keystone
Màxim Huerta
SPAGNA
13.06.18 - 19:460

Irregolarità fiscali: si dimette il ministro della cultura

Màxim Huerta, nominato solo pochi giorni fa, si è difeso: «Nessuna malafade, non ho nascosto nulla»

MADRID - A pochi giorni dalla nomina, il governo socialista spagnolo di Pedro Sanchez perde un pezzo: il ministro della cultura, Màxim Huerta, ha rassegnato le sue dimissioni alla Moncloa per un contenzioso con il fisco.

A Huerta, giornalista ed ex presentatore televisivo, l'Alta corte di Madrid ha ordinato di saldare un debito di un quarto di milione di euro di tasse che all'autorità fiscali risultano dovute ma non pagate, compresi multa e interessi. Il fisco ha stabilito che il modo in cui i suoi redditi sono stati censiti attraverso una società creata dallo stesso Huerta erano irregolari.

Huerta, di cui hanno reclamato le dimissioni il Pp e Podemos, dopo essersi presentato al capo del governo Sanchez alla Moncloa, ha ufficializzato le sue dimissioni in una conferenza stampa. Quanto alle irregolarità contestategli, Huerta si è difeso dicendo: «Non c'era malafede, non ho nascosto nulla, conosco i miei obblighi fiscali».

Huerta era diventato ministro appena una settimana fa, dopo la caduta del governo Rajoy il cui partito è stato travolto dallo scandalo per corruzione.

Commenti
 
Tags
huerta
ministro
governo
dimissioni
cultura
irregolarità
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report