keystone-sda.ch (PAOLO SALMOIRAGO)
Il Natale 2020 in Italia non sarà sulle piste da sci.
ITALIA
02.12.20 - 14:360
Aggiornamento : 03.12.20 - 07:58

«Ci aspettavamo più coordinamento con la Svizzera»

Verso il nuovo Dpcm, che blinderà il Natale italiano. Le parole del senatore Alessandro Alfieri

Oltre a vietare gli spostamenti tra regioni, il governo italiano chiuderà gli impianti e le piste da sci durante il periodo natalizio. Dal 20 dicembre quarantena obbligatoria per chi rientra.

ROMA - Sono andate avanti per tutta la mattina le discussioni sul nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri (Dpcm) di Natale, che blinderà i confini delle regioni italiane - vietando quindi gli spostamenti - durante il periodo delle festività natalizie.

La misura sarà inoltre estesa anche ai singoli comuni nelle giornate del 25 e 26 dicembre e il primo gennaio, come riferito questa mattina dal ministro Speranza al parlamento della vicina Penisola. Una scelta fatta per «per limitare al massimo i trasferimenti che, come accaduto la scorsa estate, hanno veicolato il virus in tutto il Paese». Sarà ovviamente garantito il rientro al proprio domicilio. E sono in corso valutazioni per decidere se concedere o meno alcune deroghe per evitare che agli anziani di trascorrere le festività da soli, consentendo quindi la visita da parte di un parente stretto.

Secondo quanto riferito dall'ANSA, che cita fonti della maggioranza, permangono alcune distanze tra i capigruppo, che dovrebbero incontrare nel pomeriggio il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha già confermato l'intenzione del governo di prolungare il sistema a tre colori.

Nessuno sconto invece per quanto concerne la questione, caldissima in questi giorni, delle vacanze in montagna. Impianti e piste da sci resteranno infatti chiusi per tutto il periodo natalizio. Non solo, per scoraggiare chi pensava di concedersi una discesa nei paesi vicini, il governo italiano ha deciso che chi farà rientro dopo il 20 dicembre sul territorio nazionale dovrà andare in quarantena. Rimane invece sul tavolo la possibilità di lasciare aperti gli alberghi. 

Una situazione che, ovviamente, tocca da vicino anche la Svizzera e trova conferma anche dalle parole del senatore PD Alessandro Alfieri, rilasciate ai microfoni di Radio Ticino. «Le zone gialle hanno il diritto di transito e possono anche passare in Svizzera, salvo poi fare la quarantena al ritorno. Ma il problema non si porrà più dal 20-21, perché ci sarà il divieto di mobilità fra regioni e quindi, a maggior ragione, anche fra gli stati».

E nel merito dei rapporti con le autorità elvetiche sulla questione, il senatore non ha nascosto qualche perplessità. «Ci saremmo aspettati una risposta di maggior coordinamento anche con la Svizzera. Sappiamo che l’industria sciistica per la Svizzera ha un peso relativo molto maggiore di quello per l’Italia nel suo complesso. Noi abbiamo spinto e abbiamo chiesto di armonizzare il più possibile le misure», perché queste «funzionano se sono prese insieme, soprattutto in territori che ormai sono molto integrati», ha concluso Alfieri.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gnall 1 mese fa su tio
Loris Bianchi Ti pareva che qualcuno non tirasse in ballo i frontalieri
P63 1 mese fa su tio
Quasi sicuramente non è il problema del sciare che preoccupa ma il dopo sci.. Aperitivi, festicciola, ritrovi con amici colleghi parenti e si sa l'alcool avvicina, poi cenoni vari, e dopo al rientro a casa almeno ognuno stesse a casa propria... Invece no si va dal papà si va dal nonno... È poi zachete l'è Mort al nonno l'è Mort al pa. Buon senso ragazzi... Se non si festeggia un Natale fuori casa non muore nessuno.
Moga 1 mese fa su tio
Da che pulpito ci chiedono coordinamento!
Anna Francesca Pischedda Todt 1 mese fa su fb
A me sembra che stiate sbagliando il punto di vista. Il consiglio federale tenendo gli impianti aperti fa un favore ai gestori ma manda la popolazione ad infettarsi in un paese che conta 5000 positivi al giorno. Non bisogna essere contenti di scelte che privilegiano l'economia di pochi e danneggiano la salute di molti.
Scalando Andai 1 mese fa su fb
Ma se non potrebbero comunque venire, stiamo parlando di CITTADINI che violano le leggi e le raccomandazioni emanate nel loro stesso interesse e che non hanno capito di avere i loro ospedali pieni? Devono essere proprio tanti e allora lo sci é il meno del meno; altro che essere preoccupati!
Simona Venturini 1 mese fa su fb
Ma se i nostri politici (Italiani) sono dei pagliacci, come possiamo pretendere rispetto e collaborazione! Da decenni siamo lo zimbello dell’Europa e onestamente a volte mi vergogno del paese in cui vivo, avremmo un enorme potenziale non come chi sa “vendersi bene” ma se si scava a fondo spesso sotto la facciata impeccabile si trovano tante dalle, avremmo luoghi di bellezza indescrivibile, un patrimonio storico e culturale di un valore e di una bellezza inestimabile, e mi permetto di dirlo perché anche se vivo in Lombardia, sono nata a Firenze fino a prova contraria una delle città più conosciute e apprezzate nel mondo, ma come al solito alla nostra classe politica va bene così!
Da Ghi 1 mese fa su fb
hanno introdotto Bonus Vacanze per il mare italiano ed ora la colpa è di chi ne ha usufruito..
Roberto Carraro 1 mese fa su fb
E se uno ha la sua metà in svizzera e non gliene frega nulla di sciare????
Carmelo Guarnaccia 1 mese fa su fb
Angelo Guarnaccia
Karim Jaziri 1 mese fa su fb
In Svizzera possiamo chiedere le montagne ai non residenti, ma non sarebbe un problema visto che sia Italia, Francia, Germania, Austria posseggono tante piste e probabilmente anche molte più piste della Svizzera. Ma se loro ci chiudono il mare? Italia e Francia ovviamente.... Tanto non succederà!
Anna Antonietti 1 mese fa su fb
Ma se c’è gente che entra ed esce e mi dicono che non ci sono controlli, nè dall’Italia, nè dalla svizzera.
Jonathan Bopp 1 mese fa su fb
Allarmisti incalliti e catastrofisti disorganizzati. Dovreste copiare da uno qualsiasi dei paesi dell’ue per andare meglio di come andate. Invece di criticare la CH che va bene, le cose funzionano
Greta Nava 1 mese fa su fb
Jonathan Bopp mmmm....alla grande, se vede. Tasso di contagio più alto d'Europa. Avanti così, daje tutta. Non vedo l'ora di vedere quando si tocca il picco di ridicolezza...l'onda é in crescita 👍👏😂.
Jonathan Bopp 1 mese fa su fb
Greta Nava paragonato a un paese che fa la fame e che è indebitatissimo e sta fortemente peggiorando la propria situazione come se non ci fosse un domani? Qua i contagi comunque sono in calo. E 1/3 dei morti che avevamo in primavera non erano dovuti ad altro se non a contagi nelle case anziani. Ora abbiamo contagi in case anziani e ospedali, parlo del Ticino, come 5 mesi fa. Ed è li che il virus va a colpire le persone più a rischio. Barricare la popolazione in casa non c’entra. È una misura eccessiva. Impedire di uscire per fare una passeggiata all’aria aperta nel 99,999 dei casi non farà la differenza quindi è sostanzialmente molto poco utile e molto dannosa per la persona che invece vive l’equivalente degli arresti domiciliari.
Jonathan Bopp 1 mese fa su fb
Greta Nava comunque il cittadino medio non lo capisce che se lo stato è allo scatafascio esso non possiede più i beni che usa per dare i servizi alla cittadinanza, ma li deve pagare a noleggio. L’Italia finirà col vendere i monumenti e i beni pubblici causa incapacità gestionale. Lo stato italiano assolutamente non può permettersi la condotta eccessivamente allarmista che ha al momento e deve a tutti i costi cercare una via per convivere col virus ma questo chi comanda non lo vede e chi obbedisce non ne ha la più pallida idea. Ma secondo me a breve, se non giá ora, ci saranno moltissimi italiani che non -vranno da mangiare.
Jonathan Bopp 1 mese fa su fb
Greta Nava mentre riguardo ai lockdown il motivo per cui nei Paesi come l’italia funzionano al rilento è perché le persone hanno contatto stretto con poche persone. Mettiamo in media 3 persone a testa. Ci sono x persone contagiose. Nell’arco di due settimane esse contagiano 3 persone ciascuna. Anche senza avere più rapporti sociali fuori dai contatti stretti, il virus va avanti con questi. Mentre nei paesi nordici, la gente si sente moralmente peggio, ma ha un impatto positivo sul virus, perché mediamente hanno 1,5 contatti stretti. Ai quali passeranno il virus. Il resto dei contatti sono persone che non si incontrano nel nucleo familiare bensì in situazioni a rischio (di contagio) minore. Questo è il motivo per cui il virus si diffonde più rapidamente in Italia che in Germania. Mentre a livello sanitario c’è comunque tendenzialmente una capacità di risposta migliore a nord che a sud.
Greta Nava 1 mese fa su fb
Jonathan Bopp sta dicendo tutto lei cmq. Potrei entrare nel merito ma credo sia poco produttivo parlare dal canto mio delle solite ovvietà, trite e ri-trite. Pertanto, dopo aver superato il complesso di rivalità consuetudinaria nella dualità delle due solite Nazioni - fondamentalmente il punto in questione -, la prego di inviarmi la palla di cristallo anche a me, così da vedere se riesco a mettermi in pole position rispetto a lei e a Nostradamus. Da cittadina media agli arresti domiciliari, eh.
Jonathan Bopp 1 mese fa su fb
Greta Nava basta seguire uno qualsiasi degli altri Paesi sulla faccia della terra. Non potete permettervi di non far lavorare le persone. Immagino che in Italia, come anche qui, le bollette arrivano comunque che uno va o meno a lavorare. Luce affitto assicurazioni etc etc. Chi le paga? Il reddito di cittadinanza? E chi lo sponsorizza il reddito di cittadinanza? Prestiti extra quando il bel paese è già con l’acqua alla gola per i debiti. Ma il bel paese conta su entrate composte da iva e imposte, che sono su salari e profitti. Ma se i salari e profitti non ci sono, andrà a indebitarsi ancora molto di più. È un cane che si morde la coda. Assolutamente ogni provvedimento non indispensabile è fortemente enormemente pericoloso per l’esistenza futura dell’italia. E non si può calcolare solo la salute come invece l’italia fa, come se avesse una banca perennemente disposta a prestare soldi a tasso zero. Il tasso non è zero. Soldi prestati sono da ridare. Quindi non si può permettere l’eccesso di precauzione che sta protraendo da diversi mesi. Deve per forza lavorare cercando di prevenire il covid. Senza entrare nel merito dei diritti dei cittadini previsti nella costituzione.... che ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli
William Pagani 1 mese fa su fb
Bisogna chiudere tutto, già non abbiamo letto di terapia intensiva e dopo dobbiamo chiedere aiuto a francia Italia e Germania dove il virus è in netta discesa. Non siamo nemmeno furbi
Damir Svagusa 1 mese fa su fb
In Italia non si sono infettati abbastanza quindi la chiudono per arrivare a ridurre ancora la popolazione, non avete capito!
Dany Zintgraff 1 mese fa su fb
UE e banda bassotti capitanati dal grande stratega Pinocchio Conte con la degna compagnia del lungimirante "ministro "della salute Speranza ! Piantatela di rompere , per cortesia,..poi il Covid a destra ed il Covid a sinistra a voi va bene riuscire a rinchiudere gli italiani in casa se no le vostre care poltrone di governo saltano in aria( e cosa non fareste per 13'000.- euro al mese...anche vendere l'anima al diavolo)! Siamo un Popolo sovrano e non governato da buffoni di corte come voi ....quindi spero che i nostri politici vi mandino a quel paese .. e faccino quello che sia giusto ! Le norme di sicurezza ok ! Ma le baggianate NO !
Philippe Pippo Bolgiani 1 mese fa su fb
Ovviamente con coordinamento intendono adeguarsi alle loro decisioni e ai loro interessi. Come la scorsa estate, quando bisognava far passare i turisti per andare da loro in vacanza.
Loris Bianchi 1 mese fa su fb
Ma se hanno dei limiti come mai vengono a sciare ? RIDICOLI ! E se non possono cosa scassano la minch.......
Nemo Dakkar 1 mese fa su fb
A settembre a Senigallia ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare.....e ora venite a scassare gli zebedei per far chiudere gli impianti di risalita? Ridicoli......solo ed esclusivemente ridicoli...meno male che me ne sono andato da quel paese di .....ipocriti palazzinari
Michele Zuccaro 1 mese fa su fb
Nemo Dakkar e lei che ci faceva a Senigallia???? era li per documentari cosa facevano gli altri!!!! perche' scommetto che lei si atteneva scrupolosamente alle direttive e alle disposizioni....ipocrita!!!!
Nemo Dakkar 1 mese fa su fb
Michele Zuccaro naaaa facevo tre giorni di mare e sì rispettavo le norme anticovid tipo mascherina anche all'aperto, 2 metri di distanza dagli altri, solo passeggiate sulla battigia con mascherina e disinfezione delle mani regolare...passeggiate serali dal lato a monte del lungo mare e nessuna movida notturna.... Cmq io parlavo della massa deforme di esseri umani giovani e meno giovani in ogni luogo e del fatto che in estate andava bene avere le spiagge spalancate mentre ora si vuole fare i moralisti europei...
Gengi Bazz 1 mese fa su fb
Renzo Merelli 1 mese fa su fb
bene... perciò per l'estate 2021 penso che sia doveroso scartare le spiagge italiane e francesi;) Ci sono delle spiagge così belle nella penisola iberica...
Adriano Cavatorta 1 mese fa su fb
Austria 🇦🇹 impianti aperti, hotel chiusi. Francia 🇫🇷 impianti chiusi, hotel aperti. 😂😂😂 RIDICOLI, che presa per il c..o
William Pagani 1 mese fa su fb
Adriano Cavatorta in Austria gli impianti sono aperti perché sono considerati mezzi trasporto per legge. L'ho sentito oggi alla radio. Saranno vuoti na devono essere aperti in pratica.
Andrea Andreatta 1 mese fa su fb
ma infatti essere contenti di avere gli impianti da sci aperti non mi sembra il massimo se poi sopraggiungono persone da tutta Europa.. prossimo mega focolaio 2021? no words..sempre e solo soldi..
Nemo Dakkar 1 mese fa su fb
Andrea Andreatta non potranno venire per il blocco imposto alle dogane da Francia italia e Germania
Evelyn Reicher 1 mese fa su fb
https://www.facebook.com/331374520394653/posts/1548233288708764/
Il Dave 1 mese fa su fb
anche noi
Livio Alpe 1 mese fa su fb
Ma certo, cari amici svizzeri, tenete pure aperte le piste, ma non dimenticatevi di Ischgl... e di quello che è successo lì a febbraio 2020 : https://www.corriere.it/esteri/20_novembre_27/coronavirus-sci-lezione-ischgl-l-ibiza-alpi-dove-si-sono-contagiati-migliaia-85b24f7e-30a0-11eb-b439-4fc5a36ba8fd.shtml
Adriano Cavatorta 1 mese fa su fb
Sulle piste? Eh no, a Ischgl si fa festa la sera...
Loris Bianchi 1 mese fa su fb
Livio Alpe ma voi non dovreste neanche venire in Svizzera ! E dunque ? Polemiche inutili , state a casa ! A casa nostra decidiamo noi cosa fare ..se non vi va bene non varcate il confine ! Facile rompere e poi 4/5 sono di Milano e non seguono LE VOSTRE REGOLE !
Livio Alpe 1 mese fa su fb
Loris Bianchi tranquillo, ma chi vuoi che vada in Svizzera? Troppo pericoloso per il Covid! Lo dicevo per voi! State molto attenti a non ripetere l'errore di Ischgl.
Loris Bianchi 1 mese fa su fb
Livio Alpe vai a vedere in Engadina chi viene ......sembra che per voi non esista
Led Swan 1 mese fa su fb
Livio Alpe Il fatto che siano aperti gli impianti in Svizzera non significa che vi saranno ballerine seminude sui banconi e mangiafuoco in giro per le piazze di Davos...
Selena Valeriani 1 mese fa su fb
Basta vedere Milano e Torino appena hanno riaperto i negozi... altro che piste da sci.
Moira Cometti 1 mese fa su fb
Loris Bianchi ... Precisiamo… In Svizzera dovremmo chiudere le piste da sci come hanno fatto loro (in Italia) quest’estate… Hanno chiuso tutte le strutture balneari 🤣🤣Però è vero d’estate per andare al mare non c’era covid
Barbara Giantomaso 1 mese fa su fb
Non vedo dove sia il problema...basta che gli italiani non varchino il confine per andare a sciare.
Vi In 1 mese fa su fb
Loris Bianchi voi invece evitate di venire quotidianamente al bennet!!!
Vi In 1 mese fa su fb
Barbara Giantomaso e voi non venite più al bennet!
Valérie Ferro-Sulmoni 1 mese fa su fb
Livio Alpe certo un anno fa quando non si sapeva molto di coronavirus e non si faceva proprio nulla per garantire una certa sicurezza. In quel frangente si è voluto nascondere la cosa senza dire nulla a nessuno e si è lasciato dilagare il virus. Oggi i dispositivi sono diversi.
Loris Bianchi 1 mese fa su fb
Vi In non sei contento ? Entrate in 70000 e ti lamenti anche per chi viene !? In più che prendete vi diamo , e ti lamenti ? 🤦🏻‍♂️
Lalla Rita 1 mese fa su fb
Vi In ha messo il disco ??? Forse non ha capito che tante macchine targate Svizzera sono guidate da italiani ....... e poi veda lei con ste riposte di non venire gli svizzeri da noi .... proprio il cervello a zero
Vi In 1 mese fa su fb
Lalla Rita cocca io non ne sarei così tanto sicura che tante macchine targate Svizzera, come dice lei,sono guidate da italiani! In quanto al disco, la invito anche a lei di non venire da questa parte ad impestarci siccome aprite le piste da sci e di conseguenza aumentate il virus.
Simonetta Conconi-Parli 1 mese fa su fb
Loris Bianchi infatti mi ricordo bene che nelle vacanze di carnevale gli unici casi di covid in engadina erano famiglie di milanesi 😤😤😤
Simonetta Conconi-Parli 1 mese fa su fb
Moira Cometti soprattutto non c’era covid in Sardegna, dove i vip organizzavano feste e festini a tutto spiano
Barbara Giantomaso 1 mese fa su fb
Vi In ciccio, anche se abito in Svizzera sono di Pallanza! E guarda che per voi é una manna che vengono gli Svizzeri a spendere in Italia!
Vi In 1 mese fa su fb
Barbara Giantomaso ma quale manna????
Barbara Giantomaso 1 mese fa su fb
Vi In si si certo!
Vi In 1 mese fa su fb
Barbara Giantomaso Lombardia, la regione più ricca d'italia secondo te ha bisogno degli svizzeri???
Vi In 1 mese fa su fb
Barbara Giantomaso guarda che l'Italia va avanti grazie alla Lombardia!!! Non abbiamo bisogno degli svizzeri che ci vengono ad impestare!
Paolo Longoni 1 mese fa su fb
Il ritardo accumulato nei commenti equivale a 5 giorni, 15 ore e 34 minuti. Complimenti a tutti i partecipanti, siete la solita iniezioni di autostima giornaliera.
Jonathan Francini 1 mese fa su fb
Come sempre siamo noi che dovremmo calar le braghe e fare i comodi di tutti gli altri?! Comodo
Marino Pedrazzini 1 mese fa su fb
Jonathan Francini, è stato chiesto, non imposto un maggior coordinamento tra nazioni confinanti . Se ciò non è possibile pazienza, chi verrà in Svizzera a sciare dovrà essere consapevole che una volta rientrato in Italia dovrà mettersi in quarantena . La questione è già risolta .
Daniela Gian 1 mese fa su fb
Marino Pedrazzini "chi verrà in Svizzera a sciare dovrà essere consapevole che una volta rientrato in Italia dovrà mettersi in quarantena" Questo nelle settimane entro il 20 perché se l'impianto del dpcm fosse confermato, dal 20 divieto di transito attraverso tutti i confini regionali e quindi anche attraverso quelli nazionali quindi chi dal 20 intendesse fare una vacanza sulla neve oltreconfine, arrivato al confine tornerebbe a casa.
Marino Pedrazzini 1 mese fa su fb
Daniela Gian esatto !
Sandro Jericho Rigamonti 1 mese fa su fb
Jonathan Francini ma vedrai che prima o dopo con altre scuse o motivazioni le caleranno...
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
pensavo si riferisse al ricongiungimenti familiari invece no anche lui parla di turismo, ma si dai la colpa è sempre solo della Svizzera
Anna Francesca Pischedda Todt 1 mese fa su fb
Manuela Decarli è la Svizzera che tiene gli impianti aperti.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Anche noi aspettiamo piú coordinamento dall'Europa, ma ognuno tira l'acqua al proprio mulino, basterebbe non lasciar passare dalla dogana, stranieri che vogliono andare a sciare, ognuno scii a casa propria per questa stagione,
Massimo Martini 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi in effetti più o meno sarà così chi nel periodo natalizio rientra dall'estero (non solo dalla svizzera) farà una quarantena....verificare alla frontiera se vai a sciare o altro sarebbe troppo complicato
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini complicato? Non si capirebbe se uno va a sciare? Cosa ci stanno a fare in dogana??
Philippe Pippo Bolgiani 1 mese fa su fb
Brunella Raineri New e se uno ha una seconda casa in Svizzera e poi va a sciare? O se va in un appartamento e poi noleggia il materiale?
Massimo Martini 1 mese fa su fb
si potrebbe prendere l'attrezzatura a noleggio ....
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Philippe Pippo Bolgiani a dire il vero non si dovrebbe neanche stare a parlare di questa cosa, visto che non ci possiamo muovere dal nostro Comune. Nessun posto di blocco in strada??
Philippe Pippo Bolgiani 1 mese fa su fb
Brunella Raineri New quindi non è una questione di controlli in dogana, come detto prima, ma di proibizione di spostarsi.
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Philippe Pippo Bolgiani diciamo entrambe le cose
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Philippe Pippo Bolgiani andrei dritta da mio figlio a Lugano se potessi
Massimo Martini 1 mese fa su fb
Brunella Raineri New si potrebbe andare prima del 24....
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini vediamo domani.....tante di quelle notizie contraddittorie ho sentito ultimamente che ne bastan mezze....grazie
Massimo Martini 1 mese fa su fb
Brunella Raineri New ...si vediamo ma a non vedo molte soluzioni realistiche salvo la quarantena in rientro
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini io quarantene non ne voglio fare, sia chiaro!
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini se mi posso muovere io, può fare lo stesso mio figlio. In CH quarantene non ne chiedono.
Massimo Martini 1 mese fa su fb
Brunella Raineri New allora stia in italia
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini legga sopra
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini bisogna aspettare domani e basta
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Massimo Martini vedro' cosa potrò fare. Per poche ore di visita non faccio quarantena!
Massimo Martini 1 mese fa su fb
Brunella Raineri New prima del 20 può....credo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
24 min
Dal virus creato negli Usa al vaccino Pfizer che ti uccide, le teorie web che vanno forte in Cina
E che il governo sostiene (e diffonde) per una strategia ben precisa e che c'entra con il team dell'OMS a Wuhan
STATI UNITI
41 min
#GameStock, o come un forum social sta trollando la finanza mondiale
Generando valore (e perdite) per decine di miliardi di dollari, tutto partendo da una boutade su Reddit
ITALIA
3 ore
Mezza Italia verso il giallo, ma la Lombardia è in bilico
Un'eventuale riduzione del rischio non dovrebbe cambiare nulla per quanto riguarda gli spostamenti transfrontalieri.
STATI UNITI
5 ore
Il capo dei Proud Boys era un informatore dell'FBI
Lo sostiene il Guardian. Enrique Tarrio ha però smentito: «Non ricordo nulla»
STATI UNITI
5 ore
Boom di ricavi per Facebook alla fine del 2020
A pesare è stato soprattutto lo shopping online e l'aumento dell'utilizzo della piattaforma con la pandemia
STATI UNITI
6 ore
Apple, trimestre d'oro in piena seconda ondata
Risultati da record per il colosso di Cupertino, che supera per la prima volta la soglia dei 100 miliardi di ricavi
FOTO
CINA
6 ore
«L'indagine potrebbe durare anni»
Gli esperti dell'Oms, arrivati in Cina due settimane fa, inizieranno oggi i lavori a Wuhan
MONDO
14 ore
Sì al turismo del vaccino, ma solo se sei (molto) ricco
Alcune agenzie propongono viaggi all inclusive, con tanto di doppia dose e un soggiorno da favola.
MONDO
15 ore
Vaccino, Bill Gates: nazioni povere in ritardo di 6-8 mesi
Il programma Covax consegnerà le prime dosi il mese prossimo, ma i quantitativi iniziali saranno «molto modesti»
COREA DEL SUD
17 ore
Molestie, un'ombra più concreta attorno alla morte del sindaco di Seul
Il rapporto di una Commissione indipendente ritiene credibili le accuse contro Park Won-soon
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile