Fotolia
MONDO
22.10.17 - 14:310
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:06

Generazione Z, i figli dello smartphone

Preferiscono stare in chat piuttosto che parlare, passano tanto tempo sulle app e sono la nuova gallina dalle uova d'oro per le aziende

NEW YORK - Preferiscono stare in chat piuttosto che parlare, passano tanto tempo sulle app, dormono con lo smartphone. Sono le abitudini sotto gli occhi di tutti della Generazione Z, i nati tra il 1995 e il 2010, i più piccoli hanno la stessa età dell'iPad. Mettono in crisi i genitori ma sono la nuova gallina dalle uova d'oro per le aziende, poiché sono contenti di trovare i loro marchi preferiti sui social.

«Quello che abbiamo constatato è che lo smartphone è una estensione di loro stessi e che i social e le app, cioè la vita digitale, occupa più tempo delle loro relazioni offline», spiega Rurik Bradbury, manager di LivePerson che negli Stati Uniti ha condotto una ricerca sulla Generazione Z e su quella precedente, i Millenials.

In particolare, i giovanissimi nati tra il 1995 e il 2010, spiega l'indagine, «interagiscono più digitalmente che nella vita reale», tanto che sette su 10 preferiscono mandare messaggi di testo piuttosto che parlare. Il 62% dimentica più facilmente il portafoglio a casa dello smartphone, il 70% dorme con questo dispositivo a portata di mano. La stessa percentuale pensa che in futuro tutti gli acquisti si faranno online.

Riguardo i consumi - secondo un'altra indagine condotta da GlobalWebIndex in 35 paesi del mondo - questa fascia d'età dà ascolto ai 'consigli' dei personaggi famosi, 1 su quattro segue sui social i marchi che pensa di acquistare, ed è "contento di vedere i contenuti dei loro brand preferiti nel flusso di notizie".

Un particolare non da poco, che in futuro prossimo sdoganerà l'invasione sempre più massiccia della pubblicità su queste piattaforme. Sempre secondo la ricerca, questi ragazzi trascorrono il 20% del tempo in più rispetto alla media sulla tv online. Uno su 4 usa Netflix, percentuale che sale al 70% negli Stati Uniti. Il 'second-screening', cioè l'abitudine di smanettare su un altro dispositivo mentre si guarda la tv è praticato da tutti (9 su 10). Lo streaming è popolare anche per l'ascolto delle canzoni, con Spotify al top.

Il fenomeno ha punte più alte negli Stati Uniti, ma se ne parla pure da noi. Da pochi giorni sono partite le riprese di 'Succede', il film tratto dall'omonimo libro della YouTuber Sofia Viscardi, considerata un po' la portavoce della Generazione Z in Italia (ha oltre un milione e mezzo di follower).

Nella Penisola - ma l'osservazione dovrebbe valere anche per la Svizzera italiana - le caratteristiche di questa generazione sono confermate dai dati degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. Il 72% dei ragazzi dai 15 ai 24 anni utilizza WhatsApp praticamente sempre, contro una media del 32% della popolazione totale. Sono sopra la media anche per l'uso di Internet e delle app, oltre la metà guarda programmi in streaming.

Infine, non contenti di monitorare i social dallo smartphone, il 24% li controlla anche dalla Smart Tv. E pensare, come ha calcolato la rivista Quartz in un recente articolo, che in un anno nello stesso tempo impiegato sui social media si potrebbero leggere 200 libri.

TOP NEWS Dal Mondo
SPAGNA
1 ora
Nuovo lockdown in Catalogna, anzi no
Il Tribunale di Lleida ha deciso di non ratificare la decisione del Governo catalano
UNIONE EUROPEA
3 ore
PIL europeo, prima giù poi su
Secondo l'Fmi, si tornerà ai livelli del 2019 soltanto nel 2022. Per quest'anno atteso un -9,3%
FOTO
STATI UNITI
3 ore
Incendio su una nave militare statunitense: diciotto feriti
Il rogo è esploso sulla Uss Bonhomme Richard, nella base navale di San Diego
STATI UNITI
4 ore
Trump voleva mettere in vendita Porto Rico
L'idea sarebbe stata avanzata dopo che nel 2017 l'isola fu devastata dall'uragano Maria
MESSICO
4 ore
Coronavirus: il Messico supera l'Italia per numero di decessi
Anche nel paese i dati legati alla pandemia continuano a crescere. I contagi sono quasi 300'000
POLONIA
4 ore
Ricercato dalla polizia, scappa nella foresta con il suo puma
L'uomo rifiuta di separarsi dall'animale. Più di 200 agenti sono sulle sue tracce
FRANCIA
16 ore
Accuse, molestie, sessismo: Ubisoft nella bufera
Rivoluzione al vertice del gigante dei videogiochi, editore tra altri di Assassin's Creed, Far Cry, e Rayman
SPAGNA
16 ore
Torna il lockdown in Catalogna
Un focolaio di coronavirus ha costretto le autorità a reintrodurre la misura
AUSTRIA
19 ore
Cadono dei massi alle grotte di ghiaccio, muore un 13enne
La tragedia si è consumata all'Eisriesenwelt: il Mondo dei giganti di ghiaccio, nota destinazione turistica
STATI UNITI
19 ore
Prestiti e aiuti per superare la crisi di Covid? Anche per i miliardari
Kanye West, Ron Burkle, e altri paperoni hanno ricevuto quote dai fondi governativi per aiutare le PMI
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile