Keystone (archivio)
L'obiettivo della riforma è «continuare ad adeguare sempre meglio le strutture e l'attività dell'Istituto alle esigenze dei tempi».
CITTÀ DEL VATICANO
10.08.19 - 17:200

Francesco riforma lo IOR, arrivano i revisori esterni

Aumenta anche il numero dei membri del Consiglio di Sovrintendenza, che passa da 5 a 7

CITTÀ DEL VATICANO - Svolta allo Ior: arrivano i revisori esterni. Papa Francesco ha firmato un chirografo che rinnova lo Statuto dell'Istituto per le Opere di Religione che cancella i revisori interni e affida il controllo dei conti solo ad «un revisore esterno, persona fisica o società». Entra dunque nello Statuto una prassi di fatto seguita già da anni dall'Istituto.

«Allo scopo di continuare ad adeguare sempre meglio le strutture e l'attività dell'Istituto alle esigenze dei tempi - ha sottolineato Papa Francesco presentando le novità -, facendo ricorso, in particolare, alla collaborazione e alla responsabilità di laici cattolici competenti, desidero rinnovare, ad experimentum per due anni, gli Statuti dell'Istituto per le Opere di religione».

Riunioni del 'board', il Consiglio di Sovrintendenza, anche in teleconferenza, norme più stringenti per il personale che dovrà lavorare in esclusiva senza la possibilità di altri incarichi, e soprattutto un ruolo potenziato per il 'Prelato' che, una volta nominato dalla Commissione cardinalizia, «segue l'attività dell'Istituto, partecipa in qualità di segretario alle adunanze della Commissione stessa e assiste alle riunioni del Consiglio di Sovrintendenza». Il Prelato, in pratica l'uomo di fiducia dentro l'istituto, non sarà una figura rappresentativa ma avrà proprio un ufficio nel Torrione di Niccolò V e sarà colui che farà da rete tra gli amministratori e i dipendenti curandosi anche «di promuovere la dimensione etica del loro operato», come recita il nuovo Statuto.

Aumenta anche il numero dei membri del Consiglio di Sovrintendenza, che passa da 5 a 7.

Prelato della Ior è da giugno 2013, nominato da Papa Francesco tre mesi dopo la sua elezione al pontificato, monsignor Battista Ricca, suo fedelissimo. Per anni responsabile della struttura dove il pontefice vive, Casa Santa Marta. Il segnale sembra quello di un ritorno al Prelato economo di fiducia, più attento all'etica che ai dettagli finanziari, dopo la stagione dei manager esterni dai lunghi curricula che però in qualche caso sembrano avere deluso il Vaticano e lo stesso Papa.

Dalla riforma esce rafforzato anche il potere del direttore generale, che potrà avvalersi della collaborazione di un vice. Oggi dg è Gian Franco Mammì. Presidente attualmente è Jean-Baptiste Douville de Franssu. Cinque i manager, laici, che fanno parte del Consiglio di sovrintendenza. Da verificare se l'allagamento del Consiglio di sovrintendenza a sette vorrà dire anche nuove scelte complessive per l'amministrazione dell'istituto o una semplice integrazione.

«Il rinnovo degli Statuti dello Ior rappresenta un passo importante nel processo di adeguamento ai migliori standard internazionali ma anche e soprattutto di rinnovata fedeltà alla missione originaria dell'Istituto per le Opere di Religione», ha commentato Andrea Tornielli, direttore editoriale di Vatican News.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BRASILE
2 ore
L'OMS rischia di perdere un altro pezzo
Il presidente brasiliano Bolsonaro sembra voler seguire le orme di Trump
STATI UNITI
2 ore
E ora spunta un nuovo Floyd
Si chiama Manuel Ellis, ed è stato ucciso da un poliziotto in un modo molto simile. Il video sciocca l'America
GERMANIA
11 ore
Maddie non sarebbe la sola vittima dell'orco
Nel 2015 Inga, una bimba di soli cinque anni, è scomparsa durante una gita con i genitori nel bosco di Stendall.
STATI UNITI
14 ore
Un nuovo video indigna l'America
L'uomo ha battuto violentemente la testa dopo esser stato strattonato dagli agenti.
UNIONE EUROPEA
15 ore
Lagarde: «Eravamo in fondo alla piscina e stiamo lentamente tornando su»
Il presidente della BCE ha parlato così della ripresa durante un'intervista: «Ripartire sarà uno sforzo collettivo»
ITALIA
15 ore
Risalgono i contagi in Italia: 518 nelle ultime ventiquattro ore
Inquieta un po' la crescita in Lombardia dove oggi si sono registrati 402 nuovi casi.
INDIA
18 ore
Elefante muore dopo aver mangiato frutta riempita di petardi
Un'inchiesta è stata avviata. Sull'accaduto è intervenuto anche il ministro indiano dell'ambiente
REGNO UNITO
20 ore
Anche Bentley taglierà 1'000 impieghi
Il marchio però sostiene non sia tutta colpa del Covid-19 ma che la pandemia ha accelerato la decisione
MONDO
20 ore
C'è l'accordo per prolungare i tagli alla produzione di petrolio
Che verosimilmente porterà a un aumento dei prezzi, lo hanno deciso i paesi dell'Opec+
UNIONE EUROPEA
20 ore
L'area Schengen verso la normalità «entro fine giugno»
Parola della commissaria Ue Ylva Johansson, più complessa la situazione per quanto riguarda i paesi esterni
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile