Keystone (archivio)
La fusione darà vita ad un grande costruttore automobilistico con 8,7 milioni di veicoli venduti.
ITALIA / STATI UNITI
27.05.19 - 07:500
Aggiornamento : 09:21

FCA e Renault, dalle nozze il terzo più grande costruttore di auto

La fusione darebbe vita ad un gruppo con una capitalizzazione di mercato di 33 miliardi di euro. Il Governo francese è favorevole: «Attendiamo però di conoscere tutte le condizioni»

TORINO - Fca ha presentato una proposta per una fusione con il gruppo Renault «per creare uno dei principali gruppi automobilistici al mondo». La società risultante dalla fusione sarà detenuta per il 50% dagli azionisti di Fca e per il 50% dagli azionisti di Groupe Renault, una struttura di governance paritetica e una maggioranza di consiglieri indipendenti. E' l'ipotesi di matrimonio contenuta nella proposta avanzata da Fca, inviata con una lettera non vincolante a Renault. Lo si legge nella nota di Fca.

L'aggregazione proposta tra Chrysler Automobiles (Fca) e gruppo Renault porterà alla nascita del terzo più grande costruttore automobilistico con 8,7 milioni di veicoli venduti e una forte presenza di mercato nelle regioni e nei segmenti chiave.

Il terzo produttore globale di auto - Nascerebbe uno dei principali produttori di auto al mondo in termini di fatturato, volumi, redditività e tecnologia a beneficio dei rispettivi azionisti, afferma Fca in una nota.

La società - sottolinea la nota di Fca - risultante diventerebbe un leader mondiale nel settore automobilistico in rapida evoluzione con un forte posizionamento nelle nuove tecnologie inclusi i veicoli elettrici e quelli a guida autonoma. Il nuovo gruppo sarebbe «leader mondiale nelle tecnologie Ev, nei marchi premium, nei suv, nei pickup e nei veicoli commerciali e avrebbe una più ampia e più bilanciata presenza globale rispetto a quella che ciascuna società ha da sola».

Fca stima oltre 5 miliardi di euro di sinergie annuali in aggiunta alle sinergie esistenti nell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. L'aggregazione delle attività metterà insieme punti di forza complementari. Il portafoglio marchi fornirebbe una copertura completa del mercato con una presenza in tutti i segmenti chiave dai marchi di lusso e premium come Maserati e Alfa Romeo, Dacia e Lada e includerebbe Fiat, Renault, Jeep e Ram così come i veicoli commerciali.

L'annuncio in mattinata? - L’annuncio formale, secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore, è atteso in mattinata, prima dell’apertura della borsa, quando il consiglio di amministrazione del gruppo francese si riunirà per illustrare i contorni dell’alleanza. Le trattative sarebbero già in fase avanzata. La fusione darebbe vita ad un colosso con una capitalizzazione di mercato di 33 miliardi di euro.

Governo francese favorevole - Il governo francese si è detto «favorevole» e «incoraggia» la fusione, anche se aspetta di conoscerne tutte le condizioni. Lo ha detto la portavoce del governo francese Sibeth Ndiaye, secondo quanto riporta Bloomberg.

La fusione promuoverebbe «la sovranità economica» dell'Europa, dove «abbiamo bisogno di giganti». Ndiaye ha ricordato che la scorsa settimana il ministro dell'economia francese, Bruno Le Maire, ha incontrato il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard, per parlare dell'operazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 1 anno fa su tio
Praticamente tra qualche anno avremo una grande società che ingloba tutto, quindi questa globalizzazione porta ad una specie di monarchia dove il Re tutto controlla è tutto decide. Dopo di che si sa cosa successe alla monarchia, sopratutto in Francia.......
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
40 min
Uomo armato nei boschi, è caccia all'uomo
L'uomo si aggirerebbe nella zona di Oppenau e sarebbe armato e pericoloso
ITALIA
1 ora
Covid-19 in Lombardia? «Crimini contro l'umanità»
I parenti delle vittime lombarde hanno inviato una lettera all'Ue e alla Corte europea dei diritti dell'uomo
ITALIA
2 ore
Il coronavirus «è diffuso nell'ambiente anche dagli asintomatici»
Lo indica una ricerca realizzata all'Università cinese di Sichuan
Attualità
2 ore
Coronavirus? «Troppi Paesi vanno nella direzione sbagliata»
Lo ha detto il Direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Ghebreyesus
INDIA
4 ore
Google si prepara a investire 10 miliardi in India
Continuano gli investimenti nel Paese da parte dei giganti di internet
REGNO UNITO
5 ore
Coronavirus, l'immunità sembra non durare nel tempo
È la conclusione a cui è giunto uno studio del King's College
FRANCIA
6 ore
Fermato uno dei dieci pedofili più ricercati al mondo
L'uomo amministrava siti nel darknet volti a diffondere materiale pedopornografico
STATI UNITI / SVIZZERA
6 ore
Una mano dagli USA per Swissport
Il Dipartimento del tesoro statunitense ha sostenuto l'azienda per oltre 170 milioni
MONDO
8 ore
Il Covid "chiude" 100 negozi Apple
E quasi tutti sono negli Stati Uniti. Il colosso ha chiuso anche due sedi in Georgia e California
STATI UNITI
8 ore
Si fa assumere come lavapiatti per visitare il marito ricoverato in una casa di cura
Mary Daniel ha colto l'occasione al volo. Non si vedevano da 114 giorni
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile