Keystone (archivio)
Sulla vicenda pende la minaccia di Donald Trump di colpire immediatamente tutti i beni importati dal Messico con dazi del 5%.
STATI UNITI
06.06.19 - 07:110

Con il Messico è muro anche sui dazi

I negoziati alla Casa Bianca tra le delegazioni dei due Paesi si sono conclusi con un nulla di fatto

WASHINGTON - Niente accordo sui dazi tra Stati Uniti e Messico. L'incontro svoltosi alla Casa Bianca tra le delegazioni dei due Paesi - spiegano fonti vicine al negoziato - si è concluso con un nulla di fatto.

Sulla vicenda pende la minaccia di Donald Trump di colpire immediatamente tutti i beni importati dal Messico con dazi del 5%. Non solo: l'amministrazione statunitense ha anche minacciato di alzare tali dazi fino al 25% entro ottobre se il Messico non porrà rimedio al flusso illegale di immigrati.

Nelle trattative con il Messico sono stati fatti «progressi, ma non abbastanza». Lo twitta il presidente americano Donald Trump, sottolineando che le trattative riprenderanno oggi.

Il ministro degli Esteri messicano Marcelo Ebrard ha confermato che in una riunione con il segretario di Stato americano Mike Pompeo non è stato raggiunto nessun accordo sulla questione dei dazi annunciati dal presidente Donald Trump, aggiungendo però che il negoziato continua oggi.

In una conferenza stampa nell'ambasciata messicana a Washington, Ebrard ha detto fra l'altro: «Abbiamo avuto una riunione cordiale, ognuna delle parti ha difeso il suo punto di vista e alla fine ci siamo lasciati. Non c'era da aspettarsi che in un incontro di due ore - ha aggiunto - si potesse trovare un qualche accordo, così oggi continueremo le discussioni».

Ebrard ha infine detto di continuare ad essere ottimista. Ha spiegato che gli Stati Uniti cercano risultati a breve periodo, ma che «non si deve solo pensare a misure immediate o punitive: ci vuole una intesa più ampia e in questo sta la difficoltà».

Commenti
 
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora

Tredicenne malata di cancro, un giudice la obbliga a curarsi

La ragazza che soffre di un tumore al fegato aveva deciso di smettere con la chemioterapia affidandosi a terapie naturali. Ma un tribunale la obbligherà ad affrontare un intervento chirurgico

STATI UNITI
1 ora

Ragazzi ai lavori forzati, incriminati due texani

Gary Wiggins e sua moglie Meghann sono stati ritenuti colpevoli di traffico di esseri umani: «Attraverso la coercizione hanno impiegato quattro minorenni tra il 17 maggio e il 25 luglio 2018»

GERMANIA
2 ore

Lufthansa, paghi molto di più ma ti pulisci la coscienza

La compagnia propone al passeggero un'autotassazione al fine di finanziare l'acquisto di bio-carburante

VIDEO
GERMANIA
3 ore

Incidente all'Europa-Park, si spacca la catena delle montagne russe

Le cause dell'incidente non sono ancora note. Nessuno è rimasto ferito

VIDEO
ITALIA
5 ore

Conte si dimette: «La crisi è stata innescata dalle parole di Salvini»

Il premier italiano chiede trasparenza e assunzione di responsabilità

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile