CINA
23.01.19 - 08:370

Dopo due mesi (anche) le scuse della modella cinese di Dolce & Gabbana

Manifestò disagio per l'uso delle bacchette con la pizza, ma le fu chiesto di «fare uno sforzo». «La mia carriera quasi del tutto rovinata»

PECHINO - Due mesi dopo il brutto inciampo di Dolce & Gabbana in Cina, Zuo Ye, la protagonista delle videoclip della fallimentare campagna pubblicitaria, rompe il silenzio e affida ai social media il suo profondo pentimento.

«Mi sento molto colpevole e mi vergogno», scrive la giovane modella neolaureata sul suo account Weibo, il Twitter locale.

«Personalmente non avrei mai mostrato disprezzo verso la mia patria. La amo e provo orgoglio rappresentandola in passerella. Farò tesoro della lezione e mostrerò la Cina in una luce migliore. Di nuovo, mi scuso coi miei connazionali», aggiunge ancora Zuo, nel resoconto apparso sul South China Mourning Post.

La giovane modella, poco più che ventenne, ha prestato il suo volto agli spot promozionali di Dolce & Gabbana in vista del mega evento ("The Great Show" con oltre 1.500 persone) atteso a fine novembre Shanghai e poi cancellato per la rabbia dei netizen, scivolata in un boicottaggio verso la maison italiana.

La campagna pubblicitaria social di tre video era stata accusata per l'uso dei «peggiori stereotipi culturali».

Il rilascio su Weibo dei tre video promozionali vedevano Zuo mangiare piatti della cucina italiana (pizza, spaghetti e cannolo) con le tradizionali bacchette. La voce maschile fuori campo, dopo i tentativi impacciati, le dava consigli su cosa e come fare giocando su doppi sensi e altro.

Nel momento di massima rabbia, anche Zuo diventò il bersaglio per aver preso soldi «stranieri» per denigrare il suo Paese.

Lei spiega ora, non essendo un personaggio pubblico, di aver atteso in silenzio prima di intervenire, ammettendo che invece di far decollare la carriera, l'episodio l'aveva «quasi del tutto rovinata». Racconta inoltre che nei giorni precedenti le riprese le era stato descritto che si voleva girare un video divertente e che nelle riprese aveva seguito le indicazioni della troupe.

La modella racconta di aver fatto obiezioni sull'uso delle bacchette per mangiare la pizza, manifestando disagio, ma le era stato detto di «fare uno sforzo». E poi, come «modella comune», non aveva alcun diritto di vedere il lavoro finito o di fornire indicazioni sui contenuti.

10 mesi fa Dolce & Gabbana banditi dall'e-commerce cinese
10 mesi fa Dolce e Gabbana chiedono scusa alla Cina
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ALBANIA
5 ore

Si aggrava il bilancio del sisma, almeno 60 i feriti

Nei villaggi tra Tirana e Durazzo ci sono abitazioni crollate. Vetrine di negozi rotti, crepe in numerosissimi appartamenti e mattoni e calce staccate dalla facciate degli edifici

FOTO
STATI UNITI
6 ore

Terrore in volo: l'aereo perde quasi 10'000 metri di quota

La Delta, ricordando che nessuno è rimasto ferito e che tutto è stato compiuto in sicurezza, ha dichiarato che le mascherine per l'ossigeno sono state rilasciate

FOTO
FRANCIA
9 ore

La marcia per il clima degenera, Greenpeace lascia il corteo

Sono visibili incendi a boulevard Saint-Michel, danneggiati negozi, banche, agenzie di assicurazione e immobiliari

FOTO E VIDEO
GERMANIA
12 ore

Al via l'Oktoberfest: «Mass a 11.80 euro, ma attendiamo più di 6 milioni di persone»

Per la 186esima edizione della festa saranno mobilitati circa 600 agenti di polizia e molte centinaia di persone del servizio d'ordine. Aumentate anche le telecamere di sorveglianza

FRANCIA
14 ore

Gilet gialli e manifestanti per il clima, Parigi è blindata

Sono 7.500 i poliziotti e gendarmi schierati nella capitale francese in una giornata considerata ad alto rischio per il convergere di diversi cortei. Già i primi scontri sugli Champs-Elysees

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile