Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (YOAN VALAT / POOL)
Il presidente francese Macron deposita il suo voto.
FRANCIA
28.06.20 - 21:330

Elezioni francesi, a trionfare è l'astensione

Raggiunto il livello record del 60% per ballottaggio dei sindaci

Il primo ministro Edouard Philippe è stato eletto, con il 58%, a sindaco di Le Havre.

PARIGI - Ha vinto l'astensione, arrivata al livello di record del 60%, nel ballottaggio dei sindaci francesi, un secondo turno voluto a tutti i costi dalla Francia dopo che il primo - il 15 marzo - aveva sollevato una bufera di polemiche per la decisione del governo di confermarlo a due giorni dal lockdown.

L'astensione è letteralmente esplosa anche rispetto a quella di oltre il 54,5% del primo turno. Il ballottaggio paga, in termini di partecipazione, la demotivazione di chi ha visto eliminare il proprio candidato al primo turno ma la cifra record è tale da provocare nel presidente Emmanuel Macron «preoccupazione». A contare, è stato anche il clima molto caldo e l'evidente rifiuto di molti di recarsi alle urne con mascherine e precauzioni anti-pandemia dopo i brutti ricordi del 15 marzo.

Mentre arrivano i primi risultati, spicca il trionfo - con il 58% a Le Havre, nel nord - del primo ministro Edouard Philippe, che conferma il suo balzo di popolarità raggiunto durante i tre mesi di emergenza sanitaria. Per Macron, che gli ha subito telefonato per rallegrarsi, un problema in più, in quanto il panorama dei candidati del suo partito, La République en Marche, è desolante: candidati battuti ovunque, nessun entusiasmo, né personalità emergenti a livello locale.

Anne Hidalgo si avvia, secondo le prime stime, ad una conferma a Parigi, contro le avversarie Rachida Dati (Républicains) e Agnès Buzyn (La République en Marche), alla fine di complicati calcoli dei risultati nei vari arrondissement.

Esulta anche Marine Le Pen per la vittoria del suo ex compagno Louis Aliot a Perpignano, nel sud. È la prima volta che l'estrema destra del Rassemblement National va a governare una città di oltre 100'000 abitanti. Ma è anche, al momento, l'unica vittoria del partito della Le Pen in queste elezioni.

Altro scossone alla tradizione è a Lille, nel nord, dove potrebbe finire - al quarto tentativo di diventare sindaca - il "regno" della socialista Martine Aubry, impegnata in un testa a testa all'ultimo voto con l'ecologista Stéphane Baly. Molti gli ecologisti che hanno conquistato dei comuni, l'"onda verde" che era stata annunciata sembra confermarsi. Soddisfatti di una ripresa a livello locale anche i dirigenti della destra dei Républicains e del Partito socialista, i grandi sconfitti delle presidenziali e delle politiche del 2017.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
navy 1 anno fa su tio
La politica oggi più che mai ha deluso in quanto totalmente in mano all’economia o, meglio, ai soldi. L’astensione è una forma di voto e gli estremi una conferma.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
1 ora
Eric Zemmour condannato per odio razziale
Il candidato di estrema destra alla presidenza dovrà pagare una multa di 10mila euro
EMIRATI ARABI UNITI
4 ore
Esplosioni e incendi ad Abu Dhabi in seguito ad un attacco con dei droni
Sono stati riportati almeno tre morti e diversi feriti. I ribelli Huthi hanno rivendicato l'operazione militare
RUSSIA
5 ore
Navalny «vive in un inferno» da 365 giorni
La denuncia di Amnesty International, secondo cui l'oppositore rischia ulteriori 15 anni di prigione
NUOVA ZELANDA
8 ore
Tonga, forse c'è stata una «nuova grande eruzione»
Lo confermereberro i sismografi, intanto dalla Nuova Zelanda il primo aereo per tentare di attestare i danni
COREA DEL SUD
10 ore
Uomini che odiano il femminismo
Il caso della Corea del Sud dove i gruppi maschilisti contro la «discriminazione di genere» sono sulla cresta dell'onda
REGNO UNITO
21 ore
«A Downing Street si beveva ogni venerdì sera»
Il "Partygate" continua far discutere: mentre Johnson pensa a licenziamenti e divieti, molti chiedono la sua rimozione
STATI UNITI
1 gior
«Questo virus rimarrà con noi, probabilmente per sempre»
Parola di Robert Wachter, una delle voci più ascoltate sulla pandemia negli Usa
STATI UNITI
1 gior
Il ritorno di Trump: «Riprendiamoci l'America»
Durante un comizio in Arizona ha rispolverato tutti i suoi argomenti da campagna elettorale
STATI UNITI
1 gior
Ostaggi salvi, morto il sequestratore
È finito l'incubo nella sinagoga di Colleyville in Texas. Le forze speciali sono entrate in azione
TONGA
1 gior
Eruzione sottomarina, onde alte più di un metro raggiungono il Giappone
Piccole inondazioni si sono verificate anche alle Hawaii, e le spiagge sono state chiuse
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile