Keystone
Aerei Emirates in sosta al Dubai International Airport (immagine d'archivio)
EMIRATI ARABI UNITI
01.03.20 - 11:230
Aggiornamento : 11:41

Emirates invita il personale a prendere ferie o congedi non pagati a causa del nuovo coronavirus

Anche le attività della principale compagnia aerea al mondo risultano pesantemente colpite dall'epidemia

Il vettore del Golfo non è l'unico a tirare i remi in barca. Gli epicentri della crisi sono Cina e Italia

DUBAI - Laddove Greta Thunberg e il movimento del “flight shame” (la "vergogna di volare") hanno fallito, potrebbe riuscire il nuovo coronavirus. Preceduto da una serie di compagnie aeree che hanno già adottato misure analoghe, ora anche il maggiore vettore al mondo per traffico internazionale, Emirates, ha iniziato a tirare i remi in barca in vista di un calo dei voli causato dalla paura del COVID-19. Il gruppo con sede a Dubai ha infatti invitato il personale a prendere ferie o congedi non pagati in attesa di sviluppi.

«Abbiamo notato un rallentamento misurabile degli affari su tutti i nostri marchi e un bisogno di flessibilità nel modo in cui lavoriamo», si legge in un’email inviata ai dipendenti e riportata da Bloomberg. Nel testo, la compagnia propone quindi ai collaboratori di considerare di andare in vacanza proprio in questo periodo o valutare di prendersi del tempo per sé non retribuito.

A incidere sulle operazioni di Emirates è il blocco della maggior parte dei voli verso la Cina, epicentro del contagio con quasi 80mila persone infettate, e verso l’Iran, dove il numero dei contagi ha superato le 590 unità. Per volontà di Riad, il vettore ha inoltre cancellato i voli diretti in Arabia Saudita provenienti da alcuni dei Paesi maggiormente colpiti dall’epidemia di coronavirus, tra i quali figurano la Corea del Sud (oltre 3’500 contagi) e l’Italia (il Paese europeo più toccato con più di 1’100). 

Come riporta la BBC, anche British Airways prevede una contrazione dei voli per il 2020. A determinarla, oltre alla cancellazione dei voli da e per la Cina, è un «significativo calo della domanda in Italia».

EasyJet, che ha una delle sue principali basi europee a Malpensa, annunciava già venerdì l’annullamento di alcuni voli da e per l’Italia. Previsto inoltre il taglio dei costi dell'amministrazione, il congelamento delle assunzioni e la possibilità per il personale di ottenere congedi non pagati.

A sospendere parte dei voli da e per l’Italia almeno fino al 14 marzo e oltre sono, tra gli altri, anche American Airlines, l’israeliana El Al, Eurowings e Royal Jordanian. Anche Swiss ha ridotto i collegamenti verso l'Italia (leggi qui). La cancellazione dei voli si accompagna in alcuni casi a significative flessioni dei titoli in borsa dei vettori.

Tieniti aggiornato sull'evoluzione del contagio nel mondo a questo link.  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ugobos 1 anno fa su tio
un po di vacanze per schiarirsi le idee
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
INDIA
2 ore
La paura del Covid-19 «non è abbastanza» per fermare le proteste dei contadini
Molti dei leader anziani hanno spiegato che non intendono vaccinarsi. «Abbiamo ucciso il coronavirus»
GIAPPONE / CINA
4 ore
«Stress psicologico», scatta la polemica sui tamponi rettali
Dopo gli Stati Uniti, anche il Giappone si lamenta del nuovo metodo di test sviluppato in Cina
COREA DEL SUD
5 ore
Spariti da Spotify centinaia di brani K-Pop
È scaduto il contratto con il distributore Kakao M. Ma forse c'è di più
ARABIA SAUDITA
6 ore
Il principe bin Salman «va punito immediatamente»
L'appello della compagna di Jamal Khashoggi dopo le rivelazioni del rapporto dell'intelligence americana
UNIONE EUROPEA
8 ore
L'Europa prepara il passaporto vaccinale digitale
La proposta sarà presentata il 17 marzo, lo strumento potrà essere utile anche per le pandemie future
CINA
8 ore
Troppi consumi, la Mongolia Interna chiude a Bitcoin & co.
La stretta dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni. E non riguarda solo le criptovalute
ITALIA
11 ore
«Ci aspettano settimane non facili»
Il numero dei contagi in Italia è nuovamente in crescita. Tra oggi e domani la firma al nuovo Dpcm
UNIONE EUROPEA
12 ore
Obsolescenza programmata? La riparazione è ora un diritto
Entra oggi in vigore nell'Ue il "Diritto alla riparazione" per i consumatori
REGNO UNITO
14 ore
È positivo alla variante brasiliana, ma non si sa chi sia
Almeno sei casi rilevati nel Regno Unito: tre in Inghilterra e tre in Scozia
MYANMAR
15 ore
Aung San Suu Kyi riappare dopo un mese: «Sta bene»
L'ex "consigliera di Stato" birmana è comparsa in collegamento video in tribunale. Per lei nuove accuse.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile