Keystone
CINA
24.05.17 - 15:130
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:06

La Lotus parlerà cinese

Il gruppo Zhejiang Geely Holding dopo Volvo acquista la malese Proton e la britannica Lotus

PECHINO - Il gruppo cinese Zhejiang Geely Holding - che possiede tra l'altro la svedese Volvo - ha annunciato la decisione di acquisire il 49,9% delle azioni del costruttore malaysiano Proton - oggi controllate dal conglomerato DRB-Hicom - e di rilevare dalla Proton il 51% del celebre brand britannico di auto sportive Lotus.

L'accordo definitivo dovrebbe essere firmato entro fine luglio. In un comunicato Geely ha ribadito di voler sviluppare e rivitalizzare sia Proton che Lotus, la prima come importante e consolidato produttore della Malaysia (il 50,1% resterà nelle mani della DRB-Hicom di Syed Mokhtar al-Bukhary) e la seconda per far crescere globalmente questo marchio, ma in funzione delle future stringenti norme sulle emissioni.

Come specifica "Automotive News", non si conosce il valore esatto della transazione DRB-Hicom Geely per Proton - alla cui "asta" hanno partecipato 15 costruttori mondiali e, nell'ultima fase, solo PSA, Renault e Suzuki - mentre il passaggio del 51% delle azioni di Lotus dovrebbe essere costato al gruppo cinese 130 milioni di dollari.

L'intervento di Geeley sulla futura produzione della Proton (attualmente a circa 350'000 unità all'anno nei due stabilimenti malaysiani di Shah Alam e Tanjung Malim) dovrebbe prevedere l'utilizzazione delle piattaforme e delle altre moderne tecnologie che i cinesi hanno sviluppato assieme a Volvo.

La Lotus, che deve la sua notorietà mondiale anche alla costruzione di monoposto per la Formula Uno, è stata fondata nel 1952 ed è passata di mano più volte: nel 1986 alla General Motors, nel 1993 (attraverso la lussemburghese ACBN Holding) a Romano Artioli, patron della Bugatti, e nel 1996 alla malaysiana Proton.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
22 min
L'aggressore alla Casa Bianca «voleva uccidere»
Tuttavia, rispetto a quanto si pensasse, l'uomo non era armato
STATI UNITI
2 ore
Novità «decisive» sul caso di Ghislaine Maxwell
I suoi legali chiedono di bloccare la pubblicazione di alcuni documenti. E lei denuncia le condizioni di detenzione
STATI UNITI
3 ore
Trump pensa allo stop dei rientri anche per gli statunitensi
Anche i cittadini americani, che finora non erano toccati dalle restrizioni, rischiano di rimanere bloccati all'estero
NORVEGIA
4 ore
In aeroporto con un tanga al posto della mascherina: John McAfee nei guai
Dopo un fermo di 14 ore il 74enne è stato rimesso in libertà
FRANCIA
7 ore
Panico a Cannes per una sparatoria (che non c'è stata)
Sono almeno 44 le persone che hanno avuto bisogno di cure ospedaliere
STATI UNITI
9 ore
David Marcus, da Ginevra ai servizi finanziari di Facebook
Il gruppo si occuperà di tutti gli strumenti relativi ai pagamenti che la compagnia sta sviluppando
NUOVA ZELANDA
9 ore
Quattro contagi dopo 102 giorni senza: «Restate a casa»
In Nuova Zelanda scatta l'allerta 2. Tutto chiuso a Auckland. La premier: «Comportatevi come se aveste il Covid».
RUSSIA
10 ore
Putin annuncia: «Abbiamo registrato un vaccino per il coronavirus»
Al momento mancano conferme scientifiche indipendenti.
COREA DEL NORD
11 ore
Pyongyang, il silenzio sul presunto paziente zero
La Corea del Nord è ufficialmente ancora libera dal coronavirus. La città di Kaesong resta però in quarantena
GERMANIA
12 ore
Il coronavirus spinge Zalando
Il primo semestre 2020 si chiude con 34 milioni di clienti: +20,4% rispetto all'anno precedente
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile