PECHINO
02.06.11 - 10:340
Aggiornamento : 05.11.14 - 19:44

Google: pirateria; Cina, inaccettabile gettare colpa su di noi

PECHINO - È "inaccettabile" che la responsabilità delle azioni di pirateria nei confronti del colosso americano di internet Google sia addossata alla Cina: lo ha detto oggi il portavoce del ministero degli Esteri.

Gli account di posta elettronica Gmail di alti responsabili politici americani e di paesi asiatici tra cui la Corea del Sud, di giornalisti, militari e di attivisti del dissenso cinese, sono stati presi d'assalto in una serie di attacchi che la Google afferma provengano dalla Cina.

Gli account violati sono centinaia e l'attacco, in apparenza proveniente da Jinan, aveva come obiettivo di leggere la posta elettronica delle persone finite nel mirino degli hacker.



ATS
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
8 ore

Prete ruba 98.000$ dalle offerte e li spende con i fidanzati

L'uomo di fede è così passato dalle case al mare e le cene... al carcere

BRASILE
10 ore

Incendi in Amazzonia: il governo cerca un'azienda di monitoraggio satellitare

Il bando, però, delinea una società i cui dati sono già stati impiegati per minimizzare l'emergenza. Bolsonaro: «Ong principali sospettate»

ITALIA
12 ore

Consultazioni: le nuove condizioni del PD fanno alzare la tensione

Il partito ha chiarito i suoi «presupposti»: via i decreti sicurezza, preaccordo sulla manovra e stop al taglio dei parlamentari

STATI UNITI
13 ore

Victoria's Secret in crisi: vendite in calo del 7%

Per il produttore di lingerie si tratta del quarto trimestre consecutivo di contrazione su base annuale

STATI UNITI
14 ore

Fecondazione assistita, decine di bambini nati dal donatore sbagliato: spesso è il medico

All'insaputa delle madri, uno specialista ha per esempio fatto nascere con il proprio sperma almeno 56 bambini

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile