DP
AUSTRALIA
03.10.18 - 12:350
Aggiornamento : 13:01

Tampon tax addio: via l’IVA da assorbenti igienici e tamponi

La battaglia per la sua abolizione andava avanti da 18 anni. Viagra e preservativi erano esenti

CANBERRA - Vittoria per le donne australiane. Le autorità hanno infatti deciso di abolire l’IVA sugli assorbenti, sui tamponi e su altri prodotti per l’igiene femminile mettendo fine a 18 anni di campagna per l’eliminazione di una tassa da sempre considerata ingiusta.

I ministri del Tesoro degli otto Stati e Territori che compongono il Paese hanno accolto la proposta del governo federale di esentare i prodotti per l’igiene femminile dall’imposta del 10% sugli acquisti. Come riporta ABC News, dal 1° gennaio 2019 dovrebbero quindi essere esenti tamponi, assorbenti, coppe mestruali e “pants” anti-fuoriuscite. La misura dovrebbe costare circa 30 milioni di dollari australiani all’anno alle casse degli Stati (ca. 21 milioni di franchi).


DP
Esenti tamponi, assorbenti, coppe mestruali e “pants” anti-fuoriuscite

La lotta per l’abolizione della “Goods and services tax” (l’equivalente della nostra IVA) sui prodotti igienici femminili andava avanti dalla sua introduzione nel 2000. Allora, preservativi, lubrificanti, cerotti alla nicotina e Viagra erano stati dichiarati esenti. «Non credo sia nemmeno una questione di soldi. È una questione di uguaglianza», ha commentato in passato Rochelle Courtenay, la fondatrice di un’associazione che si occupa di distribuire prodotti igienici femminili alle donne senza fissa dimora o in situazione di indigenza.

Le proteste contro l'IVA sui prodotti igienici femminili hanno visto scendere in strada anche delle "Menstrual Avengers", delle "vendicatrici mestruali". Vestite da supereroine con costumi a tinte rosse, manifestavano contro i politici responsabili della mancata esenzione di tamponi e assorbenti.


YouTube
Le "Menstrual Avengers"

In Svizzera i prodotti per l’igiene femminile sono sottoposti all’aliquota normale dell’IVA, ovvero il 7,7%. Gli alimenti, i medicinali o le riviste a quella ridotta (2,5%). Questa differenza è già stata oggetto di proteste anche nel nostro Paese. Nel 2016, per esempio, le femministe del collettivo Aktivistin.ch hanno introdotto del colorante alimentare nell'acqua di 13 fontane della città di Zurigo per renderle rosse in segno di protesta. 


20M

 

Commenti
 
seo56 1 anno fa su tio
Se sono questi i problemi..... poveri noi!!!!
Equalizer 1 anno fa su tio
Giusta la mossa Australiana.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BERLINO
8 ore
Clima, i Paesi ricchi stanno tradendo l'accordo salva Terra
Sconfortante rapporto sulle emissioni di CO2: nessuna nazione del G20 in linea con obiettivi Parigi. Preoccupano Russia, Arabia Saudita e Turchia, ma anche la marcia indietro cinese
ITALIA
8 ore
Cesare Battisti sconterà l'ergastolo
La Cassazione ha negato i trent'anni richiesti dall'ex terrorista italiano arrestato lo scorso gennaio dopo 37 anni di latitanza
MESSICO
11 ore
Scontro fra tre autobus, 13 morti
L'incidente è avvenuto su una strada che collega Città del Messico con Pachuca
FRANCIA
13 ore
Donna incinta uccisa dai cani
Il corpo della 30enne è stata rinvenuto sabato in un bosco nel nord della Francia. Aveva chiamato il marito per chiedere soccorso, ma l'uomo è arrivato troppo tardi
SVEZIA
14 ore
Assange, Stoccolma archivia le accuse di stupro
Gli elemente emersi nell'indagine preliminare sono risultati insufficienti. La decisione della magistratura svedese è suscettibile di ricorso
FRANCIA
17 ore
Niente posto in casa anziani per la suora con il velo
Secondo la commissione che attribuisce i posti, «per rispetto della laicità, qualsiasi segno ostentatorio di appartenenza a una comunità religiosa non può essere accettato»
AUSTRALIA
19 ore
Sydney avvolta dal fumo: la popolazione deve stare in casa
La cappa proviene dai diversi incendi che stanno colpendo l’Australia orientale. I livelli di inquinamento sono otto volte superiori agli standard
STATI UNITI
21 ore
Si fa avanti una vittima di Epstein: «Il principe Andrea deve testimoniare»
La donna accusa il defunto finanziere di «prolungata violenza sessuale». Il suo avvocato lancia un appello al terzogenito della regina Elisabetta: «Si incontri con l'Fbi e dica quello che sa»
FRANCIA
1 gior
Ponte crollato, trovata una seconda vittima
Si tratta dell'autista del Tir, troppo pesante, che sarebbe stato all'origine del crollo della struttura
GERMANIA
1 gior
Incentivi per l'elettromobilità: anche del 50%
Sono state formulate nuove misure dal governo di Angela Merkel
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile