Keystone - foto d'archivio
STATI UNITI
14.06.19 - 07:130

Sarah Sanders lascia la Casa Bianca

Passerà alla storia (anche) per le relazioni talmente tese con i media che ha di fatto abolito il briefing quotidiano con la stampa, una tradizione mai messa in discussione

WASHINGTON - La Casa Bianca avrà un nuovo o una nuova portavoce. Sarah Huckabee Sanders, dopo due anni, lascerà il suo incarico a fine mese.

Ad annunciarlo su Twitter lo stesso presidente Donald Trump, augurando alla sua fedelissima consigliera un futuro in politica e incoraggiandola a candidarsi alla poltrona di governatrice dell'Arkansas: «Sarebbe fantastica».

Il presidente perde così una delle persone più leali al suo fianco: Sanders, infatti, insieme a Kellyanne Conway, è una delle pochissime superstiti della squadra iniziale che entrò alla Casa Bianca nel gennaio 2017, dopo la vittoria di Trump alle elezioni presidenziali del 2016, sopravvissuta a tutte le purghe degli ultimi tre anni.

Assunse il ruolo di portavoce nel luglio del 2017, prendendo il posto di Sean Spicer, di cui fino ad allora era stata la vice. Ma è nel team di Trump fin dalla campagna elettorale del 2015.

Il suo rapporto con i media non è stato per nulla facile, costellato da mille tensioni, con gran parte della stampa che l'ha spesso accusata di difendere a spada tratta il presidente ricorrendo anche a risposte e spiegazioni fuorvianti e contraddittorie. Per molti anche a falsità.

Talmente tese sono state le relazioni con i giornalisti che Sanders passerà alla storia come la portavoce della Casa Bianca che ha di fatto abolito il briefing quotidiano con la stampa, una tradizione mai messa in discussione. L'ultimo briefing risale all'11 marzo, ben 94 giorni fa. Una rivoluzione in base alla quale il rapporto con i media lo tiene direttamente il presidente, che con grande frequenza, molto di più rispetto ai suoi predecessori, si concede alle domande dei corrispondenti della Casa Bianca.

Sanders ha avvertito i suoi collaboratori poco prima che il presidente annunciasse la sua uscita di scena. «La nostra meravigliosa Sarah lascerà la Casa Bianca alla fine del mese e tornerà a casa nel grande Stato dell'Arkansas», ha scritto Trump tessendone le lodi: «È una persona molto speciale, con straordinario talento e che ha fatto un incredibile lavoro! Spero decida di correre per il posto di governatore dell'Arkansas, sarebbe fantastica. Sarah, grazie per il tuo lavoro ben fatto!».

Che Sanders possa davvero correre per la poltrona di governatrice del suo Stato di origine è una voce che gira da tempo e un'ambizione che lei stessa avrebbe confidato ad alcuni dei suoi più stretti collaboratori. L'endorsement del presidente lo ha già ottenuto, ora bisognerà vedere se davvero deciderà di scendere in prima persona in politica. Non c'è ancora, invece, il nome del sostituto, colui che la dovrà sostituire nel delicatissimo periodo che porta verso le elezioni presidenziali del 2020, con Trump impegnato nella campagna per la rielezione. Una scelta che il presidente non può sbagliare.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ISRAELE
7 ore
Gli aiuti non arrivano, proteste in Israele
In 30mila in piazza a Tel Aviv, i manifestanti chiedono le dimissioni di Netanyahu
BOSNIA-ERZEGOVINA
9 ore
Cosa succede nei Balcani?
Nell'anniversario di Srebrenica continuano ad accelerare i contagi. In Bosnia raggiunto un nuovo picco giornaliero
REGNO UNITO
10 ore
Covid, gli inglesi si mettono a dieta
Il governo di Londra dichiara guerra all'obesità, per prevenire la seconda ondata di coronavirus
FRANCIA
10 ore
Autista ucciso per le mascherine: la Francia è sotto shock
Picchiato selvaggiamente da dei giovani a cui aveva impedito di salire sul bus. Il governo: «Punizione esemplare»
ITALIA
12 ore
Il virus rallenta in Italia
Sono 88 meno di ieri, e diminuiscono anche i decessi
GIAPPONE
13 ore
Anche i marines si ammalano di Covid
Decine di casi in una base americana a Okinawa. Le autorità giapponesi sono preoccupate
ITALIA
15 ore
Reddito di cittadinanza, beccati due "furbetti"
Un 48enne in odore di Mafia a Corleone e una 60enne che gestiva una casa di riposo a Rimini sono stati denunciati.
MONDO
17 ore
Oltre 560'000 vittime nel mondo
Il bilancio complessivo dei casi si appresta ad abbattere il muro dei 12,5 milioni.
STATI UNITI
17 ore
Cura a base di candeggina, incriminato il santone
Mark Grenon, assieme ai figli, avrebbe venduto un preparato in grado di curare i malati di coronavirus.
ITALIA
18 ore
Una «chat dell'orrore» con violenze e mutilazioni: venti minori coinvolti
Sui telefonini dei giovani anche filmati pedofili e immagini di suicidi e decapitazioni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile