Keystone / AP
EUROPA
29.10.18 - 10:100

Migliaia di morti premature a causa dell'inquinamento

Secondo una relazione dell'Agenzia europea dell'ambiente il miglioramento della qualità dell'aria è troppo lento

BERNA - Secondo una relazione dell'Agenzia europea dell'ambiente (AEA), la qualità dell'aria in Europa è migliorata. Ma il processo è troppo lento e l'inquinamento atmosferico rimane la principale causa ambientale di morte prematura. Anche la Svizzera ne è colpita.

L'AEA ha analizzato la qualità dell'aria in Europa tra il 2000 e il 2016, utilizzando i dati di oltre 2500 stazioni di monitoraggio in tutto il continente. Le stime presentate si riferiscono al 2015.

La conclusione è che le concentrazioni di polveri sottili (PM2.5), il biossido di azoto (NO2, emesso dai motori diesel) e l'ozono (O3) sono leggermente diminuiti: la qualità complessiva dell'aria in molte regioni è però inferiore agli standard autorizzati dall'Unione europea e a quelli raccomandati dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che sono ancora più rigorosi.

L'AEA stima che le particelle sottili sono state responsabili di circa 422.000 decessi prematuri nei 41 paesi europei esaminati, di cui 391.000 nei 28 paesi dell'Unione europea. La cifra rappresenta una «riduzione di mezzo milione di decessi prematuri all'anno» rispetto al 1990, afferma la dichiarazione.

Il numero di decessi prematuri legati all'NO2 è stimato in 79.000 nei 41 paesi europei studiati (76.000 per l'UE). Infine, per quanto riguarda l'ozono, il numero stimato è di 17.700 morti (16.400 per l'UE). «L'inquinamento atmosferico è un assassino invisibile e dobbiamo raddoppiare gli sforzi per affrontarne le cause», ha dichiarato Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell'AEA.


Keystone / EPA

In Svizzera le particelle sottili hanno causato la morte prematura di 4200 persone nel 2015, il biossido di azoto ha ucciso 1000 persone e le concentrazioni di ozono 300.

Una delle principali fonti di inquinamento atmosferico in Europa è il trasporto su strada, insieme all'agricoltura, alla produzione di energia e all'industria. Particolarmente colpiti sono gli europei che vivono in città, dove le emissioni del trasporto su strada sono le più alte.

L'AEA stima che il 6% della popolazione urbana dell'UE, rispetto al 7% dell'anno precedente, è esposto a livelli di particelle PM2,5 (particelle molto fini composte da polvere, fumo, fuliggine o pollini) superiori ai limiti consentiti. La percentuale della popolazione urbana interessata da concentrazioni eccessive di biossido di azoto è del 7% (9%).

A metà maggio, sei paesi sono stati deferiti alla Corte di giustizia dell'UE per mancato rispetto degli obblighi in materia di qualità dell'aria: Francia, Germania, Regno Unito, Italia, Ungheria e Romania.

Keystone / EPA
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
36 min
Bimbo cade dal carro di carnevale e perde la vita
È successo a Sciacca, in provincia di Agrigento, subito annullata la manifestazione
REGNO UNITO
3 ore
Incriminato l'uomo che ha pugnalato alla gola il muezzin
L'accoltellatore era un britannico che si fingeva musulmano da diverso tempo ma per la polizia non è terrorismo
STATI UNITI
14 ore
Weinstein: giuria divisa sulle imputazioni più gravi
Il giudice ha ordinato di proseguire con la camera di consiglio
STATI UNITI
14 ore
La città di New York accusata di frode nei confronti dei suoi tassisti
Il Procuratore generale dello Stato americano coinvolto ha chiesto alla città di restituire 810 milioni ai suoi autisti
MONDO
15 ore
Industria aerea, perdite fino a 29 miliardi causa coronavirus
È la previsione dell'International Air Transport Association (IATA), che conferma che la priorità è contenere il virus
STATI UNITI
17 ore
7 milioni al giorno per conquistare la Casa Bianca
Nel mese di gennaio il candidato democratico alla presidenza ha sborsato 220 milioni di dollari.
ITALIA
17 ore
Altri otto casi di coronavirus in Lombardia
Si tratta di pazienti e personale dell'ospedale di Codogno
REGNO UNITO
19 ore
Huawei si lancia sul 5G e si aggiudica 91 contratti commerciali
La società cinese ha lanciato i nuovi prodotti e le nuove soluzioni legati alla tecnologia di quinta generazione
ITALIA
19 ore
Tre cittadine chiuse per coronavirus
Nella prima località annullati gli eventi e stop a bar, ristoranti e discoteche. Due casi in Veneto
CINA
20 ore
Coronavirus: in corso cinque approcci per trovare un vaccino
I ricercatori cinesi stanno lavorando su più fronti: «È una corsa contro il tempo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile