STATI UNITI
05.01.17 - 19:480
Aggiornamento : 21:29

Trump contro Toyota: «Fabbrica negli Usa o pagherete dazi»

Il presidente eletto su Twitter punta il dito contro la casa automobilistica giapponese

NEW YORK - Toyota diventa l'ultima casa automobilistica in ordine temporale a finire nel mirino di Donald Trump, dopo General Motors. Il presidente eletto punta il dito contro il previsto stabilimento giapponese in Messico, e minaccia dazi elevati sulle importazioni.

''Toyota dice che costruirà un nuovo impianto a Baja, in Messico, per la produzione di auto Corolla per gli Stati Uniti. Assolutamente no! Costruite la fabbrica negli Stati Uniti o pagate dazi alti'' afferma Trump con un tweet.

Arriva a stretto giro di posta la replica della casa giapponese: il nuovo stabilimento da un miliardo di dollari in Messico ''non ridurrà'' il volume di produzione o il numero degli occupati negli Stati Uniti, rassicura Toyota, definendosi ''parte del tessuto culturale americano da 60 anni. Siamo impazienti di collaborare con l'amministrazione Trump nel miglior interesse dei consumatori e dell'industria automobilistica''. Toyota entra quindi nel dettaglio dei suoi recenti investimenti negli Stati Uniti, impianto per impianto.

A differenza di Ford, che dopo le critiche in campagna elettorale ha accantonato il progetto di una fabbrica in Messico, Toyota mantiene la propria posizione e la difende davanti al presidente. Una difesa che segue i toni conciliatori usati nelle ultime ore dal presidente di Toyota, Akio Toyoda, secondo il quale mantenere buone relazioni con Trump e' essenziale. Per la casa automobilistica giapponese la posta in gioco e' infatti alta: gli Stati Uniti sono uno dei suoi maggiori mercati e fra i più redditizi. E la Corolla, il modello che sarà prodotto nell'impianto messicano, è la seconda auto compatta più venduta negli Stati Uniti.

E' la seconda volta in pochi giorni che Trump critica l'industria dell'auto. La prima a finire nel mirino e' stata General Motors, per l'invio di Chevy Cruz messicane ai concessionari statunitensi esentasse. Gli attacchi alle case automobilistiche precedono il salone dell'Auto di Detroit, durante il quale i costruttori, già alle prese con la rivoluzione delle auto senza guidatore, si troveranno a fare i conti pubblicamente con la nuova politica commerciale di Trump.

Il presidente eletto ha criticato duramente il Nafta, che consente alle case automobilistiche di produrre in Messico approfittando di costi del lavoro più bassi, ed esportare negli Stati Uniti senza l'imposizione di dazi. Il Nafta e' cruciale pero' per l'industria dell'auto americana: molti dei componenti delle vetture assemblate negli Stati Uniti arrivano infatti dal Messico, e limitarne l'importazione avrebbe un impatto sulla produzione.

Commenti
 
GIGETTO 2 anni fa su tio
Grande Donald Trump! Sicuramente un ottimo presidente e migliore del precedente "colored" Barack (non funziona...).
gadoal 2 anni fa su tio
Facciamo lo stesso qui in Svizzera: Parmigiano Reggiano e Roquefort prodotti in Svizzera o aumentiamo i dazi !!! ;-)
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@gadoal hi hi hi...
limortaccituoi 2 anni fa su tio
Trump eletto come candidato anti-establishment. Il suo governo è fatto da banchieri e miliardari.
F.Netri 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Eccchissenfrega! Preferiresti un Governo composto da pezzenti e mentecatti?
limortaccituoi 2 anni fa su tio
@F.Netri Ah è vero che tu vedi o bianco o nero.
aquila bianca 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Mah....io un po' di rosso nella bandiera riesco a vederlo ;-))) Tu, non sei uno di quelli che ha apprezzato la foto funerea del CF..... ???? Non vorrei sbagliarmi neh...... È normale vedere bianco o nero; Obama è nero, Trump è bianco..... ;xD Cordialmente....neh.....
Esse 2 anni fa su tio
...chissà se farà cosi anche con l'Emmentaler...?
Esse 2 anni fa su tio
Pearl Harbor 2
Equalizer 2 anni fa su tio
Quando lo dicevamo noi nel nostro comun vivere parlando dei marchi andati dall'Europa all'Asia per mangiarci addosso a noi clienti, erano solo chiacchiere da bar. Ora qui ce n'è uno in posizione privilegiata che sta facendo ciò che i leccapiedi politici di tutta Europa non sono stati capaci di fare. BRAVO TRUMP avanti così.
Esse 2 anni fa su tio
@Equalizer tutto giustissimo! poi col sorriso quando tocca sborsare 30000.- per una panda!
elvetico 2 anni fa su tio
Se riesce nei suoi intenti, e glielo auguro, sarà un Presidente fantastico !
GIGETTO 2 anni fa su tio
Bravo Donald Trump!!!
roma 2 anni fa su tio
giustissimo.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SPAGNA
45 min
20 euro per il bagaglio a mano: tribunale spagnolo giudica «abusivi» i sovrapprezzi di Ryanair
La compagnia low cost è stata costretta a rimborsare la sovrattassa pagata da una passeggera: «Ciò non influenzerà la nostra politica tariffaria»
ITALIA
2 ore
Uccide la nonna a pugni: arrestato 22enne
Erano in auto. L'uomo è stato bloccato da due automobilisti e da un carabiniere fuori servizio
STATI UNITI
4 ore
Aiuti a Kiev, un testimone smonta la difesa di Trump
Secondo Laura Cooper, vice assistente segretario alla Difesa, il presidente ucraino sapeva del blocco degli aiuti militari da parte degli USA
STATI UNITI
6 ore
Psicologa avrebbe guardato film porno con lo stupratore che aveva in cura: denunciata
«Lei lo teneva in pugno», afferma l'avvocato del 55enne, dietro le sbarre per una violenza sessuale perpetrata nel 1988
SPAGNA
15 ore
Furgoncino esce di strada, finisce sui binari e viene travolto da un treno: due morti
L'incidente è avvenuto a Manzanares, a sud di Madrid. La vettura circolava su una strada che corre parallela alla ferrovia
ITALIA
16 ore
Meningite fulminante a 27 anni: «È stata uccisa in sei ore»
La giovane è morta lunedì scorso dopo aver contratto l'infezione. Tutte le persone entrate in contatto con lei sono sottoposte a profilassi
STATI UNITI
19 ore
L'associazione dei medici Usa ha chiesto il bando totale delle e-cig
Che cita 2'000 casi di malattie polmonari e 40 morti legate allo svapo: «Dobbiamo toglierle dalle mani dei ragazzi»
FOTO
GERMANIA
19 ore
È polemica per i cimeli di Hitler ed Eva Braun all'asta
Fra un cappello a cilindro del führer e la borsetta di sua moglie c'è chi la trova «una perversa mancanza di gusto»
REGNO UNITO
20 ore
Donna cita in giudizio lo Stato, le ha nascosto la malattia ereditaria del padre
Era stato il genitore a chiedere il silenzio
REGNO UNITO
22 ore
Caso Epstein, si allunga la scia d'imbarazzo sul principe Andrea
Le prime frequentazioni del nobile con il miliardario risalirebbero all'inizio degli anni 90 e non al 1999
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile