Keystone
SINGAPORE
10.06.18 - 14:520
Aggiornamento : 20:46

Donald Trump è arrivato a Singapore

Il presidente americano incontrerà Kim Jong-un martedì. «L’intero mondo sta guardando a questo storico summit», ha detto il leader nordcoreano

SINGAPORE - All'appuntamento con la Storia, in una Singapore blindata da eccezionali misure di sicurezza, Donald Trump e Kim Jong-un arrivano con umori completamente diversi: il presidente americano è sbarcato in serata dopo le macerie del G7 in Canada e la plateale rottura con gli alleati, mentre il leader nordcoreano può sicuramente sorridere, anche a prescindere dall'esito dell'incontro di martedì.

«Il mondo intero sta guardando a questo storico summit», ha detto Kim incontrando il primo ministro di Singapore Lee Hsien Loong alla Istana - la residenza del premier - e ringraziandolo «per gli sforzi sinceri» profusi nell'ospitare e preparare il vertice.

Lee, che si è già offerto di coprire i costi del summit (20 milioni di dollari), ha ringraziato a sua volta Kim, fiducioso in una svolta per la penisola coreana e la stabilità di tutta la regione.

Un clima positivo e di speranza al quale anche papa Francesco ha espresso vicinanza: «Desidero nuovamente far giungere all'amato popolo coreano un particolare pensiero nell'amicizia e nella preghiera. I colloqui che avranno luogo nei prossimi giorni a Singapore possano contribuire allo sviluppo di un percorso positivo che assicuri un futuro di pace per la penisola coreana e per il mondo intero», ha detto il Santo Padre all'Angelus. Alla benedizione papale si sono aggiunte le indiscrezioni circolate in serata a Singapore che fanno ipotizzare «gesti importanti» da parte di Trump, tra cui un possibile annuncio sull'apertura dell'ambasciata Usa a Pyongyang se il tycoon avrà «percezione» della sincerità negoziale di Kim sulla denuclearizzazione, che deve essere «completa, verificabile e irreversibile».

Ma comunque vada a finire, almeno per il leader nordcoreano - che a Singapore ha portato anche l'influente sorella Kim Yo-jong - il successo è assicurato. Non solo martedì si siederà da pari a pari allo stesso tavolo con il leader della nazione più potente del mondo. Ma le sue aperture sul nucleare - ha demolito il sito dei test di Punggye-ri e si è impegnato a sospendere esperimenti atomici e lanci di missili - gli hanno già fatto guadagnare lo scongelamento dei rapporti con Seul, la riapertura di canali diplomatici importanti come quelli con la Russia e soprattutto il riavvicinamento dell'alleato di antica data, la Cina, il cui presidente Xi Jinping gli ha anche messo a disposizione gli aerei (di Air China) per raggiungere in piena sicurezza Singapore.

Rispetto ai tempi delle offese incrociate con Trump, Kim può già tirare un respiro di sollievo: se anche il summit dovesse andare male, Pechino - hanno raccontato fonti autorevoli all'agenzia di stampa italiana Ansa - è comunque pronta a sostenere l'economia della Corea del Nord. Ci sono gli investimenti in infrastrutture che sono liberi dalle sanzioni Onu, ad esempio. Un piano simile a quello strutturato sulle direttrici ferroviarie e stradali costiere tracciato nella chiavetta usb regalata dal presidente sudcoreano Moon Jae-in a Kim al summit intercoreano del 27 aprile.

Domani toccherà a Trump incontrare il premier di Singapore, mentre Kim si rilasserà nella lussuosa suite che lo ospita all'hotel St.Regis da 8'000 dollari a notte: 300 metri quadrati con palestra, Jacuzzi, cristalli di Boemia e uno Chagall appeso in salotto. Poi gli occhi del mondo si punteranno sull'altrettanto lussuoso Capella Hotel, sull'isola di Sentosa, dove si terrà il faccia a faccia. Al di là dei timori, è ragionevole prenda corpo la previsione che Ian Bremmer, fondatore del think tank Eurasia Group, ha lanciato su Twitter: «Il summit con il dittatore sarà drammaticamente più amichevole di quello tra Trump e gli alleati più stretti del G7».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
marcopolo13 1 anno fa su tio
Son sicuro che Kim Jong-un farà buon uso della palestra.
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
George Floyd è morto per «asfissia»
La famiglia ha reso noto gli esiti della autopsia sul corpo del 46enne afroamericano.
ITALIA
4 ore
Riapertura della Lombardia: la parola chiave è «cautela»
I dati riguardanti il contagio fanno ben sperare in prospettiva degli allentamenti del prossimo 3 giugno.
STATI UNITI
6 ore
Ecco com'è volare sulla Crew Dragon, parola degli... astronauti!
La navetta di Space X “recensita” dall'equipaggio d'esperienza, una cosa che è piaciuta un sacco? Le tute
STATI UNITI
6 ore
Trump ai governatori: «Dovete dominare i manifestanti»
Lo avrebbe detto durante una videoconferenza con anche i capi delle polizie: «Sbatteteli tutti in galera per 10 anni»
MONDO
7 ore
L'OMS: «Per il coronavirus abbiamo perso più di 370mila persone»
Parola del direttore generale Ghebreyesus, e intanto in Congo si riaffaccia l'ombra dell'ebola
STATI UNITI
8 ore
Non ha agito contro Trump: Facebook in rivolta contro Zuckerberg
Cresce il malumore in azienda per la scelta del ceo di non censurare post del presidente che inciterebbero alla violenza
CINA / STATI UNITI
9 ore
Pechino ferma l'importazione di prodotti agricoli americani
Sullo sfondo ci sono le tensioni per le «ingerenze» degli Stati Uniti su Hong Kong.
STATI UNITI
11 ore
Facebook, 10 milioni per la giustizia razziale
La compagnia si unisce alle altre del settore hi-tech schierate a sostegno della comunità afroamericana
STATI UNITI
11 ore
George Floyd, almeno tre morti durante le proteste
Sono 110 gli agenti del Secret Service rimasti feriti nel corso del fine settimana
STATI UNITI
13 ore
Il figlio di George Floyd chiede che le proteste siano pacifiche
Quincy Mason Floyd dice di essere «toccato dall'affetto» ma invoca lo stop immediato delle violenze
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile