keystone-sda.ch/STF (Kirsty Wigglesworth)
REGNO UNITO
07.10.19 - 20:170

HSBC: pronto un taglio da 10.000 posti, scure sui manager

La maggior parte delle uscite riguarderebbe l'Europa

LONDRA - Parte un'altra tornata di licenziamenti ad HSBC, ma questa volta l'emorragia di posti di lavoro è più pesante che mai: 10.000 tagli su un totale di 238.000 dipendenti a livello globale. Questa l'entità della sforbiciata alla forza lavoro della banca londinese, quotata anche alla Borsa di Hong Kong, che avrebbe preventivato l'amministratore delegato ad interim, Noel Quinn per ridurre strutturalmente i costi nel lungo termine.

A riportare per primo l'indiscrezione è stato il Financial Times che cita fonti secondo cui la maggior parte delle uscite sarebbe programmata in Europa e riguarderebbe le figure più pagate, ovvero manager ed executive. «È in corso un processo di riorganizzazione molto difficile - ha spiegato una delle fonti al Ft - Ci stiamo chiedendo perché abbiamo così tante persone in Europa quando otteniamo rendimenti a due cifre in alcune parti dell'Asia».

Nel primo semestre dell'anno, infatti, l'80% degli utili pre-imposte è stato generato proprio nei Paesi asiatici. I tagli dovrebbero essere ufficializzati a fine mese insieme ai dati trimestrali. E dovrebbero aggiungersi ai 4.700 licenziamenti già annunciati ad agosto, appena dopo l'uscita di scena a sorpresa dell'allora amministratore delegato John Flint, rimasto alla guida del gruppo per soli 18 mesi.

Una cura evidentemente ritenuta troppo blanda per far quadrare i conti sotto la pressante riduzione dei margini che affligge tutte le banche. Quinn ha così elaborato uno dei più ambiziosi piani di taglio dei costi per cercare di traghettare la banca fuori dalle secche dei tassi negativi, e del calo di redditività legato anche agli effetti della guerra commerciale e delle incertezze sulla Brexit.

La bassa redditività ha costretto quest'anno dieci banche della Ue a varare oltre quarantamila licenziamenti e questa estate Deutsche Bank ne ha annunciati ben 18.000. Nel caso specifico di HSBC, sarebbe stato elaborato uno schema a base di incentivi, noto come "Progetto Oak", che mira a incoraggiare gli alti dirigenti a ridimensionare i loro team.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
RUSSIA
2 ore
Porta in cabina il gatto oversize grazie a uno stratagemma, beccato
Mikhail Galin ha raccontato sui social la sua furbata ed è stato punito da Aeroflot
GIAPPONE
2 ore
Honda "rallenta" sulle elettriche e si concentra sulle ibride
Questi sono gli obiettivi per il periodo fino al 2030
SLOVACCHIA
5 ore
Scontro fra bus e camion: 12 morti
Si tratta di studenti. I feriti sono 15, tre gravi
STATI UNITI
5 ore
Nike rompe con Bezos, stop alla vendita dei suoi prodotti su Amazon
La decisione rientra nella revisione della strategia delle vendite
STATI UNITI
7 ore
Impeachment: parte lo show al Congresso, Stati Uniti incollati alla tv
Donald Trump è accusato di abuso di potere. Ascoltati oggi l'ambasciatore americano a Kiev e un sottosegretario del Dipartimento di Stato
ITALIA
8 ore
120 centimetri di acqua nella cripta di San Marco
È la prima volta che succede dal 1966 a oggi
VIDEO
ITALIA
10 ore
A Matera ora si contano i danni
La città è tornata alla normalità dopo il nubifragio di ieri mattina
STATI UNITI / GERMANIA
12 ore
Auto elettriche: la prima "gigafactory" europea di batterie sarà a Berlino
Lo ha annunciato il ceo di Tesla, Elon Musk. Lo stabilimento potrebbe entrare in funzione già dal 2021
CROAZIA
12 ore
Emergenza maltempo anche in Istria e Dalmazia
Si registrano inondazioni e interruzioni nella circolazione stradale. Palazzo di Diocleziano parzialmente allagato a Spalato
CINA
13 ore
Huawei offre un bonus a chi trova scappatoie per il bando Usa
In palio per i dipendenti ci sono circa 280 milioni di franchi destinati perlopiù a chi lavora nella sezione ricerca e sviluppo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile