Reuters
Un negozio della Lawson, a Tokyo.
GIAPPONE
02.03.21 - 06:300

Un cervello digitale contro lo spreco alimentare

Molte aziende nipponiche stanno puntando sull'intelligenza artificiale per ridurre gli sprechi

TOKYO - Per smaltire le 6 milioni di tonnellate di rifiuti alimentari prodotte ogni anno, il Giappone spende in yen l'equivalente di circa 17 miliardi di franchi.

Cifre che hanno spinto il Governo nipponico ad emanare una nuova legge per dimezzare i costi e per ridurre lo spreco alimentare, portando le aziende a cercare soluzioni.

Molte imprese hanno quindi posto la loro fiducia sulla tecnologia, e in particolare sull'intelligenza artificiale (IA), per combattere questo problema.

Come riporta l'agenzia di stampa Reuters, ad esempio, la catena di negozi Lawson Inc ha iniziato ad usare un'IA realizzato dalla ditta statunitense DataRobot, che stima quanti prodotti sugli scaffali potrebbero rimanere invenduti o non soddisfare la domanda.

In questo modo, Lawson mira a ridurre l'overstock - l'acquisto di troppi prodotti non necessari - del 30% nei luoghi in cui è stata introdotta l'AI, e dimezzare così lo spreco di cibo in tutti i suoi negozi entro il 2030.

Il produttore di bevande Suntory Beverage & Food Ltd sta sperimentando invece un IA realizzata dall'azienda Fujitsu Ltd per cercare di determinare automaticamente se beni e prodotti siano stati danneggiati durante la spedizione, per ridurre ritorni e rispedizioni delle merci e ottimizzare la catena d'approvvigionamento.

In molti hanno poi unito le forze nello sviluppo di una nuova piattaforma tecnologica per tagliare gli sprechi alimentari.

Si tratta di un'IA prodotta dal gigante della tecnologica NEC, che oltre ad analizzare dati e statistiche come il tempo, la domanda, e le tendenze dei clienti, offre anche un proprio ragionamento dietro alla realizzazione delle sue analisi.

Con questa tecnologia, diversi rivenditori e produttori di cibo hanno potuto ridurre gli sprechi alimentari, facendo scendere anche i costi del 15%-75%.

«Oltre a ridurre lo spreco di cibo», ha spiegato a Reuters Ryoichi Morita, senior manager di NEC, «speriamo di risolvere altre sfide di business ottimizzando gli inventari, gli ordini e tutti i passi della logistica».

Mentre idee e progetti simili hanno avuto luogo anche in Europa o Stati Uniti, quello giapponese sembra un cambio di rotta ampio, forte e deciso, che potrebbe infine aprire la strada a una maggiore fiducia generale in ciò che la tecnologia ci può offrire nell'ambito della sostenibilità.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LE FOTO
AUSTRALIA
1 ora
A Melbourne trema la terra, e anche la società
Giornata calda a Melbourne: prima, una scossa di terremoto di magnitudo 5.8, poi, le proteste in piazza
STATI UNITI
5 ore
La triste conferma: il corpo ritrovato è quello di Gabby Petito
L'FBI ha confermato che si tratta della 22enne, e anche che si presume si tratti «di omicidio»
MONDO
11 ore
Vaccini, «pesano più i profitti o le vite umane?»
L'accusa ai leader della farmaceutica da parte di Amnesty International, che ha pubblicato un rapporto a riguardo
GERMANIA
13 ore
Presunta presa d'ostaggi su un autobus: un arresto
Durante l'operazione è stato chiuso un tratto dell'autostrada A9
STATI UNITI
16 ore
Dopo il viaggio nello spazio «ciascuno di noi è cambiato»
La vista sulla Terra dalla Crew Dragon «crea davvero dipendenza»
FRANCIA
18 ore
Diffuso online il certificato Covid di Macron
...con tanto di nome, cognome, e altre informazioni private
STATI UNITI
21 ore
«Il mondo è diviso, siamo sull'orlo del baratro»
L'allarme del segretario generale dell'Onu Guterres. E Biden assicura: «Non cerchiamo una nuova Guerra fredda»
AFGHANISTAN
22 ore
Nel nuovo governo afghano non c'è l'ombra di una donna
Non sono state mantenute le promesse alla vigilia della presa del potere: «Potremmo aggiungerle in un secondo momento»
RUSSIA
1 gior
«Quest'elezione equivale ad insultare i cittadini»
Navalny e i suoi alleati, ma non solo, hanno accusato il partito di Putin di aver «falsificato» il voto
UNIONE EUROPEA
1 gior
«Fu la Russia a uccidere Litvinenko»
Lo sostiene la Corte europea per i diritti dell'uomo, ad avvelenare l'ex-KGB con il polonio «agenti dello Stato russo»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile