KEYSTONE
Paul Krugman ammonisce: non bisogna riaprire troppo presto le attività economiche, potrebbe essere pericoloso.
STATI UNITI
05.04.20 - 17:290

Krugman mette in guardia sulle conseguenze di far ripartire troppo presto l'economia

Il premio Nobel ricorda cosa successe nel 1918 durante l'influenza spagnola

NEW YORK - Il premio Nobel per l'Economia 2008 Paul Krugman ha messo in guardia sulle conseguenze di far ripartire troppo presto l'economia, prima che la minaccia del coronavirus non sia sufficientemente sotto controllo.

L'editorialista del New York Times ha dichiarato in un'intervista alla Cnn che per le industrie e gli esercizi commerciali è meglio restare chiusi a lungo piuttosto che riprendere prematuramente l'attività. L'esempio viene da quanto accaduto più di un secolo fa, nel 1918, con l'influenza spagnola.

«Le città che fecero più distanziamento sociale e lo lasciarono in vigore non solo ebbero meno morti ma fecero meglio dal punto di vista della ripresa economica. Tutto in questo momento dice che non è l'ora di preoccuparsi del Pil. Non bisogna preoccuparsi dei dollari».

Il rischio di aprire troppo presto è di diffondere ulteriormente il contagio, incrementando il numero dei morti e provocando ancora più danni a un sistema economico già in sofferenza. «Abbiamo bisogno di fornire un soccorso alle aree più colpite. Dobbiamo aiutare le persone che non hanno più entrate. Lo dobbiamo fare finché è necessario».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Roberto Pavesi 5 mesi fa su fb
Devono muoversi con la cura!! Loro devono metterci in sicurezza al più presto..
Jettero Heller 5 mesi fa su fb
Putroppo ha ragione.
Andrea PAlmas 5 mesi fa su fb
No lascia chiuso che non serve
Liberopensiero 5 mesi fa su tio
Chissà se gli aiuti alle attività economiche costrette alla chiusura arriveranno....per quanto riguarda il nostro Cantone i burocratesi di palazzo si stanno impegnando al massimo per non dare un franco a nessuno! Chiedete ad un piccolo commerciante se riesce a districarsi nel mondo dei formulari e richieste varie che si sono inventati!....mah
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Londra in allerta per le manifestazioni anti-Covid
La polizia ha fatto sapere che «non tollererà violenze»
STATI UNITI
2 ore
Trump ha scelto la sostituta del giudice Ginsburg
L'annuncio della Casa Bianca è atteso nelle prossime ore
ITALIA
3 ore
A un mese dal contagio, è ancora Covid-positivo
Il Cavaliere settimana prossima compierà gli anni, ma per lui nessuna super festa
FOTO
UCRAINA
13 ore
Precipita un aereo della scuola d'aviazione militare: almeno 22 i morti
Il velivolo stava rientrando al vicino aeroporto quando qualcosa è andato storto, Zelensky: «È una tragedia»
FRANCIA
14 ore
Parigi, fermate altre 5 persone: «È un atto terroristico islamista»
La dura condanna del ministro degli Interni Gerald Darmanin, arrestati 3 coinquilini del 18enne: «Non era radicalizzato»
ITALIA
15 ore
La replica di Toti: «Tanti casi solo a La Spezia, come circola il virus non ce lo dicano gli svizzeri»
La risposta del presidente della regione Liguria dopo che la Confederazione l'ha segnalata come meta a rischio
REGNO UNITO
16 ore
Il virus mette in crisi le reddite della regina, il governo verserà sussidi anche a lei
E la decisione non ha mancato di generare molte critiche: «Meglio aiutare chi resterà senza lavoro»
STATI UNITI
16 ore
Il missile Ninja che non esplode ma “affetta” i bersagli usato contro Al Qaeda
È inerte, per limitare i danni ai civili, ma estrae delle lame poco prima dell'impatto
GERMANIA
18 ore
Lufthansa taglia 1100 piloti anziché 600
Il numero previsto a giugno non sarebbe più adeguato, secondo il Ceo Carsten Spohr
FRANCIA
19 ore
L'aggressore di Parigi ha ammesso i fatti
La procura antiterrorismo ha confermato che il «principale autore» è un 18enne pachistano
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile