Keystone (archivio)
Il primo incontro tra delegazioni risale al 1999 e in 20 anni le trattative sono state a più riprese sospese e riavviate.
BELGIO
28.06.19 - 21:070

UE-Mercosur, dopo 20 anni ecco lo storico accordo

L'intesa bilaterale è stata siglata al termine di un'intensa settimana di negoziati a Bruxelles. Un segnale al protezionismo di Donald Trump

BRUXELLES - L'Unione europea e i Paesi del Mercosur (Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay) hanno raggiunto un accordo commerciale dopo 20 anni di trattative. Per i quattro paesi dell'America Latina si tratta del primo trattato bilaterale e l'accordo - favorito dalla volontà delle parti di dare anche così una risposta al protezionismo di Donald Trump - è arrivato dopo una settimana di intensi negoziati a Bruxelles a tutti i livelli, tecnici e politici.

Il primo incontro tra delegazioni risale al 1999 e in 20 anni le trattative sono state a più riprese sospese e riavviate, per le resistenze sudamericane e i timori nel settore agricolo europeo. Più di recente, tra i contrari all'accordo si sono schierate anche le organizzazioni ambientaliste, per le prese di posizione del Brasile di Jair Bolsonaro contro l'accordo sul clima di Parigi.

Il blocco commerciale di paesi che al momento include Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay ha una popolazione di 260 milioni di abitanti e mantiene tuttora barriere tariffarie piuttosto alte su molti prodotti europei. Grazie all'accordo, invece, verranno rimosse le tariffe per i prodotti europei sul settore auto (che oggi ha tariffe al 35%), componenti di automobili (14-18%), macchinari (14-20%), prodotti chimici (fino al 18%), prodotti farmaceutici (fino al 14%), abbigliamento e calzature (35%) o tessuti a maglia (26%).

«L'accordo farà risparmiare alle imprese europee oltre 4 miliardi di euro di dazi, quattro volte di più del nostro accordo con il Giappone, dando loro un vantaggio rispetto ai concorrenti di altre parti del mondo», ha dichiarato il commissario al commercio Cecilia Malmstroem. Ed anche i governi di Argentina e Brasile hanno definito l'accordo «storico».

Il settore agroalimentare dell'Ue beneficerà del taglio delle attuali tariffe su prodotti come cioccolatini e dolciumi (oggi al 20%), vini (al 27%), bevande cosiddette "spiritose" (alcoliche, dal 20 al 35%) e bevande analcoliche (dal 20 al 35%). Previste quote di ingresso a dazio zero per i prodotti lattiero-caseari dell'Ue (attualmente una tariffa del 28%), in particolare per i formaggi.

I paesi del Mercosur riconosceranno tutela a 357 prodotti alimentari e bevande europei Dop e Igp. L'agricoltura è stato il capitolo da fine dei giochi, quello che fino all'ultimo ha tenuto in sospeso il negoziato con questioni come le resistenze del Mercosur a fare concessioni su vino e formaggi europee e sulle denominazioni a indicazione geografica contese.

In Europa l'accordo potrebbe scontentare soprattutto i produttori di zucchero, di carni bovine, pollame e riso. «L'accordo Ue-Mercosur dà opportunità anche agli agricoltori europei - ha assicurato il commissario Ue all'agricoltura Phil Hogan - i nostri prodotti di alta qualità otterranno la protezione che meritano. Ci sono anche alcune sfide per gli agricoltori e la Commissione europea sarà disponibile ad aiutarli a farvi fronte». «Apriremo ai prodotti agricoli del Mercosur con quote attentamente gestite - ha aggiunto - che garantiranno che non vi è alcun rischio di invasione del mercato Ue, né minacce al sostentamento degli agricoltori».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Thor61 1 anno fa su tio
20 anni per fare un accordo??? l'UE fa proprio pena e, nemmeno sappiamo cosa comportino tali accordi, carne agli ormoni? Grana di sedie di legno? Olio E.V. con l'olio motore??? E cose simili.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO E VIDEO
ITALIA
55 min
Un arcobaleno, poi il tricolore salutano il nuovo ponte
A due anni dalla tragedia del Ponte Morandi è stato inaugurato il nuovo viadotto Genova San Giorgio.
REGNO UNITO
2 ore
Pensavano fosse stato assassinato, risalta fuori 5 anni dopo
La surreale storia di Ricardas Puisys, nascosto nel bosco per scappare alla criminalità organizzata: «Ora è al sicuro»
ITALIA
2 ore
Coronavirus: 1,48 milioni d'italiani hanno gli anticorpi
Sono sei volte più rispetto al totale dei casi intercettati, come emerge dallo studio sulla sieroprevalenza
FILIPPINE
4 ore
Duterte, pugno di ferro anche contro il virus
Manila e le province circostanti saranno nuovamente in quarantena da domani e per due settimane
GERMANIA
6 ore
«Lui non collaborerà mai con la polizia»
Le parole del legale di Christian Brueckner, l'uomo attorno a cui si concentrano le indagini sul caso di Maddie McCann
ITALIA
6 ore
MSC Crociere, si salpa ma con un tampone Covid-19 per tutti
Misure eccezionalmente severe per passeggeri ed equipaggio: «Vogliamo offrire una vacanza sana e sicura»
MONDO
7 ore
Vendite di tablet in aumento (grazie al lockdown)
I dispositivi sono diventati indispensabili non solo per intrattenimento, ma anche per lavoro e didattica a distanza
ITALIA
8 ore
Poche ore all'inaugurazione: «Non vediamo l’ora che questa giornata sia finita»
I parenti delle vittime vivono con insofferenza la cerimonia: «Da mesi sentiamo parlare di "miracolo", siamo stanchi».
STATI UNITI
10 ore
Le infezioni sono «straordinariamente diffuse»
«Se avete scelto di andare in vacanza in una "zona calda", dovreste seriamente tornare indietro» dicono gli esperti
STATI UNITI
13 ore
TikTok, 45 giorni per un accordo ByteDance-Microsoft
Il presidente, che aveva valutato la messa al bando dell'app, nel fine settimana ha cambiato strategia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile