Keystone
Beto O'Rourke contro Trump.
STATI UNITI
04.08.19 - 15:140
Aggiornamento : 17:05

Stragi, Beto O'Rourke si scaglia contro Trump

Gli fa eco Bernie Sanders. Il presidente, nel frattempo, ha chiesto la benedizione divina su El Paso e Dayton

WASHINGTON - Beto O' Rourke, il candidato presidenziale democratico di El Paso dove è avvenuta ieri una delle due ultime sparatorie negli Usa, ha accusato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump di alimentare con la sua retorica anti migranti il razzismo negli Stati Uniti e l'aumento della violenza. «È un razzista, sta attizzando il razzismo in questo Paese e questo cambia fondamentalmente il carattere del Paese e porta alla violenza».

Alla domanda se la sparatoria a El Paso è colpa del tycoon per aver infiammato l'odio, O'Rourke ha risposto «sì».

Lotta al nazionalismo bianco - Dopo le recenti sparatorie in Usa, il candidato presidenziale dem Bernie Sanders invita a «rifiutare questa pericolosa e crescente cultura di intolleranza abbracciata da Trump e dai suoi alleati» e a «trattare questo razzismo violento come una minaccia alla sicurezza» investendo «in risorse per le forze dell'ordine per combattere la crescente popolazione di nazionalisti bianchi che stanno usando la violenza».

Sanders sollecita anche ad approvare una legge sulle armi senza le intimidazioni della lobby della Nra. «Dopo ogni tragedia il Senato, intimidito dal potere della Nra (la lobby delle armi, ndr), non fa nulla. Questo deve cambiare. Abbiamo bisogno di un presidente e di un Congresso che ascoltano gli americani, non l'ideologia di una organizzazione estremista di destra», aggiunge Sanders.

Se fosse vero che l'autore della strage di El Paso aveva postato un manifesto razzista, anti immigranti, «sarebbe un altro attacco di terrorismo domestico del nazionalismo bianco», osserva. «Invece di sprecare soldi mettendo i bambini nella gabbie, dobbiamo affrontare la piaga dell'intolleranza violenta e del terrorismo domestico», ha proseguito.

Il tweet di Trump - «Dio benedica la gente di El Paso, Texas. Dio benedica la gente di Dayton, Ohio», ha twittato Donald Trump commentando la duplice strage negli Stati Uniti

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA / STATI UNITI
1 ora
Coronavirus: come reagirà il sistema sanitario americano?
L’epidemia potrebbe mettere in evidenza alcune falle. L’esperto Pastori: «Da trattare come emergenza nazionale»
GIAPPONE / COREA DEL NORD
5 ore
Tokyo: una donna si è ammalata due volte
Le autorità sanitarie di Osaka hanno comunicato che è il primo caso di questo genere
ITALIA
9 ore
Lombardia, governatore in auto-isolamento e 37 guariti
I due focolai, quello lombardo e quello veneto, sono risultati essere collegati.
STATI UNITI
10 ore
Coronavirus: primo caso da origini non chiare
Il contagiato non ha di recente viaggiato in un paese straniero o avuto contatti con persone malate
CINA
10 ore
Coronavirus: accertati 433 nuovi casi e 29 morti
Cala ancora il numero di vittime come pure quello dei pazienti in gravi condizioni
STATI UNITI
12 ore
Lui non le compra l'erba, lei lo accoltella con una katana
Una dimenticanza è stata all'origine di un truculento scontro per una coppia del Michigan
STATI UNITI
12 ore
Scopri se il tuo tipo barba è problematico per il coronavirus
Un'anticipazione: se ce l'hai probabilmente lo è, parola di un nuovo grafico del Centro Controllo Malattie americano
STATI UNITI
12 ore
La ciotola è "offline" e così cani e gatti restano senza cibo
Problemi tecnici per lo “smartfeeder” prodotto da Petnet. Le lamentele sui social
GERMANIA
21 ore
Studenti fanno l'esame ma scompare nel nulla: dovranno ripeterlo
Più di 250 studenti dell'Università di Siegen dovranno ripetere un esame che hanno effettuato e che non si sa dove sia
CINA
1 gior
Scarseggiano gli edulcoranti artificiali: Coca Light e Zero a rischio?
L'azienda dice di aver attivato «piani di approvvigionamento di emergenza».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile