Twitter/UvdL
UNIONE EUROPEA
01.04.20 - 13:320

Ci sarà un salvagente contro la disoccupazione in Europa

Si chiamerà SURE ed è stato presentato oggi da Ursula von der Leyen: «Aziende, non licenziate i vostri dipendenti»

BRUXELLES - La Commissione europea propone SURE uno strumento contro la disoccupazione garantito da tutti gli Stati membri, per contribuire a salvaguardare l'occupazione in Paesi come Italia e Spagna, tra i più colpiti dal coronavirus. Lo annuncia la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter.

A causa del coronavirus «la nostra vita quotidiana è cambiata radicalmente. Milioni di persone non possono andare al lavoro, ma devono ancora comprare generi alimentari e pagare le bollette. Le aziende pagano gli stipendi ai loro dipendenti, anche se, in questo momento, non guadagnano. L'Europa ora viene in loro sostegno, con una nuova iniziativa, che si chiama SURE, sicuro», evidenzia von der Leyen.

«Ad esempio - continua la presidente - le regioni intorno a Milano o Madrid fanno parte della spina dorsale dell'economia europea. Migliaia di aziende forti e sane stanno lottando a causa dell'attuale crisi. Hanno bisogno del nostro supporto per superare la crisi. Questo è il motivo per cui abbiamo sviluppato un concetto di lavoro di breve durata. Ha lo scopo di aiutare l'Italia, la Spagna e tutti gli altri paesi che sono stati duramente colpiti. E lo farà grazie alla solidarietà degli altri Stati membri».

«Come funziona Sure? Abbiamo appreso gli insegnamenti dalla crisi finanziaria del 2008. Gli Stati membri che disponevano di questo strumento hanno aiutato milioni di persone a rimanere nel loro posto di lavoro e le aziende a superare la crisi finanziaria con i propri dipendenti. Sure significa lavoro di breve durata sostenuto dallo Stato».

In passato «ha mitigato gli effetti della recessione, ha mantenuto le persone al lavoro e ha permesso alle aziende di tornare sui mercati con rinnovato vigore. L'idea è semplice - spiega -: se non ci sono ordini, le aziende non dovrebbero licenziare i propri lavoratori. Nel tempo libero, ai lavoratori potranno essere insegnate, ad esempio, nuove competenze che andranno anche a beneficio sia dell'azienda. Così le persone possono continuare a pagare gli affitti e comprare ciò di cui hanno bisogno. Questo ha un impatto positivo anche sull'economia. Potranno tornare al lavoro non appena il blocco sarà terminato, quando la domanda riprenderà e così gli ordini. È fondamentale per riavviare velocemente il motore economico europeo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AUSTRIA
3 ore
Una Svizzera presto circondata dai lockdown?
Dopo Germania e Francia, anche l'Austria sembra andare nella direzione di un confinamento "light"
FOTO
GRECIA / TURCHIA
4 ore
Terremoto a Smirne, oltre 190 scosse dopo la prima
L'ultimo bilancio delle autorità conta almeno 17 morti e 709 persone ferite
ITALIA
6 ore
«Un rapido peggioramento»
L'Istituto superiore di sanità italiano: «Rischio di criticità importanti a breve termine in numerose regioni»
FRANCIA
8 ore
Nizza, la madre: «Brahim pregava da due anni»
La donna parla dell'attentatore della cattedrale descrivendolo come un giovane chiuso che si era isolato.
SAN MARINO
10 ore
Bar e ristoranti aperti anche di sera, il particolare caso di San Marino
Non sono pochi i cittadini italiani che decidono di "varcare il confine" per un aperitivo o una cena nella Repubblica
STATI UNITI
11 ore
Twitter perde quasi il 15%
La causa? I deludenti risultati trimestrali
FRANCIA / TUNISIA
12 ore
Un gruppo tunisino rivendica l'attacco di Nizza
La procura antiterrorismo tunisina vuole accertare la veridicità di queste affermazioni
FOTO E VIDEO
GRECIA / TURCHIA
14 ore
Terremoto di magnitudo 7.0, il primo bilancio: 6 morti e oltre 200 feriti
L'epicentro è al largo dell'isola greca di Samos, dove vari edifici sono stati danneggiati.
GERMANIA / ITALIA
14 ore
La Germania mette tutta l'Italia sulla lista nera, tranne la Calabria
Nuovo aggiornamento della lista tedesca delle zone a rischio, un elenco che è sempre più lungo
MONDO
14 ore
Mercato degli smartphone: Apple fuori dal podio
In testa rimane Samsung, seguita da Huawei e dalla sorpresa Xiaomi, in forte crescita
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile