Deposit
MONDO
11.03.20 - 09:420
Aggiornamento : 13:08

Ecco perché le compagnie effettuano voli con poche persone a bordo durante l'emergenza del coronavirus

Diminuisce drasticamente il numero dei voli, ma le compagnie non vi rinunciano totalmente.

Il motivo non è né economico né relativo alla salute, ma riguarda una legge dell'aviazione.

MILANO - In questi giorni sempre più compagnie aeree decidono di ridurre il numero di voli a causa dell'emergenza legata al coronavirus. Ma sono poche quelle che decidono di cancellare tutti i voli per un determinato aeroporto.

E il motivo è piuttosto semplice: le compagnie aeree non possono permettersi di "perdere il posto". Due volte all'anno vengono assegnate le bande orarie disponibili per l'aeroporto.

La regola prevede però che questi slot debbano essere utilizzati almeno per l'80%, pena la perdita della banda oraria, e la riassegnazione ad un'altra compagnia. In altre parole, se un aereo della compagnia X parte ogni martedì alle 10.00, fra sei mesi potrebbe perdere il diritto di effettuare voli a quell'ora, se non utilizza almeno per l'80% quell'orario con quella tratta.    

Ecco spiegato allora il motivo di "voli fantasma", che percorrono le tratte anche con a bordo pochissime persone. Le compagnie aeree rinunciano così ai guadagni economici, carburante compreso, per poter mantenere lo slot. 

Ora il settore chiede, data l'emergenza sanitaria, di non dover adempiere all'obbligo del raggiungimento dell'80% di utilizzo. Una risposta dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nube Saab 8 mesi fa su fb
Spiegato molto bene ieri sera da Richard Quest in CNN ore 21:00 tempo locale 👌
Milite Ignoto 8 mesi fa su tio
@F/A-18 ??
TI.CH 8 mesi fa su tio
Non tutto il male vien per nuocere. Chissà se da questa situazione il mondo ha imparato qual cosa o una volta passato il virus gabbato é lo santo e tutto é come prima? Non bisogna essere fanatici del verde ma vivere al ritmo della natura (non essere esosi e pensare solo a far più grana tanto quando si lascia questo mondo resta qui anche la grana buoni stipendi in modo che il denaro circoli e così l'economia va anti bene se non circola il denaro lo si vede adesso tutti siamo col sedere per terra.
albertolupo 8 mesi fa su tio
@TI.CH Non ho dubbi: non si imparerà niente.
Canis Majoris 8 mesi fa su tio
Il mondo sta respirando! L’inquinamento diminuisce... questo è un lato molto positivo del virus. Speriamo che la razza umana impari da questa situazione
Gabri Tes 8 mesi fa su fb
Ma con quello che sta capitando, non dovrebbe essere una cosa automatica? Intere nazioni in quarantena e le compagnie aeree devono fare cose del genere per mantenere il posto? Povero mondo, si pensa solo ai soldi.
Fabrizio Albonico 8 mesi fa su fb
Gabri Tes infatti l'articolo è già superato: la restrizione è stata sollevata ieri. Veda il link che ho messo in alto
Gabri Tes 8 mesi fa su fb
Per fortuna...
Siro Dell'ambrogio 8 mesi fa su fb
Da aggiungere che se il volo viene cancellato la compagnia deve rimborsare i passeggeri stando alla carta dei diritti dei passeggeri. Se il volo invece si fa e il passeggero non si presenta, allora non vi è diritto ad alcun rimborso.
Fabrizio Albonico 8 mesi fa su fb
Siro Dell'ambrogio non c'entra. Si tratta del diritto ad usufruire di un determinato 'slot' di tratta. Il cielo è una risorsa finita perché le capacità di gestione del traffico aereo sono limitate. In condizioni normali è previsto che, se una compagnia non usufruisce dello 'slot' di tratta assegnato, questo le viene tolto.
Siro Dell'ambrogio 8 mesi fa su fb
Fabrizio Albonico ho letto l'articolo, mi chiedo se appunto sia l'unico motivo o se vi siano anche le motivazioni da me riportartate.
Fabrizio Albonico 8 mesi fa su fb
Siro Dell'ambrogio Se pensa a quanto costa l'operatività di un volo (personale di volo, personale a terra, manutenzione, carburante, tasse d'atterraggio, ecc.) ci si accorge che - in queste condizioni - il volo non ha nessuna motivazione economica per essere fatto. Anche il costo degli eventuali rimborsi sarebbe, in prospettiva, irrisorio; la finalità è (era) unicamente quella di mantenere lo slot assegnato.
Fabrizio Albonico 8 mesi fa su fb
Siro Dell'ambrogio https://www.youtube.com/watch?v=EVzMXQ8Qx_s
Siro Dell'ambrogio 8 mesi fa su fb
Fabrizio Albonico sono a conoscenza dei costi operativi, ma le compagnie aeree si finanziano perché vendono biglietti. Un aereo vuoto può anche voler anche dire che quei biglietti sono già stati venduti ma che i passeggeri non si sono presentati. In questo caso l'incasso la compagnia lo ha già fatto e quindi non ha costi supplementari rispetto al solito. Costi che invece avrebbe se dovesse annullare il volo, siccome a quel punto i passeggeri possono far valere i loro diritti di essere risarciti. Detto questo, anche il discorso degli slot è sicuramente da prendere in considerazione.
Fabrizio Albonico 8 mesi fa su fb
Siro Dell'ambrogio interessante teoria, ma non è questo il caso dei "ghost flights" dell'articolo. Dubito comunque che 200+ persone acquistino biglietti e nessuno si presenti al Gate. Se un passeggero non si presenta al Gate o rinuncia senza un motivo valido, non ha diritto ad alcun rimborso: https://www.enac.gov.it/repository/ContentManagement/node/N756388735/Carta_dei_diritti_dei_passeggeri_6ed_nov09_web.pdf
Siro Dell'ambrogio 8 mesi fa su fb
Fabrizio Albonico è esattamente quello a cui mi riferivo. In questi giorni sono molti i passeggeri che rinunciano a viaggiare volontariamente (rinunciando di fatto al rimborso siccome il volo rimane scheduled).
francox 8 mesi fa su tio
Alla faccia degli sforzi contro l'inquinamento.
Cristiano Dias 8 mesi fa su fb
Perché non ci sale nessuno
Fabrizio Albonico 8 mesi fa su fb
Notizia già sorpassata: https://www.newstalk.com/news/coronavirus-eu-ghost-flights-980529
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
6 ore
Il lockdown totale «non ha più senso»
La posizione del professor Ranieri Guerra dell'Oms sull'evoluzione della seconda ondata, in Italia e in Europa
ITALIA
12 ore
Covid, l'Italia supera i 50mila decessi
Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 630. Quasi 23mila i nuovi contagi
STATI UNITI
13 ore
Covid nei bambini? Solo il 4% dei test è positivo
Lo rivela uno studio su vasta scala pubblicato dalla rivista JAMA Pediatrics
STATI UNITI
15 ore
Trump vorrebbe un'alleanza anti cinese
Lo riferisce il Wall Street Journal. L'intesa informale sarebbe volta a contrastare le pressioni commerciali di Pechino.
ITALIA
16 ore
Italia verso un inverno senza discese sulla neve, ma le regioni non ci stanno
La Lombardia: «Mentre si scierà in Svizzera, in Austria e in Francia secondo il Governo qui dovrà essere tutto chiuso».
MONDO
17 ore
Il Covid non ha pulito l'aria
Gas serra e polveri sottili continuano ad aumentare, al contrario di come inizialmente si era sperato
ITALIA
17 ore
Vigili urbani fanno sesso nell'auto di servizio
La coppia ha però dimenticato di spegnere la radio e la centrale ha sentito tutto. Ora i due sono sotto inchiesta
REGNO UNITO
18 ore
200 milioni di dosi del vaccino Oxford-AstraZeneca pronte per la fine dell'anno
I 20 centri di produzione sparsi per il mondo ne potranno sfornare fino a 200 milioni al mese
ITALIA
19 ore
Quei milioni di italiani messi in ginocchio dal coronavirus
Incertezza, buste paghe magre o svanite nel nulla, il triste bilancio al di là del Covid-19
FRANCIA
21 ore
Oggi al via il processo a Sarkozy
L'ex presidente ha promesso di essere «combattivo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile