Keystone
STATI UNITI
25.01.19 - 21:260

Zuckerberg vuole integrare WhatsApp, Instagram e Messenger

Le quattro app, pur restando distinte sugli smartphone, dovrebbero unire business e utenti. Ma ci sono dubbi sulla privacy

NEW YORK - Il futuro di Facebook è all'insegna dell'integrazione delle sue applicazioni di messaggistica, Messenger e WhatsApp, e dell'app Instagram molto popolare tra i più giovani. A volerlo disegnare è Mark Zuckerberg, che ha sempre promesso di non avere intenzione di sovrapporre questi servizi di sua proprietà. deve farlo per motivi di business: tutte queste app crescono di più della piattaforma madre, Facebook che tra pochi giorni compie 15 anni.

A svelare i dettagli del progetto, che dovrebbe andare in porto tra pochi mesi, tra fine 2019 e inizio 2020, è il New York Times le cui fonti, anonime, sono quattro persone che lavorano all'integrazione. Le quattro app, pur restando distinte sugli smartphone, dovrebbero unire business e utenti. Generando dubbi sulla privacy visto l'incrocio di numeri di telefono e informazioni personali che ipoteticamente si svilupperebbe.

Altro obiettivo di Zuckerberg è far restare gli utenti in un unico recinto, tra social network e app, per sbaragliare la concorrenza di Apple e Google ma anche dei cinesi di WeChat. Tra i punti importanti dell'integrazione, ci sarebbe anche l'estensione a tutte le app del sistema di crittografia 'end to end', attualmente in uso solo su WhatsApp, che segreta le conversazioni e le mette al riparo da intrusioni esterne.

«Vogliamo costruire le migliori esperienze di messaggistica possibili la gente vuole scambiarsi messaggi in modo veloce, semplice, affidabile e privato - commenta un portavoce di Facebook - Stiamo lavorando per portare la crittografia end-to-end ad altri nostri servizi di messaggistica e stiamo valutando come rendere più facile raggiungere amici e familiari attraverso i diversi network. Chiaramente, in una fase come questa in cui stiamo iniziando a definire tutti i dettagli per capire come rendere tutto questo possibile, sono ancora molte le discussioni e i confronti in atto».

Facebook è stato lanciato il 4 febbraio 2004 e conta oltre 2 miliardi di utenti nel mondo ma l'affezione alla piattaforma si è affievolita dopo lo scandalo Cambridge Analytica e l'allontanamento dei più giovani in cerca di app nuove tra cui Instagram. Quest'ultima è stata acquistata da Facebook nel 2012 per 1 miliardo di dollari, ha raggiunto quota un miliardo di utenti e - secondo stime di Bloomberg - in cinque anni arriverà a quota 2 miliardi. WhatsApp è stata invece acquisita da Mark Zuckerberg nel 2014 per 14 miliardi di dollari, ha sforato il tetto del miliardo e mezzo di utenti e si è lanciata in un servizio Business. Infine, Messenger è stata sviluppata 'in casa' e lanciata nel 2011.

A settembre scorso Kevin Systrom e Mike Krieger, i co-fondatori di Instagram, hanno lasciato la società senza offrire spiegazioni sul motivo del loro addio. Anche Brian Acton e Jan Koum, fondatori di WhatsApp, hanno deciso di mollare. Il primo ha anche lanciato l'iniziativa #deletefacebook dopo il caso Cambridge Analytica.

Commenti
 
albertolupo 8 mesi fa su tio
“Generando dubbi sulla privacy visto l'incrocio di numeri di telefono e informazioni personali che ipoteticamente si svilupperebbe.”... Già perché adesso terranno i dati in compartimenti stagni...
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
9 ore

FMI: «I tassi bassi sono un rischio per la stabilità finanziaria»

«Spingono gli investitori verso asset rischiosi e contribuiscono a far crescere la montagna di debito a rischio delle imprese»

MAROCCO
9 ore

Il re grazia la giornalista condannata per aborto

Il caso aveva sollevato una reazione a catena nella società civile: manifestazioni, raccolte di firme e lettere di autoaccusa

REGNO UNITO
12 ore

Furto del gabinetto d'oro di Cattelan, fermate altre tre persone

L'opera non è ancora stata ritrovata. Faceva parte di una mostra ospitata dal Blenheim Palace a Woodstock

FOTO E VIDEO
STATI UNITI
15 ore

Troppo stanco per proseguire: salvato cane da 86 chili

Con il suo padrone aveva affrontato un sentiero sul Grandeur Peak. Sono stati riportati in pianura prima che facesse troppo freddo

PAESI BASSI
15 ore

Chiusi in cantina per nove anni, i vicini: «Non ne avevamo idea»

I residenti di Ruinerwold si interrogano sull'assurda scoperta. Anche chi aveva sospetti pensava al massimo al traffico di droga

ITALIA
17 ore

Bus contro un albero a Roma: 29 feriti, nove sono gravi

Non è ancora stata chiarita la dinamica dell’incidente

GERMANIA
19 ore

Due morti sospette a Haldensleben

Si tratta di due dipendenti del corriere tedesco Hermes, deceduti a distanza di poche ore sul posto di lavoro

SPAGNA
20 ore

Catalogna: un'altra notte di scontri, decine di feriti e arresti

Non si è placata la rabbia catalana per le condanne dai 9 a 13 anni di carcere di 12 leader separatisti

STATI UNITI
23 ore

Finiscono per sbaglio negli Stati Uniti in auto: famiglia britannica arrestata

Stavano facendo una gita a Vancouver, in Canada, e hanno sconfinato senza accorgersene

TURCHIA
1 gior

Nazionali turchi e saluto militare: quando la politica irrompe nello sport

I calciatori hanno scatenato un'ondata di polemiche, ma non tutti gli sportivi d'élite turchi stanno con Erdogan

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile