keystone-sda.ch (Claudio Furlan)
Regione Lombardia ha presentato ricorso contro la classificazione in zona rossa.
ITALIA
19.01.21 - 11:170

«Zona rossa penalizzante», la Lombardia ha fatto ricorso

Il presidente regionale Fontana contesta la prevalenza data al parametro Rt al momento di classificare le varie aree

MILANO - «Come anticipato nei giorni scorsi, abbiamo presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale (Tar) contro la decisione del governo e chiesto al Ministro di rivedere i parametri che regolano questa decisione, così impattante sulla vita dei nostri cittadini e delle nostre imprese». Lo ha detto il presidente della Lombardia Attilio Fontana riguardo alla zona rossa imposta dal governo alla regione.

Fontana, intervenuto in Consiglio Regionale, ha quindi confermato la presentazione del ricorso al Tribunale amministrativo contro l'assegnazione della zona rossa alla Regione Lombardia, definita «fortemente, e ingiustamente, penalizzante per la nostra regione».

«Credo sia oggettivamente evidente che la Lombardia e i lombardi hanno fatto, e stanno facendo, la loro parte con responsabilità e spirito di sacrificio» ha spiegato Fontana. «Mi auguro davvero che presto possa riunirsi di nuovo il tavolo di confronto con le regioni per rivedere, con il ministro Speranza, i parametri di riferimento».

La questione dei parametri - Nei giorni scorsi il presidente aveva detto che «si impugna il decreto nella parte in cui vengono dettati i criteri per la classificazione facendo riferimento agli scenari e livelli di rischio. Sulla validità di alcuni parametri erano già stati sollevati dubbi parecchie volte in sede di Conferenza Stato-Regioni».

Fontana, in sostanza, contesta l'importanza data al parametro Rt dal Governo: «È prevalente sugli altri ed è diventato ancora più invasivo dopo l’abbassamento delle soglie per entrare nelle fasce di rischio rosse, arancio e gialle. L’Rt è comunque un parametro strutturalmente in ritardo, in quanto si riferisce alla settimana dal 23 al 30 dicembre, oltre al fatto che non può essere l’unico. L’incidenza dei nuovi casi è invece il parametro più aggiornato e aderente alla realtà, esiste anche un documento tecnico che lo sancisce. Corretto, dunque, sarebbe stato considerare prevalente l’incidenza dei nuovi casi rispetto agli altri parametri, o quanto meno confrontarne i dati».

TOP NEWS Dal Mondo
INDIA
5 ore
La paura del Covid-19 «non è abbastanza» per fermare le proteste dei contadini
Molti dei leader anziani hanno spiegato che non intendono vaccinarsi. «Abbiamo ucciso il coronavirus»
GIAPPONE / CINA
7 ore
«Stress psicologico», scatta la polemica sui tamponi rettali
Dopo gli Stati Uniti, anche il Giappone si lamenta del nuovo metodo di test sviluppato in Cina
COREA DEL SUD
8 ore
Spariti da Spotify centinaia di brani K-Pop
È scaduto il contratto con il distributore Kakao M. Ma forse c'è di più
ARABIA SAUDITA
9 ore
Il principe bin Salman «va punito immediatamente»
L'appello della compagna di Jamal Khashoggi dopo le rivelazioni del rapporto dell'intelligence americana
UNIONE EUROPEA
11 ore
L'Europa prepara il passaporto vaccinale digitale
La proposta sarà presentata il 17 marzo, lo strumento potrà essere utile anche per le pandemie future
CINA
11 ore
Troppi consumi, la Mongolia Interna chiude a Bitcoin & co.
La stretta dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni. E non riguarda solo le criptovalute
ITALIA
15 ore
«Ci aspettano settimane non facili»
Il numero dei contagi in Italia è nuovamente in crescita. Tra oggi e domani la firma al nuovo Dpcm
UNIONE EUROPEA
15 ore
Obsolescenza programmata? La riparazione è ora un diritto
Entra oggi in vigore nell'Ue il "Diritto alla riparazione" per i consumatori
REGNO UNITO
17 ore
È positivo alla variante brasiliana, ma non si sa chi sia
Almeno sei casi rilevati nel Regno Unito: tre in Inghilterra e tre in Scozia
MYANMAR
18 ore
Aung San Suu Kyi riappare dopo un mese: «Sta bene»
L'ex "consigliera di Stato" birmana è comparsa in collegamento video in tribunale. Per lei nuove accuse.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile