Keystone
CINA
12.11.18 - 20:310

Shopping record nel single day: 30 miliardi di dollari su Alibaba

Il traguardo dei 10 miliardi è stato tagliato in 1 ora e 48 secondi attraverso Alipay, , mentre quello a quota 1 miliardo in appena 1 minuto e 25 secondi

PECHINO - Il "giorno dei single" (11-11, il doppio 11 o 11 novembre) fa il pieno anche nel decennale: lo shopping online speciale di Alibaba ha raggiunto nelle 24 ore di offerte la cifra di 30,8 miliardi di dollari di vendite, aggiornando il record del 2017 di 25,3 miliardi.

Lo shopping sfrenato era partite di slancio: il traguardo dei 10 miliardi è stato tagliato in 1 ora e 48 secondi attraverso Alipay, strumento di pagamento del gruppo di Hangzhou, mentre quello a quota 1 miliardo in appena 1 minuto e 25 secondi grazie al richiamo degli oltre 180'000 marchi a livello mondiale che hanno partecipato quest'anno all'iniziativa, a pochi mesi dall'annuncio shock dell'allontanamento graduale del fondatore Jack Ma dai ruoli operativi, desideroso di dare slancio alle sue attività filantropiche e non solo.

I media cinesi, dal Global Times al China Daily, hanno accolto con soddisfazione la nuova scommessa vinta da Alibaba, forte degli utenti attivi mensili mobili pari a oltre 660 milioni, a riprova della maturità del mercato del Dragone verso i consumi di qualità, soprattutto di beni esteri, con ordini partiti dalle grandi città a quelle piccole e fino alle zone rurali. Al punto che Apple ha conquistato la vetta per smartphone venduti, prendendosi una netta rivincita sulle agguerrite rivali cinesi.

Il risultato è che non c'è Black Friday o Cyber Monday che possa reggere il confronto con l'11-11, il simbolo dei cuori solitari in Cina: le due iniziative, nel 2017, hanno toccano nel poco più di 11,5 miliardi complessivamente.

L'aspetto in chiaroscuro è che il valore della merce lorda (GMV, Gross Merchandisinge Value) delle 24 ore di shopping è salito del 27%, al passo più lento di tutte le edizioni (era stato del 36% lo scorso anno). Un trend seguito a quello sulla crescita dei ricavi più debole negli ultimi trimestri, su cui la guerra commerciale tra Usa e Cina non sembra del tutto estranea.

Daniel Zhang, alla guida di Alibaba, ha annunciato al "Global import leadership summit" di Shanghai della scorsa settimana l'impegno a sostenere le importazioni di beni da oltre 120 paesi per il prossimo quinquennio per un valore di 200 miliardi: «Noi speriamo attraverso la globalizzazione di usare il mercato al consumo della Cina per portare i beni del mondo intero in Cina».

La domanda più solida di prodotti internazionali di qualità dei consumatori cinesi e un "commercio globale più inclusivo" sono le linee guida per invertire il trend dei ricavi per l'esercizio fiscale 2019 appena ribassate dal 4 al 6%.

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report