ITALIA
29.12.16 - 08:230
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:05

Padoan: «Banche e Bce: opacità nei criteri di vigilanza»

Il ministro dell'Economia italiano in merito a Mps vorrebbe qualche informazione in più sui criteri utilizzati per la richiesta di 8,8 miliardi per l'aumento di capitale

ROMA - La richiesta di 8,8 miliardi per l'aumento di capitale di Mps «non è contestabile perché la vigilanza è un'autorità indipendente ma sarebbe stato utile avere dalla Bce qualche informazione in più sui criteri con i quali si è arrivati a questa valutazione». Lo afferma, in un forum al Sole 24 Ore, il ministro dell'Economia italiano, Pier Carlo Padoan: «La mancanza di informazione si traduce in opacità e le cose opache inducono a interpretazioni quasi sempre sbagliate».

Alla domanda se il governo invierà alla Bce una lettera con richieste di chiarimenti, Padoan si limita a osservare che dopo il nuovo piano industriale di Mps ci sarà una "interlocuzione" con le autorità, la Bce e la direzione generale Competitività della Commissione europea, che «ci permetterà di capire l'aumento di capitale considerato effettivamente necessario».

Osserva che il problema nasce dalla mole di sofferenze nei bilanci, che è senza dubbio «un tema europeo e anche italiano, ed è altrettanto chiaro che va affrontato con vari strumenti, e la loro gestione richiede anche un po' di tempo e il ritorno a condizioni macroeconomiche di normalità. Le richieste di capitale della Bce porteranno il Monte dei Paschi a essere una banca iper-capitalizzata».

Allargando il discorso agli altri istituti in difficoltà, Padoan spiega che «quando il governo ha deciso di mettere in campo questi strumenti si è posto l'obiettivo della stabilità finanziaria, e quindi prima togliamo di mezzo possibili focolai di crisi meglio è».

Lascia al Parlamento la valutazione sull'opportunità di un'apposita commissione d'inchiesta, ma "come cittadino" si augura che «la questione bancaria in Italia sia affrontata anche sul piano giudiziario. Perché ci sono responsabilità di singoli manager che hanno prodotto danni rilevanti a investitori, azionisti, risparmiatori e imprese. Queste responsabilità vanno sanzionate, e nel nostro Paese non è stato ancora fatto abbastanza e se non c'è una sanzione per i comportamenti scorretti alla fine chi pensa che le banche siano il male si convince di aver ragione».
 
 

TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
51 min
Disney posticipa le uscite dei film della Marvel
"Black Widow", con Scarlett Johansson, è ora previsto per novembre
STATI UNITI
1 ora
USA nelle grinfie del virus: 1'480 decessi in 24 ore
Il Presidente Trump: «Non ordinerò la chiusura totale, ogni Governatore sarà libero di decidere per il proprio Stato»
SPAGNA
1 ora
L'OMS: «Muoiono sempre più giovani». La Cina si ferma
Gli ultimi aggiornamenti internazionali sulla pandemia
STATI UNITI
15 ore
Lo studio: "Trasmissione del virus anche parlando"
Alcuni studi scientifici avanzano l'ipotesi che il Covid-19 possa trasmettersi non solo con lo starnuto o con la tosse
STATI UNITI
16 ore
A New York 526 morti in 24 ore
Si tratta del più alto aumento registrato in una sola giornata
STATI UNITI
19 ore
«Niente Corona party»: denunciato anche un 99enne
È avvenuto durante una festa di fidanzamento a Lakewood. Altre 9 persone hanno ricevuto una denuncia
STATI UNITI
20 ore
Apple Store americani chiusi fino a maggio
La responsabile retail: «Continuiamo a monitorare le condizioni locali per ogni struttura su base giornaliera».
PAESI BASSI
23 ore
Lanciata una sfida per regalare un sorriso e salvare il mercato dei fiori
Il coronavirus ha colpito duramente il settore olandese. Ora le aziende vengono in soccorso
MONDO
1 gior
Covid-19, una "fattura" da 4100 miliardi
La Banca asiatica di sviluppo prevede la crescita più bassa in Asia dal 1998
IRLANDA
1 gior
Ryanair, passeggeri dimezzati a marzo
La flotta rimarrà in gran parte a terra almeno fino a maggio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile