Keystone
STATI UNITI
23.08.18 - 11:390
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Facebook ha bannato un'app, è la seconda volta che succede

La prima è stata quella di Cambridge Analytica, 400 altre invece sono state sospese. I creatori dell'app bandita: «Sapevano bene quello che facevamo»

SAN FRANCISCO - Facebook ha annunciato che ha rimosso l'applicazione  myPersonality per «uso improprio di dati personali» e ne ha sospese altre 400. Ne dà notizia il portale TechCrunch stando al quale l'app, realizzata per fini di ricerca dal Centro Psicometrico di Cambridge (non legato in alcun modo con Cambridge Analytica) , non sarebbe più attiva dal 2012.

La mossa fa parte di una campagna di auto-regolamentazione iniziata questa primavera dopo l'esplosione dell'omonimo scandalo. «Siamo convinti che myPersonality abbia violato le nostre linee guida utilizzando in maniera impropria informazioni personali, abbiamo tentato di aprire un dialogo con i creatori ma senza successo», ha spiegato il social network

myPersonality era un applicazione popolare, a quiz «per capire che tipo sei», che incentivava la condivisione. È stata scaricata da quasi 4 milioni di persone i cui dati sono stati utilizzati dal Centro e da diversi altri enti accademici (con i quali erano stati condivisi) per redigere diversi studi sui comportamenti umani sui social network. Per un certo periodo di tempo (e per una svista), l'immensa mole di informazioni sensibili, era stata messa online da scaricare in maniera più o meno indiscriminata.

«Facebook sapeva bene cosa stavamo facendo, come non poteva? Dopo tutti questi anni e dopo che tutte quelle pagine di studi - basate su quei dati - sono stati pubblicati da dozzine di università diverse», ha dichiarato al portale uno dei creatori dell'app e ricercatore presso il Centro David Stillwell, «è davvero strano che adesso se ne esca così e dica di non sapere nulla...»

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Gabbiani aggressivi causa coronavirus
Una contea dell'Inghilterra mette in guardia la popolazione dal mangiare all'aperto.
STATI UNITI
10 ore
Zoom risponde alle critiche: «Ci dispiace, stiamo risolvendo i problemi»
Il fondatore dell'applicazione, Eric S. Yuan, si scusa per le falle a livello di privacy e sicurezza dei dati
STATI UNITI
11 ore
Minacciato il massimo esperto Usa di Covid-19
Trump, nel briefing di mercoledì, aveva affermato: «Non ne ha bisogno, tutti gli vogliono bene»
MONDO
12 ore
Un milione di casi e metà dell'umanità rinchiusa in casa
Superata la soglia dei 50mila morti. Il Paese con più decessi rimane l'Italia, tallonata dalla Spagna.
REGNO UNITO
12 ore
"Congelati" 28mila dipendenti di British Airways
Per ora non ci saranno esuberi e licenziamenti
ITALIA
13 ore
Calano i nuovi positivi e i decessi in Lombardia
Sono 13915 le persone che hanno perso la vita in Italia dall'inizio dell'emergenza
STATI UNITI
15 ore
Quanto dovremo stare a casa?
Uno studio traccia le tempistiche per il contenimento del coronavirus
STATI UNITI
15 ore
YouTube si starebbe preparando per fare guerra a TikTok
Con un App di nome "Shorts" che potrebbe arrivare già entro l'anno e punterà tanto sul suo catalogo di canzoni
REGNO UNITO
16 ore
«Cosa fa in stazione?» Lei non risponde e si prende la multa
La donna è stata dichiarata colpevole di violazione del "Coronavirus Act 2020"
STATI UNITI
16 ore
Corsa alle armi, a marzo venduti due milioni di pistole negli Stati Uniti
Gli americani sarebbero preoccupati da possibili disordini civili
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile