STATI UNITI
05.09.16 - 15:200

Siria, niente accordo con la Russia per «mancanza di fiducia»

Obama ha esortato Kerry e Lavrov a proseguire nei colloqui

NEW YORK - «Mancanza di fiducia»: così Barack Obama, dopo l'incontro con Vladimir Putin, ha spiegato il mancato accordo tra Stati Uniti e Russia su un reale cessate il fuoco in Siria.

Obama - parlando nel corso della conferenza stampa tenuta alla fine del G20 - ha quindi descritto come «franco e diretto» i circa venti minuti di faccia a faccia con il leader del Cremlino, sia sul tema Siria sia sul capitolo Ucraina.

A proposito della Siria il presidente americano ha comunque definito lo scambio «produttivo» al fine di individuare il modo per una reale cessazione delle ostilità e per concentrare l'attenzione sui «nemici comuni» di Usa e Russia, spiegando però come al momento le distanze dovute alla mancanza di fiducia tra i due governi nel corso dei negoziati hanno impedito un'intesa. Obama ha quindi esortato il segretario di stato Usa John Kerry e il ministro degli esteri russo Lavrov a proseguire nei prossimi giorni gli sforzi per il raggiungimento di un accordo.

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile