keystone-sda.ch/STF (Andy Wong)
CINA
21.10.19 - 16:090
Aggiornamento : 16:55

«Pechino non potrà mai ammettere l'indipendenza di Taiwan»

Sono le (dure) parole del ministro della Difesa cinese Wei Fenghe che parla di «vicolo cieco» ma lascia anche spazio al dialogo

PECHINO - La Cina «è l'unico grande Paese al mondo che non ha ancora completamente raggiunto l'unificazione ed è qualcosa che nessuna forza può fermare»: per questo, ha detto il ministro della Difesa Wei Fenghe, Pechino non potrà mai ammettere «l'indipendenza di Taiwan», perseguita poi «dagli atti sconsiderati di forze separatiste ed esterne».

«Il separatismo porterà solo in un vicolo cieco», ha notato Wei nella cerimonia d'apertura dello Xiangshan Forum, la piattaforma di dialogo voluta dalla Cina sulla sicurezza e che alla sua nona edizione annovera la presenza di oltre 530 partecipanti da 76 delegazioni, tra cui 23 ministri della difesa e sei capi militari.

Considerata dalla Cina provincia ribelle malgrado l'autonomia di cui ha goduto dal 1949 dopo la guerra civile, Taipei «è destinata a riunirsi alla madrepatria» anche con la forza, se necessario, ha ripetuto più volte il presidente Xi Jinping.

Le relazioni sono drasticamente peggiorate dalla salita al potere nel 2016 di Tsai Ing-wen, eletta presidente e rifiutatasi di accettare che Taiwan sia parte della "Unica Cina".

Wei, tuttavia, ha detto di voler promuovere i rapporti pacifici tra le due sponde dello stretto di Taiwan, ribadendo però che Pechino «non permetterà mai ai separatisti dell'isola di fare mosse insensate e mai resterà inerte guardando le interferenze delle forze esterne».

I suoi commenti sono maturati a pochi mesi dalla vendita di nuove armi degli Usa a Taiwan e a poche settimane dalla grande parata militare dei 70 anni della fondazione della Repubblica popolare in cui gli esperti hanno individuato armi, tra cui i missili, tarati per le manovre su un bersaglio come Taipei e le forze americane, a partire da quelle del Pacifico.

Wei ha anche detto di ritenere a pieno titolo le Diaoyu, l'arcipelago di otto isolette disabitate nel mar Cinese orientale e amministrate dal Giappone, «parte connaturata del territorio» della Cina. «Non possiamo perdere neanche un singolo centimetro di territorio che ci è stato lasciato dai nostri antenati», ha aggiunto Wei, citando una frase più volte usata da Xi.

Pechino, che rivendica circa il 90% del mar Cinese meridionale, ha dispute con Paesi quali Vietnam, Filippine, Malaysia, Brunei e Taiwan, avendo da diversi avviato il processo di rafforzamento dell'area con la costruzione di isole artificiali dotate di fortificazioni militari.

Malgrado i contenziosi, Wei ha insistito che le ambizioni militari del Dragone non sono aggressive: «lo sviluppo della Cina non costituisce alcuna minaccia nei confronti di alcuno».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
INDIA
56 min
A 105 anni supera gli esami di quarta elementare
L'anziana ha sostenuto le prove nella sua casa di Kollam. In gioventù aveva dovuto interrompere gli studi per aiutare la famiglia
SPAGNA
3 ore
20 euro per il bagaglio a mano: tribunale spagnolo giudica «abusivi» i sovrapprezzi di Ryanair
La compagnia low cost è stata costretta a rimborsare la sovrattassa pagata da una passeggera: «Ciò non influenzerà la nostra politica tariffaria»
ITALIA
5 ore
Uccide la nonna a pugni: arrestato 22enne
Erano in auto. L'uomo è stato bloccato da due automobilisti e da un carabiniere fuori servizio
STATI UNITI
7 ore
Aiuti a Kiev, un testimone smonta la difesa di Trump
Secondo Laura Cooper, vice assistente segretario alla Difesa, il presidente ucraino sapeva del blocco degli aiuti militari da parte degli USA
STATI UNITI
9 ore
Psicologa avrebbe guardato film porno con lo stupratore che aveva in cura: denunciata
«Lei lo teneva in pugno», afferma l'avvocato del 55enne, dietro le sbarre per una violenza sessuale perpetrata nel 1988
SPAGNA
17 ore
Furgoncino esce di strada, finisce sui binari e viene travolto da un treno: due morti
L'incidente è avvenuto a Manzanares, a sud di Madrid. La vettura circolava su una strada che corre parallela alla ferrovia
ITALIA
19 ore
Meningite fulminante a 27 anni: «È stata uccisa in sei ore»
La giovane è morta lunedì scorso dopo aver contratto l'infezione. Tutte le persone entrate in contatto con lei sono sottoposte a profilassi
STATI UNITI
22 ore
L'associazione dei medici Usa ha chiesto il bando totale delle e-cig
Che cita 2'000 casi di malattie polmonari e 40 morti legate allo svapo: «Dobbiamo toglierle dalle mani dei ragazzi»
FOTO
GERMANIA
22 ore
È polemica per i cimeli di Hitler ed Eva Braun all'asta
Fra un cappello a cilindro del führer e la borsetta di sua moglie c'è chi la trova «una perversa mancanza di gusto»
REGNO UNITO
23 ore
Donna cita in giudizio lo Stato, le ha nascosto la malattia ereditaria del padre
Era stato il genitore a chiedere il silenzio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile