Keystone
Un bancomat per l'acquisto di Bitcoin a New York.
MONDO
04.03.21 - 17:060

Una buona parte di quelli che stanno investendo nei Bitcoin non sanno cosa siano

Uno su tre non ne ha proprio idea, e più dell 80% non ne è davvero sicuro. Ma allora perché tutti ne comprano?

NEW YORK - Sono ritornati in auge, i Bitcoin, complice la loro ritrovata salute in un momento in cui gli investimenti non tradizionali stanno andando alla grande.

Malgrado un paio di scossoni, la valuta virtuale non ha mai cessato la sua - anche un po' inspiegabile - ascesa catalizzando l'attenzione globale.

Molti di questi, prima di mettere mano al portafoglio, però non si sono nemmeno informati di cosa potesse essere questa bizzarria delle "criptovalute".

Lo conferma un recente studio svolto da Cardify e ripreso dalla CNBC che ha preso in esame 750 investitori che hanno deciso di acquistare Bitcoin nel momento del suo picco di valore fra il 5 e il 12 febbraio, in quella settimana è passato da 37'000 a 47'000 dollari.

Secondo la ricerca solo il 16.9% degli intervistati può dire di aver «compreso appieno, il valore e il potenziale delle e-valute». Il 33,5%, invece, il 33,5% non ha affatto idea di cosa possa trattarsi.

Un'ignoranza di fondo che però non è un ostacolo: circa il 40% degli acquirenti di criptovalute sono esordienti nel campo e si appoggiano alle nuove possibilità offerte da piattaforme PayPal e Square. La motivazione principale del loro investimenti era legata alla paura «di perdere una tendenza in grado di portare grandi guadagni». 

«Il Bitcoin arriverà a valere un milione di dollari»

«Nella prossima decade arriverà a toccare il milione e soppianterà le valute tradizionali», non si tira indietro Jesse Powell - boss dell'azienda leader nelle criptovalute Kraken - in un'intervista per Bloomberg Television. Con la sua azienda, di base a Los Angeles, il 47enne sta già valutando la strada dell'offerta pubblica: «10 miliardi? Mi sembra una stima al ribasso». E tornando alle criptovalute, accusate da molti di non essere nient'altro che una bolla pronta a scoppiare fragorosamente: «Solo negli ultimi 50 anni il dollari sta già mostrando segni di grande debolezza, la gente inizierà a misurare il valore delle cose basandosi sul Bitcoin».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
NUOVA ZELANDA
7 ore
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
NORVEGIA
11 ore
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
12 ore
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
15 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
17 ore
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
21 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
23 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
1 gior
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
1 gior
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
1 gior
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile