keystone-sda.ch (Eduardo Munoz Alvarez)
Steve Bannon.
STATI UNITI
20.01.21 - 07:390
Aggiornamento : 09:01

Trump grazia Steve Bannon

L'ex capo stratega della Casa Bianca era stato accusato di frode

WASHINGTON D.C. - Il presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump ha concesso la grazia a 73 persone, tra cui - come preannunciato - il suo ex consigliere Steve Bannon. Lo ha comunicato la Casa Bianca.

Il presidente Trump, si legge nella nota, «ha concesso la grazia a Stephen Bannon. Il signor Bannon era stato accusato di reati legati a una frode derivante dal suo coinvolgimento in un progetto politico. Il signor Bannon è stato un leader importante del movimento conservatore ed è conosciuto per il suo acume politico».

Bannon, lo ricordiamo, era stato accusato di frode per essersi appropriato di alcuni fondi donati per la costruzione del muro sul confine tra Stati Uniti e Messico.

In tutto, nelle ultime ore Trump ha concesso la grazia a 73 persone e ha commutato le sentenze di altri 70 individui. Nella lista non figurano né lui né i suoi figli, come peraltro preannunciato nei giorni scorsi.

Venezuela, stop alle espulsioni
Ma non solo. Nel suo ultimo giorno alla Casa Bianca, Trump ha pure firmato un ordine esecutivo che sospende le espulsioni di venezuelani sul territorio degli Stati Uniti per 18 mesi, tenendo conto della crisi del Paese.

«Ho deciso che è nell'interesse della politica estera degli Stati Uniti rinviare l'espulsione di qualsiasi cittadino del Venezuela, o straniero senza nazionalità che ha recentemente risieduto in Venezuela», si legge nell'ordine esecutivo firmato da Trump.

La misura è stata incoraggiata dagli alleati repubblicani del presidente in Florida, dove molti venezuelani si sono stabiliti dopo essere fuggiti dal loro Paese in preda a una grave crisi economica e politica. Secondo il Miami Herald, il decreto potrebbe riguardare fino a 200.000 venezuelani minacciati di arresto ed espulsione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
22 min
Incidenti mortali giù del 50% in dieci anni: l'obiettivo dell'OMS
Ogni giorno muoiono 3'500 persone sulle strade. All'anno sono più di un milione, e quasi tutte evitabili.
STATI UNITI
3 ore
Da oggi «Facebook si chiama Meta»
Mark Zuckerberg ha ufficializzato la nuova identità dell'azienda durante l'atteso Connect
ITALIA
3 ore
Archiviate le accuse contro il paziente 1 italiano
Gli inquirenti volevano verificare se Mattia Maestri avesse mentito ai medici di Codogno
AUSTRIA/GERMANIA
6 ore
Arrivano in crociera... positivi al Covid
Il viaggio della nave è stato fermato: dei 178 passeggeri sulla crociera 80 sono risultati positivi al tampone
CINA
8 ore
Dal nuoto al curling: come Pechino passa dalle Olimpiadi estive a quelle invernali
È la prima volta che la stessa città ospita le due versioni dei giochi. E le sfide non mancano.
Francia
11 ore
I francesi sequestrano una barca ai pescatori inglesi
Stretta sui porti: si annunciano controlli doganali più severi e divieto di sbarco del pescato
TAIWAN
13 ore
«Se Taiwan cade, la democrazia globale è a rischio»
Le parole della presidente Tsai Ing-wen a fronte di una tensione sempre altissima con Pechino e l'alleanza con gli Usa
NUOVA ZELANDA
17 ore
Neozelandesi stremati tornano a casa via mare
C'è chi non ne può più delle lunghe liste d'attesa, e ha affrontato dieci giorni di navigazione
MONDO
17 ore
Se «Facebook non vuole più essere Facebook»
Il colosso social prepara la svolta. Ne parliamo con Eleonora Benecchi, docente di Culture digitali dell'USI.
NORDEST EUROPEO
1 gior
Rubinetti russi agli sgoccioli in una Moldavia sempre più europea
Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile