Depositphotos (archivio)
MONDO
24.08.20 - 20:000

La "guerra" di Fortnite: iPhone rivenduti per migliaia di dollari

Il gioco è stato rimosso dagli store di Apple e Google. E in rete sono comparsi centinaia di annunci a prezzi altissimi

CUPERTINO - L’improvviso addio di Fortnite - il popolarissimo battle-royale sulla cresta dell’onda da diversi anni - dagli store digitali di Apple e Google ha spinto alcuni utenti del gioco a rivendere i propri smartphone in rete in cambio di cifre esorbitanti. Ma andiamo per gradi.

La guerra fredda tra Epic Games, casa di sviluppo proprietaria del gioco, e i due colossi ha preso il via a seguito dell’ultimo aggiornamento dell’applicazione. Per l’occasione, Epic ha inserito nelle versioni iOS e Android un sistema di pagamento proprietario per gli acquisti in-app, che garantisce uno sconto sui prezzi.

La scintilla - Il problema è che lo fa scavalcando i paletti previsti da Google e Apple, ossia evitando la commissione del 30% che gli sviluppatori pagano a Cupertino e Mountain View. E così Fortnite è stato rimosso da entrambi gli store. E, per quanto riguarda la versione Apple, Epic Games ha tempo fino al 28 agosto (all’indomani del lancio della nuova stagione del gioco) per correggere il tiro.

Il rischio è il ban totale di tutti i prodotti (anche futuri) targati Epic dallo store della Mela morsicata, sia mobile che per i Mac. Un'eventualità contro la quale la casa di sviluppo ha già presentato un'istanza di ingiunzione preliminare.

Prezzi folli - Nel mezzo delle schermaglie, qualcuno ha pensato bene di sfruttare il caos per guadagnarci qualche soldo. E così hanno iniziato a comparire su eBay numerosi “melafonini” in vendita, con il software installato, per diverse migliaia di dollari (o euro, a seconda della regione del venditore). In tanti ci hanno provato, con richieste che hanno in alcuni casi raggiunto (e superato) i 10mila dollari. 

Il buon senso sembra però aver avuto la meglio, considerato il numero esiguo di transazioni portate a termine. Anche perché, se da un lato Apple non può rimuovere forzatamente un’app da un dispositivo dall’altro può comunque renderla inutilizzabile attraverso un futuro aggiornamento del sistema operativo. 

Acquisti... veri o no? - Tuttavia, qualche acquisto assurdo sembra esserci stato. In Europa due iPhone sono stati venduti rispettivamente a 3’650 e 2’800 euro, mentre negli Stati Uniti la cifra più alta spesa è attorno agli 8’000 dollari. Ma anche in questi casi potrebbe trattarsi di una farsa, orchestrata dagli stessi venditori per rilanciare e alzare il prezzo. Un fenomeno tutt’altro che nuovo su eBay.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
GERMANIA
2 ore
San Nicolao all'acquario di Tönning
Il tradizionale appuntamento è stato trasmesso online a causa della pandemia
FOTO
CINA
5 ore
Fuga di gas in miniera: 18 operai morti
Il dramma si è compiuto in una miniera di carbone a Chongqing nel sudovest della Cina.
FOTO
ITALIA
8 ore
Carico di farmaci intercettato in aeroporto
Un viaggiatore proveniente dall'Etiopia aveva nascosto 26'000 compresse in valigia
RUSSIA
8 ore
Al via le vaccinazioni anti-coronavirus in Russia
Lo Sputnik V (così si chiama il vaccino) era stato registrato lo scorso agosto
ITALIA
9 ore
Traffico di profughi: diciannove fermi
Si tratta di un cartello collegato con gruppi criminali in Turchia e Grecia
BRASILE
10 ore
Brasile: un autobus precipita da un viadotto, almeno sedici morti
L'incidente si ê verificato nelle vicinanze di Joao Monlevade. La causa è un probabile guasto ai freni
STATI UNITI
1 gior
«Il vaccino? Non è una passeggiata»
La testimonianza di un partecipante ai trial di Moderna: «Ho avuto sintomi. Ma lo rifarò»
FOTO
AUSTRIA
1 gior
Tutti in coda, al via i test a tappeto
In caso di tampone rapido positivo viene subito effettuato anche un test molecolare
ITALIA
1 gior
«La sanità italiana è arrivata piuttosto fragile all'appuntamento con la pandemia»
A sostenerlo è l'istituto di ricerca Censis. Sulle restrizioni per Natale: «Quasi l'80% degli italiani è favorevole».
STATI UNITI
1 gior
Tutti i film di Warner Bros. nel 2021 andranno anche direttamente in streaming
Titoli come “Matrix 4”, “Dune” e “The Suicide Squad” non usciranno solo in sala. Una mossa senza precedenti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile