Keystone
AUSTRALIA
18.02.21 - 13:280
Aggiornamento : 14:59

«I social network stanno forse cambiando il mondo, ma non significa che lo debbano gestire»

Il premier australiano Scott Morrison risponde alle mosse di Facebook di rimuovere le notizie dal social.

SYDNEY - «Arrogante e deludente». È con queste parole che il premier australiano Scott Morrison commenta l'azione di Facebook di eliminare le notizie dal social in Australia. 

La misura del gigante blu era stata presa in seguito alla proposta di legge di costringere i big di internet a pagare le notizie che passano attraverso le loro piattaforme. 

Se Google ha già deciso di firmare alcuni accordi con gruppi di media, Facebook ha optato per il pugno duro, eliminando da oggi tutte le notizie e le pagine di informazione presenti sulla piattaforma. Inizialmente erano state oscurate anche le pagine legate alle emergenze, come quelle dei pompieri o dei servizi meteorologici, o ancora legati alla diffusione del virus. Facebook si è poi scusato per l'errore, e le ha pian piano ripristinate. 

«Le azioni di oggi di Facebook di togliere l'amicizia all'Australia, tagliando i servizi di informazione essenziali sulla salute e dei servizi d'emergenza, sono tanto arroganti quanto deludenti» ha scritto il premier Morrison su Facebook (ironia della sorte).  

Uno dei fattori che ha spinto Facebook ad optare per il blocco è la possibilità che altri paesi seguano l'idea dell'Australia. Ma è proprio quello a cui punta anche l'Australia: «Sono in regolare contatto con i leader di altre nazioni su questi temi» si legge sempre nel post di riposta. «Queste azioni non faranno altro che confermare le preoccupazioni che un numero sempre più crescente di paesi sta esprimendo sul comportamento delle aziende BigTech, che pensano di essere al di sopra dei governi, e che le regole non li riguardino. Forse staranno anche cambiando il mondo, ma questo non significa che debbano anche gestirlo. Non ci faremo intimidire». 

TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
13 ore
«Siamo la farmacia del mondo»
Lo ha dichiarato Ursula von der Leyen, a capo della Commissione europea
REGNO UNITO
18 ore
Una trentina di "prigionieri" della Brexit
Cittadini europei trattenuti fino a sette giorni perché privi di permessi. Si tratta per lo più di giovani
FRANCIA
20 ore
Pronti a colpire: tre neonazi in manette
Pianificavano un attacco a una loggia massonica. Ma è intervenuto l'anti-terrorismo
ITALIA
1 gior
Varianti sempre più simili. Il virus è in declino?
Il virologo Fausto Baldanti: «Se le mutazioni si ripetono, si è a un punto in cui il virus potrebbe anche non evolvere»
UNIONE EUROPEA
1 gior
Dubbi sui brevetti, «il problema è la produzione»
I leader dell'UE si sono riuniti al summit informale di Porto per trovare una risposta al partner americano.
ISRAELE
1 gior
Violenta battaglia sulla Spianata delle Moschee
Ultimo venerdi di Ramadan nero a Gerusalemme: almeno cinquanta i palestinesi feriti negli scontri con i poliziotti.
STATI UNITI
1 gior
Il boom di posti di lavoro (promesso da Biden) resta un miraggio
Ad aprile i dati sono scioccanti: le nuove assunzioni sono solo 266mila, mentre gli analisti ne prevedevano un milione.
STATI UNITI
1 gior
Caso Floyd, incriminati i quattro ex agenti
Secondo l'atto d'accusa i poliziotti agirono in maniera «ingiustificata», violando i diritti civili dell'afroamericano.
ITALIA
1 gior
Italia, da lunedì niente zone rosse
In fascia arancione resteranno solamente la Sicilia, la Sardegna e la Valle d'Aosta.
AUSTRALIA
1 gior
Altri 18 mesi di frontiere chiuse per l'Australia?
Il ministro Dan Tehan: «L'ipotesi migliore? La metà o la seconda parte del 2022»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile