Keystone
STATI UNITI
26.09.18 - 17:290
Aggiornamento : 18:17

«La Cina vuole interferire con le elezioni di novembre»

Lo ha dichiarato Donald Trump adducendo a motivazione l'attuale posizione commerciale dominante degli Stati Uniti. Pechino ha negato

NEW YORK - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump punta il dito sulla Cina: «Sta interferendo sulle imminenti elezioni del 2018», ha detto intervenendo al Consiglio di sicurezza dell'Onu.

«La Cina - ha affermato Trump - sta tentando di interferire sulle elezioni americane del 2018», quelle di metà mandato che si svolgeranno a novembre nelle quali gli americani rinnoveranno gran parte del Congresso Usa. Questa azione di Pechino, ha aggiunto Trump, è in gran parte una rappresaglia contro le politiche commerciali della casa Bianca e la sua strategia dei dazi.

«Loro non vogliono che io vinca perché sono il primo presidente di sempre che sfida la Cina sul commercio. Stiamo vincendo, vincendo su tutti i livelli», ha proseguito Trump: «Ma noi non permetteremo che influenzino il voto».

La replica cinese - La Cina «non interferisce e non interferirà» nelle elezioni americane di mid-term. Lo ha affermato il ministro degli esteri cinese, Wang Yi, respingendo le accuse di Trump.

La (quasi) apertura a Maduro - Sul Venezuela «ogni opzione è sul tavolo»: lo ha detto il presidente americano Donald Trump a margine dei lavori dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Trump ha formulato le dichiarazioni al suo arrivo al Palazzo di Vetro davanti a decine di giornalisti. Sottolineando che riguardo al Venezuela «tutte le opzioni sono sul tavolo», il capo della Casa Bianca ha precisato: «le forti e le meno forti». Ed ha aggiunto: «Voi sapete bene quello che intendo dire per forti».

«La gente - ha aggiunto - soffre tremendamente in Venezuela. Non ci sono ragioni per questo. Sono disposto ad incontrarmi con chiunque. Ogni volta che posso salvare vite e aiutare la gente, sono disposto...Quello che succede in Venezuela è una disgrazia».

A chi gli chiedeva se fosse disposto a rispondere alla proposta di incontrare il presidente Nicolás Maduro, come da lui proposto, prima Trump ha detto: «Se lui vuole...». Ma poi ha precisato, «se avessi tempo lo farei», concludendo che «lui deve risolvere le cose, deve agire in modo molto più umano».

Commenti
 
RV50 9 mesi fa su tio
Questo personaggio si sta rendendo conto che ogni sua apertura di bocca da aria solo al cervello? Prima sono i russi poi se la prende con l'europa poi con i cinesi ; voleva dichiarare guerra alla Corea poi canta vittoria al mondo dicendo di avere messo sotto i coreani , ho tanto di idea che stia diventando un megalomane e che si sente il padrone del mondo intero poverello se lui ha i soldi altri sanno come spenderli .
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
6 min

Boris Johnson sarà il nuovo premier britannico

L'ex-ministro degli Esteri, e fervente antieuropeo, è stato eletto oggi come leader dei Tory e succederà Theresa May

REGNO UNITO
2 ore

Uno stuntman di "Fast & Furious 9" si è infortunato gravemente sul set

Ed è stato elitrasportato in ospedale. Le riprese del film sono state subito interrotte, Universal: «Vogliamo valutare al meglio la situazione»

STATI UNITI
3 ore

Il Tamiflu di Roche negli States presto venduto senza ricetta?

Perché è cambiato il distributore, ora è Sanofi, e c'è l'intenzione di far pressione sulle autorità affinché venga rimosso l'obbligo della prescrizione

VIDEO
STATI UNITI
3 ore

Il pesce abbocca all'esca, ma poi spunta lo squalo

È successo a una famiglia che pescava da una barca al largo delle coste del Massachusetts. Non si registrano feriti

CINA
4 ore

La tecnologia in stile Face App ritrova un bambino scomparso 18 anni fa

Il piccolo era stato rapito e poi adottato. L'intelligenza artificiale unita al riconoscimento facciale ha permesso ai genitori biologici di riabbracciare il figlio ormai 21enne

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile