Keystone
GIAPPONE
18.05.19 - 19:350
Aggiornamento : 19.05.19 - 10:39

Sicurezza nazionale, Toyota contraria alle affermazioni di Trump

«La storia ha dimostrato che i limiti posti alle importazioni delle vetture sono controproducenti per lo stimolo all'economia, impedendo la creazione di nuovi posti di lavoro»

TOKYO - La Toyota si dice contraria ai proclami del presidente americano Donald Trump di considerare le importazioni di auto dall'estero una minaccia per la sicurezza nazionale.

«Tali affermazioni sono un ostacolo per i consumatori americani, i lavoratori del comparto e l'intera industria delle quattro ruote», dichiara la casa automobilistica giapponese in un comunicato tramite la sua filiale con sede in Texas, negli Stati Uniti.

«La storia ha dimostrato che i limiti posti alle importazioni delle vetture sono controproducenti per lo stimolo l'economia, impedendo la creazione di nuovi posti di lavoro e la propensione al consumo in generale», si legge ancora nella circolare.

A questo riguardo Toyota cita i propri investimenti nei centri di ricerca e sviluppo, la creazione di 10 stabilimenti produttivi sul territorio americano, insieme a un network che comprende 1'500 concessionari e una vasta rete di assistenza operativa. Toyota spiega inoltre di impiegare fino a 475'000 persone negli Stati Uniti e di aver investito oltre 60 miliardi di dollari.

Commenti
 
miba 5 mesi fa su tio
Più leggo notizie e più ho la convinzione che Trump ha seri problemi di demenza senile, spesso coadiuvato in questo da John Bolton & Mike Pompeo. Trump passerà alla storia per essere stato il presidente che ha fatto più danni al suo stesso paese....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora

Brexit, l'esito resta incerto

È partito il dibattito vero e proprio sull'accordo. Si vota su due emendamenti: una nuova proroga e referendum bis

REGNO UNITO
3 ore

Oggi è il giorno della Brexit

Boris Johnson chiede al Parlamento di approvare l'accordo da lui raggiunto con l'Ue e avverte la Camera dei Comuni che «ora è arrivato il tempo» di decidere

STATI UNITI
5 ore

Boeing 737 Max, la società sapeva

Una serie di sms tra dipendenti nel 2016 indica che la società era consapevole del rilevante problema del sistema di controllo automatico del volo

FOTO
SPAGNA
6 ore

Le proteste serali fanno 182 feriti e 54 arresti

Tra le persone fermate e poi rilasciate anche un fotoreporter del quotidiano El Pais, «immobilizzato a terra da una mezza dozzina di agenti e portato in un furgone di polizia»

ITALIA
16 ore

La provocazione di Grillo: «E se togliessimo il voto agli anziani?»

Il fondatore del M5s scatena un pandemonio con la sua dichiarazione. Calderoli: «Nemmeno Erdogan». Salvini: «Togliamo il voto a lui»

SIRIA
17 ore

Fragile tregua in Siria, sul confine cadono ancora le bombe

Il cessate il fuoco concordato ieri da Turchia e Stati Uniti ha subito ripetute violazioni: i raid di Ankara non si fermano. Erdogan però nega: «Disinformazione»

AFGHANISTAN
18 ore

Strage in una moschea, almeno 62 morti

Alcune bombe sono scoppiate in un luogo di culto nella provincia di Nangarhar che era molto affollato per la tradizionale preghiera musulmana del venerdì. L'attentato non è ancora stato rivendicato

REGNO UNITO
21 ore

Dopo le vendite da record, Banksy apre un negozio online

I prezzi non sono esorbitanti, ma per potervi accedere bisogna rispondere ad alcune domande. Le risposte sono valutate dal comico Adam Bloom

FOTO E VIDEO
SPAZIO
22 ore

Prima passeggiata spaziale di sole donne: eccole

Le astronaute americane Christina Koch e Jessica Meir hanno lasciato la stazione orbitale per sostituire un elemento delle batterie guasto

VIDEO
ARGENTINA
1 gior

Malore in metropolitana, spinge una donna sui binari. Salva per un soffio

Tutti e due sono stati ricoverati. Fondamentale la reazione dei presenti che hanno fermato la metro in arrivo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile