Immobili
Veicoli
Keystone
Scrutatori al lavoro
VENEZUELA
07.12.20 - 08:290
Aggiornamento : 08:59

Elezioni parlamentari: il partito di Maduro vince, ma l'astensione è alta

L'affluenza alle urne è stata del 31%. Maduro: «Una chiara vittoria». Guaidó: «La dittatura si mette in mostra».

CARACAS - Il partito del contestato presidente venezuelano Nicolás Maduro ha vinto le elezioni parlamentari tenute ieri nel Paese: lo ha reso noto l'autorità elettorale, sottolineando che c'è stata una forte astensione da parte dell'elettorato.

La presidente del Consiglio nazionale elettorale (Cne), Indira Alfonzo, ha indicato che, sulla base dello scrutinio dell'82,35% dei voti espressi, il Gran Polo Patriottico filogovernativo ha ottenuto il 67,6%.

Da parte sua, l'Alleanza Democratica, principale forza di opposizione (AD, Copei, CMC, Avanzada Progresista e El cambio), è stata votata dal 17,95% degli elettori. Altre forze politiche si sono aggiudicate il restante 13%.

L'affluenza alle urne, ha infine precisato Alfonzo, è stata del 31%.

Maduro: «Una chiara vittoria» - Nicolás Maduro si è congratulato con il Gran Polo Patriótico Simón Bolívar (Gppsb) per «la chiara vittoria» nelle elezioni per il rinnovo dell'Assemblea nazionale (An) che si insedierà il 5 gennaio prossimo per il periodo 2021-2026.

In comunicazione video con il primo vicepresidente del Partito socialista unito del Venezuela (Psuv), Diosdado Cabello, riferisce la tv statale Vtv, il capo dello Stato ha affermato che «abbiamo recuperato l'An con il voto maggioritario del popolo venezuelano».

«Noi - ha aggiunto - sappiamo vincere e perdere, e oggi tocca all'intero Venezuela vincere con un nuovo Parlamento, in pace. Sta arrivando un cambiamento del ciclo, un cambiamento positivo, virtuoso, di lavoro, di ripresa. Andiamo verso una ripresa del Paese, dell'economia e del superamento dell'embargo».

«Da 22 anni - ha concluso - abbiamo vinto con i voti, perché siamo democratici, e ora siamo qui».

Il leader dell'opposizione autoproclamatosi presidente ad interim del Venezuela, Juan Guaidó, ha definito invece i risultati delle elezioni legislative di ieri «una truffa con il 30% di partecipazione».

Via Twitter, Guaidó ha sottolineato che «la dittatura si mette in mostra. E dopo il ricatto, il sequestro dei partiti, la censura, la fabbricazione dei risultati, la diffusione del terrore, annunciano quello che avevamo detto: una truffa con il 30% (di partecipazione) di pure bugie, che non bastano neppure per mostrarsi in pubblico». E conclude: «Neppure loro festeggiano, perché sanno di essere soli».
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
«A Downing Street si beveva ogni venerdì sera»
Il "Partygate" continua far discutere: mentre Johnson pensa a licenziamenti e divieti, molti chiedono la sua rimozione
STATI UNITI
4 ore
«Questo virus rimarrà con noi, probabilmente per sempre»
Parola di Robert Wachter, una delle voci più ascoltate sulla pandemia negli Usa
STATI UNITI
11 ore
Il ritorno di Trump: «Riprendiamoci l'America»
Durante un comizio in Arizona ha rispolverato tutti i suoi argomenti da campagna elettorale
STATI UNITI
12 ore
Ostaggi salvi, morto il sequestratore
È finito l'incubo nella sinagoga di Colleyville in Texas. Le forze speciali sono entrate in azione
TONGA
1 gior
Eruzione sottomarina, onde alte più di un metro raggiungono il Giappone
Piccole inondazioni si sono verificate anche alle Hawaii, e le spiagge sono state chiuse
LIVE CORONAVIRUS
1 gior
«Bisogna concentrarsi sulla variante Delta, che determina casi più gravi»
«La variante Delta è ancora presente e se andassimo ad un livello di contagio più alto rappresenterebbe un problema»
TONGA
1 gior
Potente eruzione sottomarina, uno tsunami colpisce Tonga
Si segnalano già onde alte oltre un metro che s'infrangono sulle case della capitale, Nuku'alofa
AUSTRALIA
1 gior
Nole è di nuovo in detenzione
Lo fanno sapere i suoi avvocati. Oggi per Djokovic sarà il giorno della verità?
AUSTRALIA
1 gior
Nole espulso: «Maltrattato un intero Paese»
Il campione serbo ha un piede e mezzo fuori dal primo Slam stagionale dopo che l'Australia gli ha ancora tolto il visto.
STATI UNITI
2 gior
Netflix vuole colonizzare l'Asia
Il successo di Squid Game potrebbe fungere da cavallo di Troia: «L'obiettivo è arrivare a mezzo miliardo di utenti».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile