keystone-sda.ch / STF (Richard Drew)
CINA
27.01.20 - 21:290

La febbre dei mercati, il coronavirus brucia 222 miliardi

Registrato il loro primo lunedì nero dall'inizio dell'anno

di Redazione
Massimo Lapenda, Ansa

PECHINO - Il coronavirus attacca la febbre ai mercati e si abbatte sulle borse che si trovano a vivere il loro primo lunedì nero dall'inizio dell'anno. La paura per l'espandersi del contagio e gli eventuali effetti sull'economia globale hanno portato gli investitori a spostarsi dai mercati azionari verso i beni rifugio come oro e titoli di Stato. A fine giornata in Europa le borse hanno chiuso in profondo rosso e hanno bruciato oltre 208 miliardi di euro (oltre 222 miliardi di franchi) di capitalizzazione. Situazione molto simile anche per l'Asia, dove molte delle piazze erano chiuse per festività, e per Wall Street.

I principali timori sono per le ripercussioni sui dati del primo trimestre del prodotto interno lordo cinese. Il rischio è che la diffusione del virus durante il Capodanno cinese possa influire particolarmente sui consumi, oltre al blocco della circolazione per 60-80 milioni di persone.

Queste paure si sono abbattute sui listini europei che hanno visto Francoforte (-2,7%), Parigi (-2,7%), Londra e Milano (-2,3%), mentre si è assistito alla fiammata dell'oro e dello yen. Ne hanno tratto vantaggio anche i bond governativi, con tutti i titoli di Stato, dal Vecchio Continente, al Giappone agli Usa che vedono i propri rendimenti calare. I Btp italiani e i titoli di stato greci sono stati quelli più acquistati, grazie anche all'esito delle elezioni italiane e al rialzo del rating di Atene da parte di Fitch.

In Europa a farne le spese sono state principalmente le compagnie aeree (-4,4%) con i timori di una riduzione di passeggeri diretti o in partenza dalla Cina. Giornata nera anche per il settore del lusso (-3,5%) con la prospettiva di una forte contrazione delle vendite. Marcia indietro anche per l'automotive (-3%) con la paralisi del comparto in Cina dove Wuhan, luogo in cui sarebbe comparso il virus, rappresenta il distretto principale del settore. L'incertezza sul futuro andamento dell'economia globale ha portato anche al crollo del prezzo del petrolio che a New York tocca i 52,55 dollari al barile (-3%). Su questo fronte si sono mossi i Paesi membri dell'Opec+, vale a dire l'Opec più altri produttori tra cui la Russia, che nel meeting di marzo decideranno la strada da percorrere.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFGHANISTAN
1 ora
La fuga di Ghani? Ha rovinato l'accordo con i talebani
Lo sostiene il rappresentante speciale Usa Zalmay Khalilzad
FOTO
Francia
2 ore
Personale sanitario: sospesi in 3'000 perché senza vaccino
L'entrata in vigore della misura ha generato diverse manifestazioni anti-pass. Decine le richieste di dimissioni
Francia
6 ore
Temporali nel sud, nove morti
Nonostante le condizioni meteorologiche avverse, in molti avevano comunque deciso di andare al mare
MALI / FRANCIA
7 ore
È stato neutralizzato il capo jihadista Al-Sahrawi
Al-Sahrawi era a capo dello Stato islamico del Gran Sahara, sulla sua testa c'era una taglia da 5 milioni
VATICANO
7 ore
Papa Francesco, i cardinali No Vax...e quello infetto
Bergoglio ha dichiarato che si tratta di una minoranza e che «bisogna aiutarli», poiché «hanno paura»
STATI UNITI
8 ore
Assume un killer per farsi uccidere, ma sopravvive
Un legale della Carolina del Sud voleva che il figlio incassasse l'assicurazione sulla vita da 10 milioni
STATI UNITI
18 ore
Bambini affetti da Covid-19, è boom a settembre
Rari i ricoveri, ma gli esperti mettono in guardia: «Bisogna studiare le conseguenze a lungo termine»
ITALIA/SVIZZERA
20 ore
L'accoltellatore di Rimini «a carico» della Svizzera?
Il governo italiano chiede a Berna di accogliere il somalo che ha aggredito quattro donne e un bambino, sabato sera
FRANCIA
21 ore
Gli attacchi del 13 novembre? «Quella sera abbiamo fallito»
La parola agli imputati: c'è chi ha ribadito di essere estraneo alla vicenda e chi ha ammesso il proprio ruolo.
ITALIA
22 ore
Green Pass obbligatorio per andare al lavoro, tutto quello che sappiamo
La misura potrebbe essere approvata già domani ed entrare in vigore a inizio ottobre, oggi Draghi incontra i sindacati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile