Depositphotos
STATI UNITI
05.03.21 - 15:330

L'esperimento, 500 dollari di reddito di base: «Quei soldi mi hanno cambiato la vita»

Ha avuto un riscontro inaspettato un progetto pilota in un quartiere popolare di una città californiana

LOS ANGELES - Per due anni 125 abitanti di un quartiere di Stockton (California) popolare dalla fascia di reddito medio-bassa hanno ricevuto un assegno da 500 dollari ogni mese come parte di un esperimento sociale sul reddito di base universale.

Al termine del periodo di prova, riporta il Washington Post, i risultati hanno superato le aspettative. Le persone che avevano ricevuto l'assegno sono state in grado di trovare un lavoro tempo pieno con un'incidenza doppia rispetto agli altri abitanti della stessa zona.

Gran parte dei 500 dollari, conferma la ricerca co-condotta dall'Università della Pennsylvania e del Tennessee, veniva spesa per l'acquisto di beni di prima necessità. Solo l'1% del totale è stato speso per l'acquisto di alcool o sigarette. 

In generale, inoltre, i candidati erano più felici e in salute con meno problemi di salute mentale e fisica, soprattutto per quanto riguarda tutte quelle patologie e quei dolori cronici a strascico di stress e depressione.

Un risultato, quello dell'esperimento svolto dal 2017 al 2019 sostenuto dal Municipio e finanziato da un gruppo filantropico, che contraddice apertamente l'idea comune che - un reddito di questo tipo - porterebbe la gente a dedicarsi all'ozio e ai vizi.

«Pagamenti regolari e assicurati hanno permesso a queste persone di pianificare e prendere in mano il loro futuro e cercare lavori più stabili», commenta il primo dei due rapporti, «anche dal punto di vista della salute i miglioramenti sono stati evidenti».

A sostegno della tesi, la testimonianza di uno dei beneficiari, Tomas Vargas Jr. che ha parlato con i media: «È stato un grande cambiamento per me, ero in periodo buio ed ero in balìa della depressione e non riuscivo a uscirne, il reddito di base mi ha dato una chance. Da lì ho potuto ripartire».

Grazie ai soldi extra, l'uomo è riuscito a trovare un lavoro a tempo pieno, lasciando quelli part-time: «Ora riesco a passare più tempo con la mia famiglia».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA
7 ore
La Nato alla Russia: «Ritirate le truppe»
Il Cremlino, dal canto suo, ha accusato gli Stati Uniti e la NATO di trasformare l'Ucraina in una «polveriera»
FRANCIA
7 ore
La battaglia (vinta) con Facebook di un paese dal nome “sconcio”
Ovvero la cittadina francese di Bitche che si è vista bannare la sua pagina social per settimane, poi le scuse ufficiali
EGITTO
9 ore
Per la Ever Given, chiesto un risarcimento da un miliardo di dollari
E intanto la nave, che si trova ancora nel canale, è stata sequestrata. Dai proprietari giapponesi per ora è no comment
MONDO
10 ore
Trombosi con J&J: «Sono eventi estremamente rari»
Lo hanno dichiarato gli esperti dell'FDA e dei CDC in una conferenza stampa congiunta
GIAPPONE / CINA
12 ore
Fukushima, una decisione «che non riguarda solo il Giappone»
Le acque di raffreddamento saranno sversate in mare. Pechino non ci sta e auspica un passo indietro
FRANCIA
12 ore
Come procede l'inchiesta sulla sparatoria di Parigi
Continua la caccia alla persona che ha sparato. È sempre più probabile che sia stato un regolamento di conti
STATI UNITI
13 ore
Trombosi: gli USA mettono in pausa il vaccino Johnson & Johnson
La decisione arriva in seguito a sei casi di formazione di «coaguli di sangue», uno dei quali ha portato a un decesso
MONDO
14 ore
OMS: «Stop alla vendita di animali selvatici vivi»
«...Almeno fino a quando non siano regolati degli standard minimi di igiene e sorveglianza»
FOTO
REGNO UNITO
16 ore
La prima sera al pub dopo mesi: «È stato eccitante»
Locali affollati dopo lo stop di quasi 100 giorni a causa delle restrizioni Covid
FOTO
STATI UNITI
18 ore
La poliziotta voleva usare il Taser, ma ha preso la pistola
Le autorità del Minnesota hanno ricostruito la dinamica dell'intervento che è costato la vita a Daunte Wright.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile