keystone
STATI UNITI
28.10.17 - 09:220
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Amazon, Jeff Bezos supera Bill Gates

Alla chiusura di Wall Street, il patron di Amazon valeva 93,8 miliardi di dollari, ovvero 5,1 miliardi in più di Gates

NEW YORK - Amazon chiude il terzo trimestre sopra le attese e vola in Borsa. I titoli salgono del 13,22%, schizzando ai massimi degli ultimi due anni e mezzo. E Jeff Bezos festeggia la volata strappando a Bill Gates lo scettro di uomo più ricco al mondo.

Alla chiusura di Wall Street Bezos, in base all'indice dei miliardari di Bloomberg, Bezos vale infatti 93,8 miliardi di dollari, ovvero 5,1 miliardi di dollari in più rispetto a Gates.

Per il patron di Amazon si tratta del secondo sorpasso su Gates, ma il primo era durato poco: il 27 giugno Bezos era diventato il 'Paperone' del mondo durante la seduta di Wall Street, ma al termine delle contrattazioni Gates si era ripreso lo scettro.

Il nuovo ribaltone non sarebbe stato possibile se il fondatore di Microsoft non avesse donato alla filantropia la maggior parte della sua ricchezza: Gates è infatti con Warren Buffett il creatore di 'Giving Pledge', l'iniziativa per incoraggiare i miliardari a donare almeno la metà della loro fortuna a cause di beneficenza. Finora Gates ha donato 31,1 miliardi di dollari.

La scalata di Bezos alla vetta dei più ricchi del mondo è iniziata da lontano: da un garage di Seattle nel 1994, dove ha fondato la libreria online Amazon con in tasca una laurea in ingegneria a Princeton e dopo una breve parentesi a Wall Street.

Da allora Amazon ha 'conquistato' il mondo, innescando una vera e propria rivoluzione dello shopping e mandando in pensione i tradizionali grandi magazzini. E ora dopo essere entrata nel mercato degli alimentari, Amazon punta diritta a quello farmaceutico. L'ascesa di Amazon a colosso mondiale è coincisa con quella di Bezos, che ha in portafoglio il 16,9% della società.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
6 ore

Una trappola tesa al momento giusto blocca la Brexit

Il voto decisivo atteso per oggi sul deal è saltato ed ora è muro contro muro fra Parlamento e Governo

REGNO UNITO
10 ore

Stop a Johnson, Westminster rinvia la Brexit

La Camera dei Comuni ha approvato un emendamento che obbliga il premier a chiedere un rinvio all'UE

FOTO
REGNO UNITO
11 ore

Il popolo torna in piazza contro la Brexit

Un raduno colorato, fra slogan, cartelli, bandiere britanniche e dell'Ue e vessilli di partito

SIRIA
13 ore

Ankara accusa i curdi di violare il "cessate il fuoco"

«In 36 ore hanno compiuto 14» violazioni». Ma la Turchia assicura che è in atto un coordinamento con gli Stati Uniti

REGNO UNITO
13 ore

Brexit, l'esito resta incerto

È partito il dibattito vero e proprio sull'accordo. Si vota su due emendamenti: una nuova proroga e referendum bis

REGNO UNITO
16 ore

Oggi è il giorno della Brexit

Boris Johnson chiede al Parlamento di approvare l'accordo da lui raggiunto con l'Ue e avverte la Camera dei Comuni che «ora è arrivato il tempo» di decidere

STATI UNITI
18 ore

Boeing 737 Max, la società sapeva

Una serie di sms tra dipendenti nel 2016 indica che la società era consapevole del rilevante problema del sistema di controllo automatico del volo

FOTO
SPAGNA
18 ore

Le proteste serali fanno 182 feriti e 54 arresti

Tra le persone fermate e poi rilasciate anche un fotoreporter del quotidiano El Pais, «immobilizzato a terra da una mezza dozzina di agenti e portato in un furgone di polizia»

ITALIA
1 gior

La provocazione di Grillo: «E se togliessimo il voto agli anziani?»

Il fondatore del M5s scatena un pandemonio con la sua dichiarazione. Calderoli: «Nemmeno Erdogan». Salvini: «Togliamo il voto a lui»

SIRIA
1 gior

Fragile tregua in Siria, sul confine cadono ancora le bombe

Il cessate il fuoco concordato ieri da Turchia e Stati Uniti ha subito ripetute violazioni: i raid di Ankara non si fermano. Erdogan però nega: «Disinformazione»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile