Keystone
Beto O'Rourke contro Trump.
STATI UNITI
04.08.19 - 15:140
Aggiornamento : 17:05

Stragi, Beto O'Rourke si scaglia contro Trump

Gli fa eco Bernie Sanders. Il presidente, nel frattempo, ha chiesto la benedizione divina su El Paso e Dayton

WASHINGTON - Beto O' Rourke, il candidato presidenziale democratico di El Paso dove è avvenuta ieri una delle due ultime sparatorie negli Usa, ha accusato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump di alimentare con la sua retorica anti migranti il razzismo negli Stati Uniti e l'aumento della violenza. «È un razzista, sta attizzando il razzismo in questo Paese e questo cambia fondamentalmente il carattere del Paese e porta alla violenza».

Alla domanda se la sparatoria a El Paso è colpa del tycoon per aver infiammato l'odio, O'Rourke ha risposto «sì».

Lotta al nazionalismo bianco - Dopo le recenti sparatorie in Usa, il candidato presidenziale dem Bernie Sanders invita a «rifiutare questa pericolosa e crescente cultura di intolleranza abbracciata da Trump e dai suoi alleati» e a «trattare questo razzismo violento come una minaccia alla sicurezza» investendo «in risorse per le forze dell'ordine per combattere la crescente popolazione di nazionalisti bianchi che stanno usando la violenza».

Sanders sollecita anche ad approvare una legge sulle armi senza le intimidazioni della lobby della Nra. «Dopo ogni tragedia il Senato, intimidito dal potere della Nra (la lobby delle armi, ndr), non fa nulla. Questo deve cambiare. Abbiamo bisogno di un presidente e di un Congresso che ascoltano gli americani, non l'ideologia di una organizzazione estremista di destra», aggiunge Sanders.

Se fosse vero che l'autore della strage di El Paso aveva postato un manifesto razzista, anti immigranti, «sarebbe un altro attacco di terrorismo domestico del nazionalismo bianco», osserva. «Invece di sprecare soldi mettendo i bambini nella gabbie, dobbiamo affrontare la piaga dell'intolleranza violenta e del terrorismo domestico», ha proseguito.

Il tweet di Trump - «Dio benedica la gente di El Paso, Texas. Dio benedica la gente di Dayton, Ohio», ha twittato Donald Trump commentando la duplice strage negli Stati Uniti

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
2 ore
Violenza online, «Twitter non protegge abbastanza le donne»
Il social ha fatto qualche progresso ma ha implementato solo una delle dieci raccomandazioni dell'organizzazione
ITALIA
4 ore
Nelle elezioni regionali in Italia c'è stato un “pareggione”
3 regioni a testa per i due schieramenti, alla fine a vincere sono state le liste civiche. In calo, invece, la Lega
STATI UNITI
7 ore
Microsoft: pronti 7,5 miliardi per acquistare Bethesda
Con l'acquisto dell'azienda sviluppatrice di videogiochi, Microsoft intende dare un forte boost al business di Xbox
AMERICA LATINA
9 ore
In quarantena «senza cibo, acqua, o assistenza medica»
Amnesty International denuncia le spaventose condizioni di quarantena in alcuni Stati dell'America Latina
GERMANIA
10 ore
Lufthansa "atterra" 150 aerei
I tagli sono più pesanti del previsto: a rischio oltre 22mila posti
STATI UNITI
11 ore
Coronavirus, possibile la trasmissione attraverso aerosol?
Lo sostengono i Centri per il controllo delle malattie (CDC) degli USA
INDIA
12 ore
Crolla un edificio a Mumbai: almeno 10 morti, tra cui 7 bambini
Il crollo di un palazzo, che ha coinvolto centocinquanta persone, ha scosso l'India
EUROPA
13 ore
Timori Covid, lunedì nero per le Borse
La paura di nuovi lockdown ha causato il peggior calo da luglio
EUROPA
13 ore
La pandemia torna a fare paura
Contagi in netta crescita in Belgio, particolarmente colpita la fascia d'età tra 10 e 19 anni.
FOTO
ECUADOR
16 ore
Eruzione del vulcano Sangay, la cenere ricopre sei province
Allarme per le coltivazioni, le riserve idriche e il bestiame. L'aeroporto di Guayaquil è rimasto chiuso per diverse ore
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile