Keystone
RUSSIA
23.03.18 - 10:130
Aggiornamento : 10:57

Caso Skripal, «La Gran Bretagna spinge per uno scontro»

Il ministro degli esteri Lavrov commenta la possibile espulsione di diplomatici russi dall'Ue e il possibile ritiro di diplomatici Ue dalla Russia

MOSCA - «L'investigazione» sul caso Skripal «non è ancora finita e la Gran Bretagna cerca di costringere i partner a passi verso lo scontro», Londra «punta a rendere la crisi con la Russia quanto più profonda possibile»: lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov riferendosi alla possibile espulsione di diplomatici russi dall'Ue e al possibile ritiro di diplomatici Ue dalla Russia. «Ogni Paese - ha dichiarato Lavrov durante la sua visita in Vietnam - deve prendere le decisioni da solo in base alla propria comprensione del senso della dignità». Lavrov ha quindi aggiunto che la Russia continua «come prima a non vedere fatti» che confermino le accuse britanniche contro la Russia sul caso Skripal e che «la mancanza di prove fa pensare che si tratti di una provocazione» da parte di Londra.

«Rammaricati per il richiamo dell'ambasciatore Ue» - Il Cremlino esprime «rammarico» per la decisione dell'Ue di richiamare per consultazioni il proprio ambasciatore in Russia a causa del caso dell'ex spia russa Skripal. «Naturalmente - ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov - siamo rammaricati perché ancora una volta vengono prese decisioni del genere" e "si fanno affermazioni di questo tipo con l'uso della formulazione 'con grande probabilità». «Noi - ha affermato Peskov - non sappiamo quali dati abbia presentato la parte britannica quando parlava di Skripal con i suoi colleghi dell'Ue. Non sappiamo inoltre cosa abbiano concordato i leader dell'Ue quando hanno parlato del loro appoggio alla Gran Bretagna perché la parte russa purtroppo non ha la possibilità di ricevere qualunque informazione dalla fonte principale sul cosiddetto caso Skripal».

23 diplomatici britannici lasciano Mosca -  I 23 diplomatici britannici espulsi dalla Russia, in risposta a una misura simile da parte di Londra per il caso Skripal, stanno lasciando adesso l'ambasciata britannica a Mosca assieme ai loro familiari per raggiungere l'aeroporto e tornare in patria. Lo riferisce la Tass.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Diabete autoimmune come conseguenza del coronavirus?
Secondo un recente studio, il virus potrebbe essere un fattore scatenante di questa malattia
STATI UNITI
3 ore
TikTok vuole spostare il suo centro di potere negli Stati Uniti
La nomina a Ceo dell'ex manager di Disney, Kevin Mayer, sarebbe solo la parte più visibile di una strategia precisa
REGNO UNITO / CINA
3 ore
Agevolazioni per il passaporto britannico se la Cina imporrà la nuova legge a Hong Kong
È quanto ha annunciato il governo britannico. Pechino minaccia «necessarie contromisure»
REGNO UNITO
4 ore
È morto Bob Weighton, l'uomo più vecchio del mondo
Aveva 112 anni, e da poco aveva ereditato il titolo dal giapponese Chitetsu Watanabe
COREA DEL SUD
6 ore
Aumento dei contagi, richiudono le scuole
Gli studenti erano tornati nelle classi solamente una settimana fa
CINA
8 ore
Volkswagen investe nell'elettrico
Per il momento, il colosso automobilistico punta sul mercato cinese
STATI UNITI
8 ore
Terza notte di scontri a Minneapolis, colpito anche il commissariato
Un corteo ha marciato per le vie della città, urlando slogan contro la polizia e il presidente americano
VIDEO
AUSTRALIA
10 ore
Ash, il primo koala nato nel parco dopo gli incendi
I guardiani hanno deciso di dargli un nome simbolico, che richiama la tragedia che ha colpito per mesi il Paese
UNIVERSO
16 ore
Un pianeta abitabile a soli quattro anni luce di distanza?
Un team internazionale di ricercatori indaga sull'abitabilità di Proxima b
HONG KONG
18 ore
Si alza l'ombra della Cina: l'inferno torna a Hong Kong
Le leggi al vaglio minano i diritti civili e le libertà del popolo di Hong Kong, l'allarme di Amnesty International
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile