keystone-sda.ch / STR
INDIA
28.02.20 - 16:340

Il governo indiano è allarmato: il coronavirus ha messo in difficoltà la produzione dei farmaci

Il Paese asiatico è il maggior esportatore di generici al mondo

LONDRA - La produzione di farmaci in India è minacciata dall'epidemia del coronavirus.

L'allarme è lanciato da un articolo pubblicato dalla rivista medica britannica Lancet. Il motivo principale deriva dal fatto che l'India acquista il 70% dei propri principi attivi dalla Cina. Il governo indiano ha chiesto alle proprie aziende di studiare dei piani per aumentare la produzione interna dei principi attivi. Di conseguenza, alcuni farmaci, come il paracetamolo e le vitamine hanno già sofferto dei rincari dall'inizio della crisi.

L'india, lo ricordiamo, è il paese che fabbrica il 20% dei medicinali usati nel mondo, ed è il maggior esportatore di generici a livello globale. «Al momento non c'è ragione per andare nel panico» ha sottolineato Sudarshan Jain, segretario generale della Indian Pharmaceutical Alliance. «Le principali compagnie hanno infatti stock per 2-3 mesi» ha proseguito, «stiamo compiendo una ricognizione delle scorte e monitorando la situazione in Cina».

Per quanto riguarda il resto del mondo, l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha stimato che la Cina fornisce il 20% dei principi attivi utilizzati globalmente. Tuttavia, alcuni esperti hanno affermato che la percentuale potrebbe in realtà essere addirittura il doppio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bayron 1 anno fa su tio
Quindi avanti con il rincaro dei prezzi
Mag 1 anno fa su tio
Sono tutti concentrati sul produrre il vaccino del Sars-COV-2: il vincitore prende i miliardi in premio.
Canis Majoris 1 anno fa su tio
E già... la prossima crisi arriverà proprio dall’India...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
6 ore
L'assassino delle Cévennes «è molto collaborativo»
Secondo gli inquirenti Valentin Marcone avrebbe premeditato il duplice delitto
STATI UNITI
9 ore
In Israele e Palestina ostilità «assolutamente spaventose»
Consiglio di sicurezza dell'Onu riunito per valutare la situazione. Fra le parti, però, è muro contro muro.
EUROPA
9 ore
Voglia di viaggiare? Occhio alle regole per entrare nei paesi europei
Le regole per entrare in Italia, Spagna, Grecia o Francia sono diverse: un colpo d'occhio
INDONESIA
10 ore
La barca si ribalta causa selfie: almeno sette morti
Altre due persone risultano disperse, la polizia ha dato la colpa dell'incidente al sovraffollamento del natante
STATI UNITI
13 ore
Innocenti in prigione per 31 anni: 75 milioni di dollari di risarcimento
È quanto ha deciso la giuria nel processo di Henry McCoullm e Leon Brown
REGNO UNITO
16 ore
Un'esplosione squarcia due case, muore un bambino
Almeno altre quattro persone sono rimaste gravemente ferite
TERRITORI PALESTINESI
19 ore
«I raid aerei più intensi degli ultimi sette giorni»
Altra notte di sangue nella Striscia di Gaza e nelle località di frontiera israeliane.
MALDIVE
1 gior
Boom di casi alle Maldive, colpa del turismo "ricco" indiano
Le isole hanno deciso di bloccare gli arrivi: mai così tanti positivi nell'arcipelago
SEYCHELLES
1 gior
Popolazione vaccinata al 61%, ma i casi raddoppiano
Un terzo dei casi rilevati come positivi al virus ha già ricevuto entrambe le dosi del preparato immunizzante.
ISRAELE
1 gior
139 morti a Gaza, colpita la sede dell'Associated Press
In precedenza decine di razzi su Tel Aviv. Sono 2'300 quelli finora lanciati dall'enclave palestinese verso Israele.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile