Flightradar24
EUROPA
20.03.20 - 11:310
Aggiornamento : 14:18

I cieli europei si stanno svuotando

Il coronavirus sta mettendo in difficoltà il settore dell'aviazione. Un confronto tra 2019 e 2020

Anche Swiss spegne i reattori, sui 91 aerei della flotta ne verranno utilizzati soltanto sei, con un'offerta limitata a otto destinazioni

BRUXELLES - Oggi alle due del pomeriggio nei cieli di tutto il mondo c'erano poco meno di diecimila aerei. Ben 5'200 in meno rispetto a un anno fa. Sono dati, questi, pubblicati ieri su Twitter dal servizio di monitoraggio online del traffico aereo Flightradar24. Dati che mettono in evidenza la crisi che sta affrontando il settore dell'aviazione.

Con la diffusione del coronavirus non soltanto in Cina, ma in tutto il mondo, molti paesi hanno introdotto divieti d'entrata. E le prenotazioni hanno subito un forte crollo. Tanto che molte compagnie hanno ridotto o addirittura sospeso l'offerta. Tra quelle che hanno optato per un grounding temporaneo totale si contano Sas e Austrian.

Anche Swiss, filiale di Lufthansa, sta facendo i conti con il coronavirus. E oggi ha annunciato che soltanto sei dei 91 aerei della flotta verranno impiegati. L'offerta è quindi limitata a otto destinazioni (contro le oltre duecento in tutto il mondo). Nello specifico si tratta di un volo intercontinentale per Newark (scalo che si trova nell'area metropolitana di New York). E poi di voli a corto raggio per Londra, Amsterdam, Berlino, Amburgo, Bruxelles, Dublino, Lisbona e Stoccolma. Si tratta di un mini-orario con soli quaranta voli settimanali.

Nei cieli europei la differenza è notevole. E lo si può constatare dalle immagini fornite dal servizio Flightradar24 che si riferiscono al 18 marzo del 2020 e al medesimo giorno del 2019: sono molti meno gli aerei rilevati dai radar.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Accordo raggiunto: 7200 dollari a ogni partecipante del Fyre Festival
La class action dei possessori dei ticket del «peggior festival di tutti i tempi» si chiude con due milioni di dollari
STATI UNITI
3 ore
Strage di Indianapolis: identificato il presunto autore
Secondo quanto riferito dai media americani si tratterebbe di un diciannovenne
UNIONE EUROPEA
4 ore
Merkel: «La terza ondata è molto seria»
In Germania la campagna di vaccinazione procede. E nel frattempo l'Europa potrebbe rinunciare ad AstraZeneca
FRANCIA
5 ore
La piccola Mia «potrebbe essere stata portata all'estero»
Lo ipotizzano gli inquirenti. Fermati quattro uomini, già attenzionati dalla Procura antiterrorismo
FOTO
ITALIA
5 ore
Al via i primi Frecciarossa “Covid free”
Si sale soltanto con la prova di un test negativo. I primi treni sono partiti oggi da Milano e Roma
ITALIA
7 ore
«Un Pass Covid per spostarsi tra Regioni»
Dal 26 aprile tornano le zone gialle: si riaprirà «con prudenza» e all'insegna delle attività all'aperto
CILE
8 ore
Un anticorpo degli alpaca efficace contro il nuovo coronavirus (e le sue varianti)
Ma al momento la ricerca va a rilento a causa della mancanza di risorse economiche
STATI UNITI
9 ore
Strage al deposito FedEx, 8 morti e un movente ancora nell'ombra
La polizia conferma il bilancio delle vittime all'indomani della sparatoria
STATI UNITI
12 ore
Il Ceo di Pfizer: «Probabilmente servirà una terza dose»
Secondo Albert Bourla, è plausibile che si dovrà effettuare un richiamo a cadenza annuale
STATI UNITI
15 ore
Sparatoria alla FedEx: almeno 8 morti
L'autore si sarebbe tolto la vita. Si contano inoltre almeno 9 feriti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile