Keystone
ITALIA
07.12.18 - 13:580

Facebook inganna gli utenti sui loro dati, multato

L'autorità antitrust ha accertato che il social network induce ingannevolmente gli utenti a registrarsi senza informarli dell'attività di raccolta, con intento commerciale, dei loro dati

ROMA - Facebook inganna gli utenti non informandoli a sufficienza sull'uso dei loro dati a scopi commerciali e praticando politiche aggressive: lo ha stabilito l'Autorità italiana garante della concorrenza e del mercato, che ha ravvisato una violazione del Codice del consumo ha inflitto multe per complessivi 10 milioni di euro.

L'autorità antitrust - si legge in un comunicato odierno - ha accertato che la rete sociale induce ingannevolmente gli utenti consumatori a registrarsi nella piattaforma non informandoli adeguatamente e immediatamente, in fase di attivazione dell'account, dell'attività di raccolta, con intento commerciale, dei dati da loro forniti, e, più in generale, delle finalità remunerative che sottendono la fornitura del servizio di social network, enfatizzandone la sola gratuità. «In tal modo, gli utenti consumatori hanno assunto una decisione di natura commerciale che non avrebbero altrimenti preso».

L'autorità ha inoltre accertato che Facebook attua una pratica aggressiva in quanto esercita un "indebito condizionamento" nei confronti dei consumatori registrati, i quali subiscono, senza espresso e preventivo consenso la trasmissione dei propri dati a siti web/app di terzi, per finalità commerciali. L'indebito condizionamento deriva «dall'applicazione di un meccanismo di preselezione del più ampio consenso alla condivisione di dati».

In considerazione dei rilevanti effetti della pratica sui consumatori, il garante ha imposto anche l'obbligo di pubblicare una dichiarazione di rettifica sul sito internet e sull'app per informare i consumatori.

Commenti
 
sedelin 7 mesi fa su tio
che novità!
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
2 ore

Rifiutati dall'Esercito tedesco: i più rappresentati sono i neonazisti

Seguono gli islamisti. Dall'introduzione, 2 anni fa, di controlli sistematici sono state scartate 63 aspiranti reclute

GERMANIA
3 ore

Il ceo di Siemens: «Trump sta diventando il volto del razzismo»

Joe Kaeser entra a gamba tesa nella diatriba sui tweet giudicati xenofobi del presidente. L'azienda tedesca sta per firmare un importante contratto negli Stati Uniti

CINA
4 ore

Hong Kong: nuova manifestazione, in decine di migliaia in strada

Anche questa volta molti manifestanti marciano con un ombrello, diventato il simbolo della protesta

REGNO UNITO
5 ore

È stato un 19enne a scatenare lo scandalo Darroch

Steven Edginton ha dichiarato di essere stato lui a ottenere i documenti e a passarli alla stampa

STATI UNITI
6 ore

Alll'asta per 1,8 milioni 3 video originali della Nasa sull'allunaggio del '69

Li aveva acquistati in un lotto un videoamatore che all'epoca era studente universitario, rivendendoli ci ha guadagnato circa 8'000 volte

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile