keystone-sda.ch / STF (Ted S. Warren)
+2
STATI UNITI
26.02.20 - 12:360

Amazon alla carica: aperto il primo supermercato senza casse all'uscita

I consumatori possono effettuare la propria spesa senza dover nemmeno aprire il portafoglio

NEW YORK - Amazon vuole eliminare i tempi d'attesa all'uscita del supermercato. È stato infatti aperto il primo grande magazzino dove i consumatori possono prendere ciò di cui hanno bisogno e poi andarsene senza passare prima dalle casse.

La catena ha aperto il primo negozio, chiamato "Amazon Go Grocery", a Seattle, casa base del gigante di distribuzione online. Il funzionamento è semplice: i clienti scannerizzano un'app del proprio smartphone all'entrata del negozio. In seguito, videocamere, algoritmi e sensori tengono traccia di tutto ciò che viene preso dagli scaffali. Infine, la somma di ciò che è stato comprato viene addebitata sul conto Amazon del cliente. 

Due anni fa Amazon aveva iniziato l'esperimento con dei negozi di alimentari, nei quali erano presenti in vendita principalmente bibite e panini. Questo ha permesso di ottimizzare la tecnologia alla base dei sensori, anche per tenere conto di come la gente tocca determinati prodotti fruttiferi per testarne la maturazione. Nel negozio tra l'altro non si pesa nulla, un'arancia ha per esempio il costo fisso di 53 centesimi, mentre una banana di 19.

I clienti sembrano apprezzare principalmente il risparmio di tempo e la facilità di prendere i prodotti senza doversi fermare a pagare. Le famiglie possono inoltre accedere effettuando una scansione unica per tutti i membri. Tuttavia, attenzione a chi vi chiede di raggiungere un prodotto sullo scaffale più alto: il costo viene infatti addebitato a chi raccoglie il prodotto.

Comunque Amazon è stato anche accusato di discriminazione verso le persone a basso reddito, che potrebbero non avere nè una carta di credito nè un conto corrente bancario. Per questo motivo, in casi particolari, i clienti possono pagare in contanti avvisando uno dei membri dello staff presenti sul luogo. È stata oggetto di critiche anche la rimozione del lavoro dei cassieri. Tuttavia, Amazon ha dichiarato che ci sono comunque sempre diversi dipendenti che lavorano nel grande magazzino, principalmente per rifornire gli scaffali.

 

keystone-sda.ch / STF (Ted S. Warren)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Monica Bayraktar 1 mese fa su fb
In qualsiasi negozio prendi ed esci senza aprire il portafoglio😂😂😂
Cristian Naticchi 1 mese fa su fb
Incredibile novità. Prossima notizia, che si possono mandare foto via sms?
Billy Fully HD 1 mese fa su fb
wow molto interessante, quasi domani vado a curiosare un po...ma dove' ? al fox town?
Alberto Battaglioni 1 mese fa su fb
Stefan Sheffield 1 mese fa su fb
benvenuto futuro
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
C'è già da circa un anno a New York.
Marco Pelizza 1 mese fa su fb
Tutti gli studi effettuati mostrano che il rapporto tra posti creati e persi con la tecnologia è negativo. In altre parole sono più i posti di lavoro persi di quelli che si creano. Pertanto a conti fatti la tecnologia è utile solo all'imprenditore che risparmia sui costi ma è deleteria per la comunità nel suo insieme. Nel sistema economico in cui viviamo in occidente la tecnologia fa più danno che beneficio. Diverso è il discorso per paesi a forte economia pubblica come la Cina. In quel caso la tecnologia potrebbe essere usata per fornire prodotti e servizi gratuiti a tutta la popolazione che non lavora in quanto sostituita dalle macchine.
vulpus 1 mese fa su tio
Avanti con gli indebitamenti incontrollati. Poi non pagano il minimo dovuto e necessario!
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Gran boiata sotto ogni punto di vista: 1) perdita posti di lavoro 2) mancanza di consulenza al cliente 3) un algoritmo e telecamere calcolano quanto prendi, se poi ci ripensi e rimetti l'articolo nello scaffale? L'algoritmo lo scalerà dal saldo? 4) già prevedo errori della tecnologia, dove fatture mandate a clienti sbagliati e conteggi in eccesso Ma vi fa così tanto schifo fare 5 minuti di colonna alla cassa? O è solo una scusa per risparmiare su stipendi, chissà quando inventeranno il robot che inventa da solo queste genialate, almeno non dovremmo più mandare la gente a studiare🤣🤣👍
Lisa Magetti 1 mese fa su fb
non si puo sempre essere gl ultimi. cosi ci smeni
Lisa Magetti 1 mese fa su fb
e rimani sempre un precario
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Lisa, automatizzare gli stores che vantaggio porterebbe? Ci guadagna solo chi non paga gli stipendi, non si venga a dire che serve per far risparmiare tempo al cliente🤣
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
1) il logorante posto di lavoro della cassiera (logorante sia per la schiena che per la mente, infatti è a dire poco alienante passare tutto il giorno articoli ad uno scanner) verrà sostituito da lavori più edificanti. 2) ci sarà più consulenza di prima, infatti prima un venditore che faceva riempimento ec veniva continuamente interrotto per correre alla cassa. Mentre ora ha anche più tempo per fare consulenza. 3) per i resi torni in negozio e chiedi ad un impiegato. Gli impiegati continueranno ad esserci. Non è un negozio di vestiti. Non capisco per quale motivo dovresti rendere un panino o una Coca Cola. 4) la fatturazione ti esce sul cellulare appena metti piede fuori dal negozio. Non ti arriva a casa.
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Marco 1) magari per certe persone fare la cassiera, seppur faticoso, é sempre un impiego retribuito e forse anche l'unico che riescono a trovare (con questo ragionamento togliamo muratori e donne delle pulizie, ci metti robots a pulire o mega stampanti 3D a costruire case) 2) e tu credi che chi non lavorerà più alle casse andrà automaticamente nei magazzini o alla consulenza? Favole...lo scopo è diminuire personale altrimenti a cosa servirebbe l'automazione in un negozio? Dai siamo seri 3) mai restituito un alimento scaduto o tornato alla cassa perchè il prezzo non era quello esposto? Un po' difficile chiedere ad un impiegato se tutto il circuito è automatizzato
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
Un robot non riuscirà mai a sostituire completamente un muratore o una donna delle pulizie, o un giardiniere, o un montatore di finestre. Come vedi la vostra paura che tutto il pianeta resterà senza lavoro, è infondata. Nella storia, i posti di lavoro creati sono sempre stati superiori a quelli cancellati. Non mi pare un dramma aver eliminato alcuni compiti della figura professionale dell'impiegata postale, come per esempio timbrare tutto il giorno ricevute postali, che arrivava a casa col polso come Fantozzi.
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
In quel tipo di negozio, il 99% degli acquirenti si prende panino e Coca nella pausa pranzo. Una pausa pranzo molto risicata. Una pausa pranzo a New York spesso non va oltre i 45 minuti. E 5 minuti in meno di attesa fanno la differenza. Difficilmente quel target di clienti fa la spesa settimanale. Anche per via dei prezzi. Quindi leggi l'etichetta e non hai problemi di merce scaduta.
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Casartelli, gli esempi del timbratore di ricevute postali (che a me risulta le timbrano ancora a mano) o quello che accendeva i lampioni a petrolio, sono estremi che non c'entrano con il discorso, la cassiera di sicuro, oltre al contatto umano, risolve subito il problema, la macchina no (lo si vede con le casse automatiche), e che il robot non sostituirà completamente l'essere umano in certe professioni non ne sarei così sicuro...esempio con i piloti, stanno sperimentando aerei che volano da soli (e ci sono già), autobus che vanno da soli, droni che consegnano la posta, ecc. la mega stampante 3D per le case c'è già (non in Svizzera), e i robots da pulizia anche...e comunque anche se non sostituisce completamente l'uomo ne riduce sensibilmente il numero, in uno store completamente automatizzato dal magazzino alla vendita basta una sola persona che vada a controllare diariamente (non necessariamente presenza h24)
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
C'è una differenza sostanziale, New York non é la Svizzera, in particolare il Ticino, sia per realtà geografica, culturale e professionale...
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
La Posta del mio Paese ha chiuso. Non timbra più né a mano né a piede. Dato che la gente ha i conti online con addebiti diretti e ordini permanenti attivi. Per me è una conquista ed una comodità non dovere più andare in Posta a farmi fare mille timbri sul papiro giallo. Ma a quanto pare a te non piace l'idea che i pagamenti avvengano da soli ed in automatico. Riterrò anche una conquista quando i camion saranno a guida autonoma. Evitando così ad un essere umano di passare 8/14 ore al giorno su un camion. Abbiamo un'idea di mondo diversa.
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
Non vedo l'ora della guida autonoma: i veicoli autonomi non guidano ubriachi o drogati; non viaggiano a folle velocità per farsi belli di fronte alla ragazzina; non si distraggono; non si addormentano; non sbagliano; non si pestano per un parcheggio; non forzano i posti di blocco per fuggire dalla polizia; non guidano contromano. Ci saranno un esercito di morti in meno all'anno con conseguente enorme risparmio in termini di vite umane e di costi sanitari. Avremo meno colonna nei pronto soccorso. Purtroppo ci sarà qualche caso isolato di errore del veicolo autonomo, ma nulla in proporzione agli errori umani.
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Casartelli che lavoro fai? Giusto per curiosità, i conti online non sono stati la causa della chiusura degli uffici postali, e si, sistemi di prelevamento automatico del denaro non trovo sia una grande idea, visto le ultime truffe, tutto automatizzato e la gente la mantieni tu? Sai quanti conducenti, camionisti, taxisti, consegna merci ecc. lavorano? Neanche te lo immagini. E i posti di blocco per i delinquenti e i pestaggi per il posteggio, forse qualcuno non ha capito che non siamo a New York.
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
Anche i filatoi a vapore e poi quelli elettrici hanno sostituito i tessitori. Oggi se si producessero tessuti solo a filatoi manuali, tu saresti nudo. L'offerta non riuscirebbe a soddisfare la domanda. Come vedi anche lì - nonostante le proteste dei luddisti - il mondo si è evoluto. Sono comprensibili le tue paure, e le paure dei luddisti dell'epoca. Ma una soluzione si trova. Anche i rematori sono stati sostituiti da motori a vapore, poi a petrolio.
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Se mi dici che lavoro fai scommetto che riesco a farti l'esempio della soluzione automatizzata per sostituirti🤣 a meno che non mi dici essere neurochirurgo
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
Il mondo non si muove a seconda del lavoro che io faccio: "Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di persone"... Sei limitato.
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Tu saresti una grande mente😅 infatti idee concrete per collocare ad una nuova funzione la cassiera di 50 anni non l'hai trovata, fatti che citi vecchi di secoli come citare la professione (esisteva?🤣) di accendi lampioni a petrolio, e di persone, o meglio sul personale, ci sei caduto tu visto che mancano gli argomenti, provo a indovinare...penso che lavori in ufficio, facile sostituirti con un algoritmo, come tu evidentemente vuoi sostituire professioni da te considerate inferiori (alla tua?)😅👍
Alberto Mumini 1 mese fa su fb
È gratis ????????
Enza Crescimanno 1 mese fa su fb
Alberto Mumini contaci 😁
Bayron 1 mese fa su tio
Ottime notizie!
Paolo Mac 1 mese fa su fb
Sono un po’ in ritardo nel dare sta notizia!!!
Giuseppe Fanelli 1 mese fa su fb
A New York C'è già da un anno , non ho ancora capito come funziona
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Nell'articolo c'é scritto...telecamere...e un algoritmo calcola la spesa che hai fatto e ti manda la fattura a casa🤣 quando c'è un problema di conteggio o merce da restituire chiami un robot? Questi posti sono da boicottare, preferite sempre posti dove lavora l'essere umano, un giorno anche voi potreste essere sostituiti da un robot...
Giuseppe Fanelli 1 mese fa su fb
Fortuniello Yamaz Pazzesco, se qualcosa va in tilt ti addebitano l'impossibile
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Senza contare furti, ritorno merce, sconti non passati, ecc ecc... già oggi con le casse automatiche ci sono di questi problemi, sembra che oggi tutti devono correre chissà dove, da non poter fare 5 minuti di colonna alla cassa, ridicolo...usare la tecnologia dove serve davvero
Matteo Ulfara 1 mese fa su fb
Ahha il primo è stato aperto da una vita. Aggiornatevi
Manuela Cerutti Schindler 1 mese fa su fb
esatto... anche a Zurigo alla stazione ce n'è uno, non di Amazon tra l'altro...!
Moreno Primo 1 mese fa su fb
Matteo Ulfara di Amazon Go Grocery é il primo...
Gabriele Bertaggia 1 mese fa su fb
E via.. tanto la gente a cosa serve?
Dalibor Stefanović 1 mese fa su fb
Gabriele Bertaggia nascere, consumare, morire.
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Si poi le tasse le fanno pagare ai robot quando la gente è a casa...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
2 ore
Esperti ignorati, luoghi turistici già affollati
L'intenzione della Cina di riprendere con calma non pare essere stata compresa bene
STATI UNITI
3 ore
Diritti d'autore, è battaglia tra la Universal e Tik Tok
Da un anno è in corso una trattativa per il pagamento dei diritti della musica utilizzata dai video della famosa app
ITALIA
4 ore
Scoperti i meccanismi d'attacco del virus
I ricercatori italiani hanno realizzato una mappa che mostra in che modo il Covid-19 invade le cellule
SPAGNA
5 ore
Troppi morti, funerali in cinque minuti
Padre Edduar ha raccontato il triste momento che sta vivendo il cimitero La Almudena di Madrid
BRASILE
5 ore
Scarcerati 30'000 detenuti a causa del coronavirus
Alla maggior parte di loro non è stata installata la cavigliera elettronica a causa della mancanza di dispositivi
GERMANIA
6 ore
L'Europa rischia di fallire?
Lo sostengono gli ex ministri degli esteri tedeschi Gabriel e Fischer
REGNO UNITO
8 ore
Nuova ricerca: quattro pazienti su cinque sarebbero asintomatici
Su 166 persone identificate, ben 130 non presentavano sintomi
MONDO
9 ore
Boris Johnson resta al comando dall'ospedale
Gli ultimi aggiornamenti internazionali sulla pandemia di Covid-19
NEW YORK
12 ore
Covid-19, la tigre contagiata dal custode
È successo in uno zoo del Bronx. Altre tre tigri e tre leoni hanno gli stessi sintomi
STATI UNITI
14 ore
Ma stiamo davvero riciclando la plastica?
Secondo un documentario, negli ultimi 40 anni solamente il 10% della plastica è stato riciclato
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile