Keystone
COREA DEL SUD
18.01.21 - 07:260

L'erede di Samsung condannato per corruzione

L'impero tecnologico rimane così senza guida

SEUL - Lee Jae-yong, alla guida del gruppo Samsung dalla morte del padre e fondatore avvenuta nell'ottobre scorso, è stato riconosciuto colpevole di corruzione e appropriazione indebita, condannato a due anni e mezzo di prigione ed è stato immediatamente arrestato. Lo scrive l'agenzia sudcoreana Yonhap.

Con l'arresto di Jae-Yong, l'impero tecnologico della Samsung, principale produttore di smartphone e chip di memoria al mondo, resta senza guida.

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile