Keystone
REGNO UNITO
04.03.21 - 13:380

«Monopolio» nell'App Store? Apple di nuovo nei guai

Un'indagine è stata aperta dall'autorità di antitrust britannica

LONDRA - Nuovi guai in vista per Apple, che dovrà affrontare un'altra indagine antitrust per quanto concerne l'App Store di iOS, questa volta nel Regno Unito.

Il regolatore britannico della concorrenza (Competition and Markets Authority, CMA) ha infatti annunciato oggi l'apertura di un'indagine a seguito di una serie di reclami da parte di diversi sviluppatori che hanno denunciato delle «condizioni sleali» nell'utilizzo dell'App Store.

L'indagine permetterà alla CMA di valutare un'eventuale «posizione dominante» di Apple «in relazione alla distribuzione di applicazioni sui dispositivi Apple nel Regno Unito».

Oltre a ciò, verrà valutato se Apple impone «termini e condizioni sleali o anticoncorrenziali» agli sviluppatori che utilizzano l'App Store, una possibilità che implica che gli utenti finali hanno poi «meno scelta» o sono costretti a pagare prezzi più elevati per le applicazioni.

«Questo è solo l'inizio dell'indagine e nessuna decisione è stata ancora presa sulla possibilità che Apple stia infrangendo la legge», ha concluso la nota.

Apple, in risposta alla notizia, ha rilasciato una dichiarazione dalla quale traspare una certa fiducia. «L'App Store è una grande opportunità di business per gli sviluppatori di tutto il mondo. Solo nel Regno Unito, l'economia delle app per iOS sostiene centinaia di migliaia di posti di lavoro, e ogni sviluppatore con una grande idea è in grado di raggiungere i clienti Apple in tutto il mondo», si legge nella nota.

«L'App Store è un motore di successo per gli sviluppatori di app in parte grazie ai rigorosi standard che abbiamo in vigore - applicati in modo equo e paritario a tutti gli sviluppatori - per proteggere i clienti dal malware e per impedire la raccolta dilagante di dati senza il loro consenso. Non vediamo l'ora di lavorare con la CMA per spiegare come le nostre linee guida per la privacy, la sicurezza e il contenuto hanno reso l'App Store un mercato affidabile sia per i consumatori che per gli sviluppatori».

Un'indagine antitrust nei confronti di Apple sul caso delle commissioni dell'App Store, lo ricordiamo, è in corso anche nell'Unione europea. In generale, le politiche relative all'App Store di Apple hanno da tempo attirato le lamentele degli sviluppatori di app, in particolare per l'elevata commissione che riceve Apple nell'ambito della transazioni.

TOP NEWS Dal Mondo
Stati Uniti
1 ora
In migliaia stipati sotto un ponte aspettano per attraversare il confine
Le condizioni igienico-sanitarie sono al limite, mancano acqua, cibo e una risposta concreta all'emergenza umanitaria
REP. DEMOCRATICA DEL CONGO
4 ore
Traumatizzati e dimenticati: sono gli orfani dell'Ebola
Molti faticano a ricostruirsi una vita a causa dello stigma sociale che circonda il morbo
CONFINE
11 ore
Nubifragio a Malpensa, aerei nel caos
Decine di persone intrappolate in auto. Lo scalo varesino è chiuso e i voli sono dirottati altrove
ITALIA
15 ore
Green Pass per i lavoratori, via libera all'unanimità
La misura entrerà in vigore a partire dal 15 ottobre
ITALIA
17 ore
Berlusconi respinge la visita psichiatrica: «Lesiva della mia onorabilità»
Il leader di Forza Italia respinge la richiesta dei giudici milanesi: «Si proceda in mia assenza»
AFGHANISTAN
21 ore
La fuga di Ghani? Ha rovinato l'accordo con i talebani
Lo sostiene il rappresentante speciale Usa Zalmay Khalilzad
FOTO
Francia
22 ore
Personale sanitario: sospesi in 3'000 perché senza vaccino
L'entrata in vigore della misura ha generato diverse manifestazioni anti-pass. Decine le richieste di dimissioni
Francia
1 gior
Temporali nel sud, nove morti
Nonostante le condizioni meteorologiche avverse, in molti avevano comunque deciso di andare al mare
MALI / FRANCIA
1 gior
È stato neutralizzato il capo jihadista Al-Sahrawi
Al-Sahrawi era a capo dello Stato islamico del Gran Sahara, sulla sua testa c'era una taglia da 5 milioni
VATICANO
1 gior
Papa Francesco, i cardinali No Vax...e quello infetto
Bergoglio ha dichiarato che si tratta di una minoranza e che «bisogna aiutarli», poiché «hanno paura»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile