Amazon.com
STATI UNITI
31.07.19 - 15:380
Aggiornamento : 16:31

Telecamere di sicurezza Amazon: su richiesta video alla polizia

Gli agenti sarebbero in grado di richiedere i filmati di un dispositivo in caso di indagini, senza un mandato, ma previo il consenso dei proprietari

SEATTLE - Amazon collaborerebbe con la polizia statunitense, attraverso le sue telecamere di sicurezza per la casa Ring. A dirlo un report della testata Motherboard che parla di un contratto con oltre 200 dipartimenti di polizia americani. Secondo i dettagli, gli agenti sarebbero in grado di richiedere i filmati di un dispositivo in caso di indagini, senza un mandato, ma previo il consenso dei proprietari.

La notizia è emersa grazie alla condivisione di una mail da parte di un agente di polizia. A questa sono seguite altre documentazioni, compreso un protocollo d'intesa tra Ring - una società di sicurezza domestica di proprietà di Amazon - e un dipartimento di polizia, datato 25 febbraio 2019.

Secondo la fonte di Motherboard, c'è stata poi una sessione informativa ad aprile con un manager della divisione di Ring in cui gli ufficiali di polizia sono stati addestrati all'uso del portale "Law Enforcement Neighborhood" che consente di consultare una mappa di tutte le posizioni approssimative delle telecamere Ring in un quartiere e di richiedere le riprese direttamente ai proprietari delle telecamere. Uno dei dipartimenti di polizia già coinvolti è quello di Lakeland, in Florida.

«Ogni decisione che prendiamo per i dispositivi Ring riguarda la sfera privata, la sicurezza e il controllo dell'utente; le forze dell'ordine possono inviare richieste di video quando indagano su un caso ma è sempre richiesto il consenso dell'utente per poter condividere qualsiasi filmato o informazione», spiega Amazon.

L'azienda di Seattle è già finita al centro di polemiche negli Stati Uniti per la collaborazione con le forze dell'ordine su un sistema di riconoscimento facciale chiamato Rekognition, di cui diversi ricercatori hanno messo in dubbio l'accuratezza. E, anche nel caso dei dispositivi Ring, il sito Cnet mette in dubbio l'accuratezza del sistema, con la polizia «inondata di falsi allarmi e video di persone innocenti».

Commenti
 
Valerio Castellani 3 mesi fa su fb
Credo che si piazzano telecamere e per farne uso per bellezza mettere quelle finte mi sembra tutto assurdo ma chi fa una misura di sicurezza non la fa per guardare i filmini 🎩🎩⏰
Maury Bernasconi 3 mesi fa su fb
Se sono il danneggiato o se sono possessore di una qualsiasi prova posso richiedere che venga messa agli atti, senza scomodare mandati e magistrati! Non vedo dove sia il problema!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
TURCHIA / SVIZZERA
2 ore
«Ecco come si compone il prezzo di una felpa»
Quanto della somma pagata arriva agli operai in fabbrica? E quanto si intasca la catena d'abbigliamento? Public-Eye ha tentato una stima
ITALIA
2 ore
Usa la foto di un ragazzo più avvenente per "cuccare": condannato a fare lo stradino
Il 22enne è stato processato con l'accusa di sostituzione di persona
BERLINO
11 ore
Clima, i Paesi ricchi stanno tradendo l'accordo salva Terra
Sconfortante rapporto sulle emissioni di CO2: nessuna nazione del G20 in linea con obiettivi Parigi. Preoccupano Russia, Arabia Saudita e Turchia, ma anche la marcia indietro cinese
ITALIA
11 ore
Cesare Battisti sconterà l'ergastolo
La Cassazione ha negato i trent'anni richiesti dall'ex terrorista italiano arrestato lo scorso gennaio dopo 37 anni di latitanza
MESSICO
13 ore
Scontro fra tre autobus, 13 morti
L'incidente è avvenuto su una strada che collega Città del Messico con Pachuca
FRANCIA
15 ore
Donna incinta uccisa dai cani
Il corpo della 30enne è stata rinvenuto sabato in un bosco nel nord della Francia. Aveva chiamato il marito per chiedere soccorso, ma l'uomo è arrivato troppo tardi
SVEZIA
17 ore
Assange, Stoccolma archivia le accuse di stupro
Gli elemente emersi nell'indagine preliminare sono risultati insufficienti. La decisione della magistratura svedese è suscettibile di ricorso
FRANCIA
19 ore
Niente posto in casa anziani per la suora con il velo
Secondo la commissione che attribuisce i posti, «per rispetto della laicità, qualsiasi segno ostentatorio di appartenenza a una comunità religiosa non può essere accettato»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile