keystone-sda.ch/STF (JIM LO SCALZO)
STATI UNITI
02.12.19 - 17:160

Pompeo all'Europa: «Non fidatevi di Huawei per il 5G»

Secondo il segretario di Stato Usa, l'azienda cinese è troppo legata all'Esercito. La risposta: «Quelle americane sono solo falsità»

di Redazione
Ats ans

WASHINGTON D.C.  - «È fondamentale che i Paesi europei non consegnino il controllo delle loro infrastrutture vitali ai giganti della tecnologia cinesi come Huawei e Zte. Non devono fidarsi»: lo scrive il segretario di Stato degli Usa Mike Pompeo in una lettera aperta agli alleati del Vecchio continente alla vigilia del vertice della Nato di Londra.

Pompeo - nelle lettera diffusa dal Dipartimento di Stato - punta il dito specialmente su Huawei, sostenendo come sia legata all'Esercito popolare di liberazione cinese e riceva massicci aiuti statali alterando la concorrenza.

È poi coinvolta in casi di spionaggio nella Repubblica Ceca, in Polonia e nei Paesi Bassi. È inoltre - prosegue il segretario di Stato - accusata di furto di proprietà intelletuale in Germania, Israele, Regno Unito e Stati Uniti e di corruzione in Algeria, Belgio e Sierra Leone.

«Con le capacità del 5G il Partito comunista cinese può utilizzate l'accesso di Huawei o Zte nei Paesi europei per rubare informazioni o sabotare reti infrastrutturali critiche», afferma Pompeo che invita invece a guardare a produttori europei come Ericsson e Nokia o alla sudcoreana Samsung.

Huawei: «Dagli Usa falsità» - Huawei «respinge categoricamente le accuse diffamatorie e false» diffuse dal governo statunitense. Sono maliziose e consumate, non fanno che del male alla reputazione degli Stati Uniti» e rappresentano «un insulto alla sovranità europea».

Secondo la società cinese la posizione espressa da Pompeo è un insulto anche nei confronti delle «capacità tecniche» degli operatori europei del settore delle telecomunicazioni. «Ci teniamo - si legge tra l'altro nella nota - a essere assolutamente chiari: Huawei è una società privata al 100%, non controllata in alcun modo dallo Stato cinese e senza alcun massiccio sostegno da parte del governo».

Quanto alle accuse di spionaggio, la società sottolinea di «non essere e non essere mai stata» coinvolta in attività di questo genere e di avere una «reputazione straordinaria» nel campo della Cybersecurity e della protezione dati.

Per Huawei l'approccio giusto alla delicata questione del 5G è quello basato sui fatti, un approccio adottato dall'Europa ed anche da Angela Merkel ed Emmanuel Macron. «Huawei - conclude la nota - è il partner naturale dell'Europa per lo sviluppo del 5G e per sostenere la sovranità digitale" del continente con soluzioni «sicure ed innovative».

Commenti
 
Esse 3 gior fa su tio
Il 4G ha connesso le persone; è stata l era perfetta per spiare la gente. Il 5G viene già ora definito come "l'internet delle cose"; si opizza appunto che vari oggetti dalle auto e i semafori all'climatizzatore e al forno di casa. Con il 5G tutti questi oggetti avranno banda sufficiente permettere loro di dialogare e decidere conseguentemente sul loro utilizzo o , come in parte già accade, essere semplicemente azionate distanza dall'uomo. Se con le persone rischio erano raccolta di dati e spionaggio; con gli oggetti immaginate voi a quali scenari di rischio si aprono. Di fronte a questa realtà la risposta del nostro governo è stata «In Svizzera la protezione e la sicurezza dell'infrastruttura sono di competenza dell'operatore interessato -DFAE a quale risposta alle illazioni statunitensi» in pratica: alla difesa degli interessi del nostro paese (o del nostro paese stesso a voler essere catastrofali) ci pensano Salt e Swisscom.
tkch 3 gior fa su tio
meglio huawei di un qualsiasi prodotto usa. di huawei hanno il sospetto... su diversi prodotti americani c'erano le prove di spionaggio. smettiamola di credere a baggianate per riscontri economici.
Thor61 3 gior fa su tio
@tkch Gli USA spiano per denaro, i cinesi per ideologia comunista, i danni made in USA sono già presenti e immediati, quelli cinesi lo saranno tra qualche anno e spero di sbagliarmi, perchè secondo me saranno peggiori degli USA. Saluti PS Nel frattempo la cina ha distrutto quasi tutti i mercati mondiali avendo ca. un miliardo di lavoratori/ mano d'opera a pochi dollari al mese a 20 ore al giorno di lavoro giusto per chiarire, per cui prezzi bassissimi!!! Se poi ci aggiungi accordi con paesi europei, Svizzera in testa, ASSURDI!!!
Esse 3 gior fa su tio
@tkch In succo lui non dice di fidarsi di uno al posto che dell'altro ma semplicemente "fatevela voi la vostra rete 5G"
Spirito1 3 gior fa su tio
Fidarsi dei comunisti è come mettere la testa nel water
Dioneus 4 gior fa su tio
Ma che la smetta di raccontare caxxate:) a immagine e somiglianza del suo ridicolo presidente
Bayron 4 gior fa su tio
@Dioneus Mi sa che se c’è una persona ridicola e complessata quella sei proprio tu!! Sei diventato il mio giullare e ogni volta che commenti un mio post... godo!!
Thor61 4 gior fa su tio
@Dioneus Quindi dovremmo credere che i cinesi siano PRIVATI al 100% in una nazione comunista e dove il suo "Imperatore" gestisce TUTTO!!! Ora che Trump e soci non ti piacciano è assodato, ma che tu possa anche solo immaginare che il cinese sia una "Verginella" ti renderebbe uno sprovveduto colossale.
Bayron 4 gior fa su tio
E ha ragione!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
10 min
Ad Alitalia arriva il super-commissario esperto in fallimenti
Giuseppe Leogrande ha ricoperto lo stesso ruolo già in diverse aziende. In partenza Enrico Laghi, Stefano Paleari e Daniele Discepolo
FOTO
GERMANIA / POLONIA
1 ora
Merkel ad Auschwitz: «Non bisogna mai dimenticare»
La cancelliera tedesca ha visitato per la prima volta il campo di sterminio nazista: «Provo una vergogna profonda per i crimini barbari che sono stati commessi qui»
FOTO
SPAGNA
1 ora
«Un anno di scioperi, ma nulla è cambiato»
È una Greta Thunberg delusa ma non rassegnata quella che ha parlato da Madrid, dove è in corso la Conferenza sul Clima: «Non c'è una soluzione sostenibile»
REGNO UNITO
3 ore
Stupratore e pedofilo seriale, condannato "l'orco di Harrow"
Joseph McCann è stato riconosciuto colpevole di 37 episodi criminali
FOCUS
5 ore
La «sporca decina»: quei crimini contro l'ambiente
Alcuni dei più gravi incidenti che hanno ferito mortalmente Madre Natura e, quindi, la salute pubblica. Colpe e conseguenze dei più grandi disastri ambientali
SLOVACCHIA
5 ore
Esplosione in un condominio, i morti sono almeno cinque
È successo a Presov a causa di una fuga di gas. Alcuni inquilini sarebbero intrappolati sul tetto dell'edificio, che rischia di crollare
AUSTRALIA
6 ore
Il cielo di Sydney è "in fiamme": siccità, venti e incendi dolosi
Nella capitale del Nuovo Galles del Sud è emergenza, così come nei territori circostanti
REGNO UNITO
8 ore
Grenfell Tower, lascia la comandante dei pompieri di Londra
Il primo rapporto ha puntato il dito contro «la grave impreparazione» mostrata dai vigili del fuoco
FOTO
SPAGNA
11 ore
Greta è arrivata a Madrid
La giovane attivista parteciperà allo sciopero globale per il clima che partirà dalla stazione Atocha
REGNO UNITO
13 ore
Tutte quelle tasse che Amazon & Co. non pagano
I colossi dell'hi-tech sono cinture nere della “finanza creativa“. Ma l'Unione Europea e il Regno Unito vogliono che le cose cambino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile