Keystone / AP
CINA
04.03.18 - 10:540
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:06

Dazi Usa, «pronti alle misure necessarie»

La Cina non vuole alcuna guerra commerciale con Usa, «ma non ignoreremo le azioni che minacciano i suoi interessi» ha detto il portavoce del Congresso nazionale del popolo

PECHINO - La Cina non vuole alcuna guerra commerciale con Usa, «ma non ignoreremo le azioni che minacciano i suoi interessi».

È quanto ha detto Zhang Yesui, portavoce del Congresso nazionale del popolo, a pochi giorni dall'annuncio del presidente Donald Trump sui dazi portati al 25% e al 10%, rispettivamente alle importazioni di acciaio e alluminio, avendo all'apparenza per target proprio Pechino.

Cina e Usa hanno sistemi e culture diversi, ma «questo non vuol dire necessariamente che debba esserci un conflitto», ha aggiunto il portavoce, mettendo in guardia «da errori di calcolo e giudizio» che potrebbero avere pesanti conseguenze.

Zhang, infine, ha ricordato il dialogo in corso tra le diplomazie dei due Paesi che una nuova tappa a Pechino. La scorsa settimana Liu He, il più stretto advisor economico del presidente Xi Jinping e indicato come prossimo vice premier, si è recato a Washington allo scopo di provare ad allentare le tensioni. Prima di lui, a inizio febbraio, c'è stata la missione del Consigliere di Stato Yang Jiechi, il capo della diplomazia cinese.

Niente eccezioni - Per i dazi su acciaio e alluminio non saranno contemplate esenzioni per Paesi alleati come il Canada o l'Europa. A ribadirlo è Peter Navarro, consigliere per le politiche commerciali della Casa Bianca, che guida l'ala protezionista della West Wing contrapposta all'ala globalista del consigliere economico Gary Cohn.

«I dazi saranno imposti su chiunque - ha spiegato Navarro a Fox News - perché se si fanno eccezioni il presidente dovrà alzare le tariffe sugli altri e il suo telefono verrebbe tempestato di telefonate da parte degli altri Paesi».

Navarro si è quindi detto convinto che alla fine nessuno prenderà misure di rappresaglia verso gli Usa tali da danneggiare i consumatori americani.

TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
2 ore
«Ora dobbiamo congelare l'economia»
Gli ultimi aggiornamenti internazionali sulla pandemia di Covid-19
STATI UNITI
4 ore
Il virus picchia duro negli Usa: altri 2mila morti
Ma Trump guarda il bicchiere mezzo pieno: «Ripartiremo presto». Gli 007: Casa Bianca avvisata già a novembre
UNIONE EUROPEA
5 ore
L'Ue verso un'intesa (forse)
Si pensa a un "recovery fund", Francia e Germania d'accordo ma l'Olanda si mette di mezzo
REGNO UNITO
6 ore
Ruba tre mascherine da un ospedale: condannato a tre mesi di carcere
Pizzicato sul fatto, un 34enne di Londra si è subito dichiarato colpevole.
PALESTINA
13 ore
Matrimoni tra parenti, la battaglia di una mamma
Aliah ha potuto ricostruirsi una vita solo una volta trovato un porto sicuro.
STATI UNITI
14 ore
Inquinamento e pandemia a braccetto?
Uno studio effettuato negli Stati Uniti rileva una correlazione con il tasso di PM 2.5 nell'aria
MILANO
16 ore
Coronavirus, si frena sulla clorochina: «Troppi i dubbi»
Il farmaco antimalarico era da molti considerato una promettente cura al Covid-19
MONDO
16 ore
Crollo degli scambi a causa della pandemia: «La peggiore delle ipotesi è -32%»
Secondo all'Organizzazione mondiale del commercio siamo di fronte a una «crisi senza precedenti»
MONDO
17 ore
100 giorni fa il primo allarme: «È un nuovo coronavirus»
Tutta la storia della pandemia mondiale, in 10 date a partire da quel giovedì 9 gennaio a Wuhan fino a oggi
STATI UNITI
18 ore
Goldman Sachs: «PIL europeo in picchiata»
La banca stima un impatto durissimo sul PIL a causa delle conseguenze del Covid-19
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile